22/08/2009, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

La Società del Verbo Divino festeggia i cento anni di missione nelle Filippine

di Santosh Digal
Presente nelle Filippine dal 15 agosto 1909 la Società del verbo divino è oggi la comunità religiosa più numerosa del Paese. Per i superiori l’anniversario rappresenta un’occasione per apprezzare i frutti del lavoro e arricchire con la parola di Dio il terreno della missione.

Manila (AsiaNews) –  Lo scorso 15 agosto la Società del Verbo Divino ha festeggiato i 100 anni di missione nelle Filippine. Il giorno dell’Assunta del 1909 i primi due missionari, padre Louis Beckert e padre Jhon Scheirmann, sbarcavano infatti nel porto di San Isidro.

Nel corso di un secolo la comunità verbita filippina è divenuta la congregazione  maschile più numerosa del Paese. I suoi 460 membri sono dislocati in tre province che comprendono tutto il territorio dell’arcipelago. Oltre a soccorrere i bambni di strada e i poveri delle città, i missionari portano la parola di Dio alle popolazioni indigene che ancora non conoscono il vangelo.

Padre Antonio M. Pernia, superiore generale dell’ordine, di origine filippina, afferma che “nel centenario della Società del Verbo Divino, le nostre tre province hanno il privilegio di raccogliere ciò che i primi missionari avevano seminato con grandi difficoltà e sacrifici”. Egli aggiunge che “per continuare a seminare nelle buone e nelle cattive circostanze occorre avere la medesima generosità e saggezza dei primi missionari”.

Le celebrazioni del centenario hanno avuto inizio il 13 agosto, con un concerto nella città di San Juan, e si concluderanno a fine mese nel porto di San Isidro con una messa celebrata da p. Pernia. Come afferma p. Nielo Cantilado, responsabile della provincia centrale “i festeggiamenti serviranno soprattutto per arricchire il suolo in cui coltivare la missione”.

La Società del Verbo Divino è stata fondata nel 1875 da S. Arnold Janssen. Dopo la prima casa inaugurata a Steyl (Olanda) oggi l’ordine è diffuso in 67 Paesi e raccoglie oltre 6 mila religiosi. L’Asia rappresenta il principale bacino vocazionale. In questi anni le sole Filippine hanno fornito alla congregazione ben 537 membri di cui 170 impegnati all'estero.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
P. Bishoyi: 'Io missionario dell'Orissa per la nuova evangelizzazione in Argentina'
30/11/2021 13:01
Missionari filippini tra gli anziani buddisti, taoisti e cristiani a Taiwan
26/04/2010
Cardinale Jaime Sin: "Portare Cristo nella politica" (scheda biografica)
21/06/2005
Un’adorazione eucaristica di 40 ore “per la Chiesa e i sacerdoti”
25/05/2010
Uttar Pradesh: arrestati tre cristiani nepalesi perché ‘diffondevano il cristianesimo’
12/01/2018 15:30


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”