13/06/2005, 00.00
LIBANO
Invia ad un amico

Nel Monte Libano Aoun verso una vittoria clamorosa

di Youssef Hourany

Secondo i primi dati il generale Michel Aoun risulta vincente in tutti i 15 seggi della regione. Ma delusione per "Kornet Chehwan", la lista presieduta da mons. Joseph Bechara. Altissima affluenza alle urne, "nuova realtà nel Paese".

Beirut (AsiaNews) – Domenica 12 giugno, per la prima volta nella storia politica del Libano, si è registrata una percentuale elevatissima di affluenza alle urne per la terza fase delle elezioni legislative: secondo fonti ufficiali, oltre il 65 % degli aventi diritto al voto ha usufruito del proprio diritto. Questo dato riflette, secondo molti analisti politici, una realtà ed una volontà nuova nel Paese: i libanesi, con l'alta affluenza alle urne, hanno dimostrato di credere nel progetto di fondazione di un nuovo Libano.

Sorprese e delusioni per i cristiani della regione medio-orientale: la sorpresa è la quasi certa vittoria del generale Michel Aoun, rientrato in patria dopo 15 anni di esilio; secondo i primi dati la lista capeggiata dal leader risulta vittoriosa in 15 seggi su 15 nella regione del Monte Libano.

Delusione per i membri del "Kornet Chehwan", la lista creata nel 2000 e presieduta da mons. Joseph Bechara, arcivescovo di Antelias: la lista riuniva membri dell'opposizione ma ha ottenuto un risultato disastroso. Dopo lo spoglio dei voti – che ha visto non eletti Fares Soueid e Mansour Bonn, membri da lungo tempo dell'intellighenzia politica del Libano – la lista è stata sciolta 'ipso facto'. Come ha dichiarato ad AsiaNews Farid Elias El Khazen, nuovo deputato della regione Kesrouan-Jbeil, "ora i cristiani hanno un solo leader, il generale Aoun". "I giochi sono fatti – ha dichiarato Aoun dopo i risultati - ed ora spetta ai libanesi unire le forze".

Un fatto significativo è stata la vittoria - nella regione di Baabda-Alley - delle liste appoggiate dal leader dell'opposizione Walid Joumblatt, dalle forze libanesi di Geagea, dalla corrente di Hariri e da Hezbollah. Nabil Ncoula Hachem, eletto deputato sulle liste di Aoun nella regione del Metn, ha dichiarato ad AsiaNews che "l'opposizione ha ottenuto una 'vittoria timida', praticamente con una differenza di voti molto bassa".

Il ministro Souleiman Frangieh, leader maronita, intervistato da AsiaNews ha dichiarato che "malgrado tutto le sue liste registreranno la vittoria finale nell'ultima fase elettorale, domenica prossima nel nord del Libano, dove abbiamo tessuto un'alleanza molto forte con il generale Michel Aoun".
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Libano, card. Sfeir: "Prima di votare, esaminate la vostra coscienza"
11/06/2005
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Tokyo: elezioni senza sorprese, continua il dominio del partito liberaldemocratico
11/07/2022 10:20
Bahrain: per la prima volta tutti i cittadini votano per il Parlamento
25/11/2006
Continua la votazione degli iracheni espatriati
29/01/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”