27/10/2004, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

Lobby economiche filippine premono per il controllo delle nascite

Il presidente Arroyo spera di varare programmi di paternità e maternità responsabile.

Manila (AsiaNews/Agenzie) – Il presidente filippino Gloria Macapagal-Arroyo ha promesso di frenare la crescita demografica del paese. Il tasso di crescita attuale è del 2,36%; nei prossimi anni intende dimezzare i valori, ma il progetto incontra la ferma opposizione della Chiesa Cattolica.

Mario Taguiwalo, ex sottosegretario del ministro della Sanità, è fra i fautori di un programma di controllo delle nascite, perché "l'alto tasso di natalità favorisce l'impoverimento del paese, sia economico che culturale".

Da tempo le lobby economiche filippine chiedono la pianificazione demografica: esse sostengono che l'aumento della popolazione acuisce i problemi economici e favorisce la disoccupazione. Jaime Augusto Zobel de Ayala e Oscar Lopez, due top manager filippini, sono fra i firmatari di una lettera inviata al presidente Arroyo in cui si chiede un controllo delle nascite.

Il presidente filippino ha proposto un programma di "procreazione responsabile": "Chiediamo ai genitori – afferma Gloria Arroyo – di far passare almeno tre anni fra un figlio e l'altro, ma dobbiamo rispettare i valori morali e religiosi delle famiglie".

Il presidente ha inoltre demandato ai governatorati locali il compito di elaborare piani di azione mirati al controllo delle nascite; Gloria Arroyo, madre di tre figli, ha conquistato la presidenza del paese nel 2001 grazie all'appoggio della chiesa cattolica ed è attenta a seguirne la dottrina e a promuovere solo metodi di contraccezione naturali.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Legge sui 2 figli obbliga la Chiesa a garantire sterilizzazioni volontarie ai suoi impiegati
29/04/2005
Filippine, multa e carcere per chi non pratica la contraccezione
22/02/2005
Vescovi filippini: La corruzione dei politici e non la sovrappopolazione è causa di povertà
12/12/2006
Card. Lopez Trujillo: un'economia più umana è la vera sfida per gli Stati
15/12/2004
Economisti attaccano la Chiesa sulla pianificazione delle nascite
01/12/2004


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”