06/09/2016, 08.53
INDIA
Invia ad un amico

Orissa, inaugurata “Santa Madre Teresa Road” (Foto)

di Nirmala Carvalho

La nuova strada è stata presentata il giorno della canonizzazione della fondatrice delle Missionarie della Carità. Il chief minister ha reso il suo omaggio e ha ricordato che ha “scelto l’India come sua casa, per servire i poveri e gli afflitti”. Mons. Barwa: “È stata la donna del secolo”.

Bhubaneshwar (AsiaNews) – Il chief minister dell’Orissa Naveen Patnaik ha inaugurato a Bhubaneshwar la strada che porta il nome della Santa di Calcutta. Il capo del governo statale ha affermato che d’ora in poi la via, che corre proprio davanti alla sede dell’arcivescovo, sarà conosciuta come “Santa Madre Teresa Road”.

La cerimonia di inaugurazione della strada si è svolta lo scorso 4 settembre, in concomitanza con la canonizzazione di Madre Teresa in Vaticano. L’iniziativa prende le mosse da mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar, che ha chiesto alle autorità statali di riconoscere proprio nello Stato indiano teatro del più feroce massacro contro i cristiani una strada intitolata alla Santa di tutti.

Il chief minister ha accordato il suo “sincero omaggio a Madre Teresa” e ha ricordato che la suora di origini albanesi è arrivata in India nel 1929 e ha scelto “questo Paese come sua casa per servire i poveri, i defunti e i bisognosi”. “È tempo per tutti noi – ha continuato – di prendere una pagina dal suo libro di compassione e servire i poveri e gli afflitti. Lavoriamo insieme per la dignità di ogni essere umano e ogni persona attorno a noi”.

Madre Teresa ha visitato Bhubaneshwar per la prima volta nel 1974. In seguito è tornata molte volte e le Missionarie della Carità oggi accolgono i bisognosi in 18 case.

Mons. Barwa ha riportato alcuni episodi della vita della Santa di Calcutta e l’ha definita come “la donna del secolo”. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Orissa, una nuova “Via Madre Teresa” dedicata alla Santa di tutti
01/09/2016 08:56
India, due nuove chiese per Madre Teresa
24/04/2006
La Chiesa indiana piange mons. D’Souza, primo “figlio spirituale” di Madre Teresa
30/06/2016 13:57
Orissa: ricostruire il tessuto sociale e la convivenza con gli indù attraverso la Chiesa
04/12/2009
Orissa, a 5 mesi dall’attacco ancora nessun aiuto dal governo
12/05/2008


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”