21/11/2022, 08.49
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Mar Cinese Meridionale: nave di Pechino recupera con la forza i detriti di un razzo

Le altre notizie del giorno: nel Kurdistan iraniano schierata l'artiglieria pesante, funzionari stranieri discutono con la resistenza afghana, la Cina sembra allentare le misure contro il covid mentre gli studenti rinchiusi nei campus creano animali di cartone, Tokaev rieletto presidente del Kazakistan con oltre l'80% dei voti.

FILIPPINE – CINA

Una nave della guardia costiera cinese ha recuperato con la forza un oggetto galleggiante che stava venendo trainato da una nave filippina nel Mar Cinese Meridionale. L’oggetto metallico, presumibilmente resti di un razzo cinese, era stato avvistato a 730 metri a ovest dell’isola di Thitu, parte delle contese isole Spartly. La nave cinese in un primo momento ha tentato di bloccare il passaggio alla nave filippina e ha poi tagliato la cima che stava trascinando l’oggetto.

INDONESIA

Questa mattina un terremoto di magnitudo 5.6 a Giava occidentale ha scosso la capitale Jakarta. Alcuni edifici sono stati evacuati. I residenti locali hanno sentito tremori e visto palazzi oscillare ma l’Agenzia metereologica nazionale non ha rilasciato avvisi di allerta tsunami.

COREA DEL SUD

Il presidente Yoon Suk-yeol ha sospeso la conferenza stampa quotidiana dopo aver impedito a un giornalista di salire sull’aereo presidenziale e coprire il viaggio del capo di Stato nel sud-est asiatico. Il reporter in questione, dell’emittente Mbc, era stato accusato di aver pubblicato “notizie false” e ha urlato a uno degli assistenti del governo a cosa si riferissero, senza ricevere risposta. Il tasso di approvazione del presidente Yoon è sceso questa settimana al 33%.

CINA

Sono apparsi segnali secondo cui la Cina starebbe allentando le misure contro il covid dopo le proteste in alcune città e nei campus universitari. Gli studenti della città centrale di Zhengzhou hanno inscenato proteste contro la politica “zero covid” la settimana scorsa e sono stati imitati dai lavoratori migranti bloccati nella città meridionale di Guangzhou. Molti universitari in questi mesi di chiusura hanno creato animali di compagnia di cartone e ne hanno condiviso le immagini sui social cinesi.

AFGHANISTAN

Secondo alcune fonti, funzionari indiani e iraniani la settimana scorsa si sono recati in Tajikistan per parlare con il leader della resistenza afghana Ahmad Massoud. Negli stessi giorni si è tenuto a Mosca un incontro con rappresentanti di vari Paesi della regione per discutere della situazione in Afghanistan. I talebani non sono stati invitati perché non hanno accettato la richiesta di creare un governo inclusivo.

IRAN

Secondo alcuni gruppi umanitari e in base a video circolati ieri sui social non ancora verificati, le Guardie iraniane della rivoluzione sono entrate nella città curda di Mahabad con l’artiglieria pesante per sedare le proteste. Almeno quattro manifestanti, tra cui almeno un minorenne, sarebbero stati uccisi. Nel frattempo il governo ha arrestato due attrici per essere apparse in pubblico senza velo.

GEORGIA – IRAN

Il canale tv azerbaigiano “Khazar” ha mostrato un servizio sulle attività di propaganda islamica dell’Iran in Georgia, con la diffusione di cellule sciite dei gruppi “Zeyneb” e “Fatima”, che in realtà perseguono scopi di sostegno alle politiche del governo di Teheran, come lamenta anche Vagif Akbarov, primo sceicco dell’Amministrazione dei musulmani di Georgia.

RUSSIA

I timori dei russi di perdere anche la Crimea si vedono dal processo di “evacuazione degli oggetti di eredità culturale” iniziato nella penisola, come rivela l’archeologa ucraina Evelina Kravčenko, secondo cui “dai musei stanno portando via tutto”, impacchettando quadri e oggetti in esposizione, comprese le tante reliquie archeologiche.

KAZAKISTAN

Kasym-Zomart Tokaev è stato rieletto presidente del Kazakistan con l'81,31% dei voti. Gli altri candidati hanno ricevuto rispettivamente: Dayrabaev 3,42%, Abden 2,60%, Kazhyken 2,53%, Auesbaev 2,22%, Tursynbekova 2,12%. "Contro tutti" hanno votato il 5,8% degli elettori. Ai seggi si è recato il 69,44% degli aventi diritto, i presidenti di Kirghizistan, Uzbekistan e Tagikistan si sono immediatamente congratulati con Tokaev. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Usa-Cina: scoperto un secondo pallone spia in America Latina
04/02/2023 09:14
India, forti tagli alle misure per i poveri nelle aree rurali
02/02/2023 08:48
Afghanistan, 170 fabbriche chiuse per carenza di elettricità
31/01/2023 08:46
Teheran: uomo armato attacca l’ambasciata azera, un morto e due feriti
27/01/2023 08:55
Onu, boom nella coltivazione di oppio in Myanmar: +33% nel 2022
26/01/2023 08:15


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”