22/07/2016, 11.37
PAKISTAN - GMG
Invia ad un amico

Pakistan, giovani in attesa di incontrare il papa a Cracovia

di Kamran Chaudhry

Dal Pakistan partirà una delegazione di 11 persone, tra cui cinque leader giovanili. Tra di loro, Viviana Natalie Rodrigues di 26 anni e Zeeshan Bais di 25. La prima ha aperto la pagina Facebook della sua parrocchia e pubblicherà foto e commenti dalla Polonia durante tutta la settimana. Il secondo sta facendo un percorso spirituale in preparazione al viaggio.

Lahore (AsiaNews) – Una delegazione di 11 persone dal Pakistan parteciperà alla prossima Giornata mondiale della Gioventù a Cracovia, in programma dal 25 al 31 luglio. Tra di essi vi sono cinque leader giovanili, in trepidante attesa di compiere il primo viaggio al di fuori del Paese e incontrare papa Francesco.

AsiaNews ha incontrato due di loro, Viviana Natalie Rodrigues e Zeeshan Bais. La prima, una giornalista freelance di 26 anni, è la leader del gruppo giovanile della St. Lawrence Church di Karachi. Ha raccolto informazioni da coloro che hanno partecipato alle precedenti Giornate della gioventù e ora è pronta per partire. “Il mio cuore e la mia mente – afferma – sono liberi da ogni cosa. Sono pronta per una nuova esperienza di vita ed eccitata all’idea di incontrare pellegrini e nuovi amici da ogni parte del mondo”.

Viviana vuole fare un reportage del pellegrinaggio in Polonia e sta preparando tutto l’occorrente per scattare fotografie. “Questa è l’opportunità della mia vita – continua –. Voglio continuare a fare catechesi e ispirare il mio gruppo con questa nuova sapienza”.

La ragazza disegna striscioni per i programmi della parrocchia fin da quando aveva 13 anni. Dopo la laurea ha deciso di creare la pagina Facebook della sua chiesa. Dopo poco più di un anno, racconta, “abbiamo raggiunto 1.500 likes [modalità di condivisione nel social network, ndr]. I nostri amici potranno condividere con me tutti i momenti speciali della Gmg durante la settimana di eventi”.

Zeeshan Bais, 25 anni, proviene dalla diocesi di Hyderabad e sta facendo un percorso spirituale in preparazione al viaggio. Egli guida il gruppo dei giovani della St. John Church di Larkhana, antica città nella provincia meridionale di Sindh. Anche il ragazzo non vede l’ora di incontrare il papa. Entrambi lo aspetteranno ad una delle stazioni della Croce.

Il giovane spiega: “Questa è un’enorme opportunità per un ragazzo come me che proviene da una regione povera. Spero di rinnovare lo spirito dei nostri giovani e aiutarli a realizzare il loro scopo all’interno della Chiesa”.

La delegazione pakistana partirà domenica prossima (24 luglio) e sarà guidata da mons. Sebastian Shah, arcivescovo di Lahore. Con lui ci saranno Pervez Roderick, segretario dell’associazione nazionale dei giovani cattolici, quattro sacerdoti e i cinque leader giovanili. Roderick riferisce il programma degli inviati: “Uno dei giovani porterà la bandiera durante la cerimonia di apertura; un altro spiegherà ad una sessione dei lavori che cosa voglia dire essere un giovane oggi in Pakistan; un sacerdote di Faisalabad concelebrerà la messa conclusiva”.

Per celebrare la Giornata della gioventù, oggi parte nella diocesi di Faisalabad il pellegrinaggio della Croce dei giovani, che sarà trasportata durante l’anno nelle 23 parrocchie della diocesi. L’iniziativa è promossa da mons. Joseph Arshad, l’arcivescovo, che ha detto: “Il giovane di oggi deve diventare portatore irresistibile della Croce, al fine di sostenere la dottrina cattolica in tutto il mondo di fronte ai problemi attuali del materialismo, ideologie estremiste, infedeltà, pornografia e le proposte negative (diffuse) dai media elettronici/stampa e social media”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
“Il nostro sogno è portare la Gmg in Cina. Nonostante gli ostacoli del governo”
26/07/2016 16:21
Papa: Giovani, siate protagonisti della storia, seguendo Gesù “il Signore del rischio”
30/07/2016 21:38
“Non cedete alla paura”: l’appello dei giovani iracheni alla Francia
27/07/2016 16:33
La Chiesa pakistana deve imparare dai giovani andati a Cracovia
01/08/2016 15:06
AsiaNews sostiene i giovani profughi di Mosul alla Gmg in Polonia (FOTOGALLERY)
18/07/2016 14:59


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”