31/07/2016, 19.27
GMG
Invia ad un amico

Papa: non so se io sarò a prossima Gmg, ma Pietro ci sarà

Francesco è partito da Cracovia. Ultimo appuntamento con i 20mila volontari della 31ma Giornata mondiale della gioventù. I giovani “speranza del futuro” a condizione che abbiano memoria del passato e abbiano coraggio.

Cracovia (AsiaNews) – Papa Francesco ha lasciato la Polonia ed è in viaggio per Roma. L’aereo papale è decollato da Cracovia alle 19.20 circa (ora locale), l’arrivo è previsto due ore dopo. La cerimonia di commiato, sotto una leggera pioggia, non prevedeva discorsi. A salutare Francesco, il presidente della Repubblica Andrzej Duda.

Ultimo appuntamento del viaggio è stato dedicato a circa 20mila volontari che hanno lavorato alla preparazione e allo svolgimento della 31ma Giornata mondiale. Ad essi, incontrati nella Tauron Arena, il palazzetto dello sport, di Cracovia, Francesco ha porto il suo ringraziamento “per la vostra testimonianza di fede che, unita a quella dei tantissimi giovani provenienti da ogni parte del mondo, è un grande segno di speranza per la Chiesa e per il mondo”.

In un clima caldissimo di festa, tra canti e slogan urlati in coro, davanti a un grande cartello (nella foto) con la scritta “do not be afraid”, (non avere paura) il Papa ha messo d parte il discorso preparato e, in un “dialogo” improvvisato, ha esortato i giovani a essere “speranza del futuro”.  “Voi – ha detto - siete la speranza del futuro’. Ed è vero! Però a due condizioni. Volete essere speranza per il futuro? Sì? Sicuri? [rispondono: “Sì!”] Allora a due condizioni: no, non occorre pagare il biglietto d’ingresso… La prima condizione è avere memoria, chiedermi da dove vengo; la memoria del mio popolo, la memoria della mia famiglia, del mio Paese, di tutta la mia storia”.

“Poi, la seconda condizione:  se per il futuro sono speranza ed ho memoria del passato, mi rimane il presente. Cosa devo fare nel presente? Avere coraggio. Avere coraggio! Essere coraggioso: essere coraggioso! Non spaventarsi”.

“Io – ha concluso - non so se io ci sarà a Panama, ma vi posso assicurare una cosa che Pietro ci sarà a Panama. E Pietro vi chiederà se avete parlato con i nonni, se avete parlato con gli anziani per avere memoria, se avete avuto coraggio e audacia per affrontare la situazione e se avete seminato per il futuro. E a Pietro rispondere [rispondono: “Sì!”]. E’ chiaro?. Che Dio vi benedica tanto. Grazie. Grazie per tutto! E adesso tutti insieme, ciascuno nella propria lingua, preghiamo la Vergine”.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Gmg, un “sentiero privilegiato” per la vocazione al sacerdozio
02/08/2016 11:42
I trucchi e le violenze di Pechino per fermare i giovani cinesi alla Gmg
26/07/2016 16:24
Il silenzio di Francesco ad Auschwitz “dono di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI”
29/07/2016 09:28
“Il nostro sogno è portare la Gmg in Cina. Nonostante gli ostacoli del governo”
26/07/2016 16:21
Papa: Giovani, siate protagonisti della storia, seguendo Gesù “il Signore del rischio”
30/07/2016 21:38


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”