15/07/2011, 00.00
INDONESIA - ISLAM
Invia ad un amico

Poligamia: accettata dagli indonesiani, ma non dai giovani

di Mathias Hariyadi
Figure pubbliche e politici hanno sempre meno difficoltà ad ammettere la decisione di praticarla. Un sondaggio però afferma che i giovani musulmani sono contrari a questo istituto e ai rapporti prematrimoniali.

Jakarta (AsiaNews) – I giovani musulmani indonesiani sono contrari alla poligamia e ai rapporti prematrimoniali. : sono alcune delle conclusioni di un sondaggio pubblicato di recente dall’Indonesian Survey Institute (Isi).  Compiuto su un campione di 1500 persone fra i 15 e i 25 anni di età, l'inchiesta mostra che il 98% rigetta il sesso prematrimoniale; il 99% condanna l’omosessualità e l’89% è contrario alle bevande alcoliche. I sondaggisti commentano perciò che “la maggioranza dei giovani musulmani mostra di avere opinioni molto conservatrici su questi tre argomenti”.Altri sondaggi rivelano però che la poligamia si sta diffondendo fra politici e figure pubbliche. E  anche  i rapporti prematrimoniali , seppure ritenuti una pratica illecita, sono compiuti in segreto

A testimonianza del carattere di "conservazione" dei giovani indonesiani, l'Isi, mostra che il 28% degli intervistati pratica la preghiera cinque volte al giorno; l’11,7% capisce molti versetti del Corano, e poco meno del 60% digiuna durante il mese di Ramadan. Ma un altro sondaggio, pubblicato dall’ Indonesian Birth Control Bureau (Bkkbn) sostiene che il 50% dei giovani indonesiani hanno avuto un'esperienza di sesso prematrimoniale.

L’Indonesia è un Paese a larghissima maggioranza musulmana, e quindi la poligamia fa parte del suo paesaggio culturale. Ma il presidente Suharto, che ha governato l’Indonesia dal 1967 al 1998 ha praticato rigidamente la monogamia, e non ha mai voluto giungere a compromessi con la poligamia, in particolare per ciò che riguardava i funzionari di governo. Non esitava a licenziare chi era responsabile di relazioni extraconiugali. E’ stato autore di una legge a difesa della monogamia, conosciuta in Indonesia sotto il nome di UU Perkawinan No. 1/Year 1974.

Ora però sembra che nel Paese la poligamia stia diventando di nuovo comune. Almeno, queste sono le conclusioni di un sondaggio pubblicato nel gennaio 2011 dal Semarak Cerlang Nusa Consultancy e da altri enti. Quando si discute della legge islamica, la Shari’a, un numero crescente di figure pubbliche e uomini politici mostrano sempre meno difficoltà a pubblicizzare la decisione di praticare la poligamia. Un religioso islamico molto noto ha annunciato ufficialmente di voler sposare un’altra donna, anche se è già sposato; e a Bogor ha fatto notizia la decisione della decisione di un’autorità del posto di impalmare una terza moglie.

L’unica obiezione mostrata dall’opinione pubblica sembra relativa alla giovane età della sposa, una teenager. E questo anche se di recente un numero di associazioni femminili ha duramente criticato la poligamia dicendo che “è un’azione violenta contro le donne”. A completare il quadro su un tema molto discusso in questi giorni in Indonesia, bisogna registrare che un sondaggio condotto da due organizzazioni culturali con base in Germania, e reso noto nei giorni scorsi sostiene che l’86.5% dei giovani musulmani intervistati si è detto contrario alla poligamia.

La discrepanza fra alcuni risultati dei sondaggi si spiega con l’esistenza, nella società indonesiana, di due correnti: una conservatrice, nella maggioranza gente dei villaggi, con valori tradizionali; e una progressista, prevalente nelle grandi città. L’opinione conservatrice considera i rapporti prematrimoniali illeciti, a dispetto del fatto che nelle metropoli un numero crescente di giovani li pratichino. Mentre invece è sempre più accettata a ogni livello l’idea della convivenza, conosciuta qui con il termine di “kumpul kebo”. I giovani vivono fuori delle famiglie, fra di loro, e in piena autonomia per quanto riguarda il loro comportamento.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Indonesia, la poligamia torna legale: basta pagare una piccola multa
15/10/2014
Aceh vuole istituzionalizzare la poligamia: pioggia di critiche sul governo locale
08/07/2019 13:05
West Java, donne musulmane a congresso: No alla poligamia
27/04/2017 15:11
Islam, poligamia e potere nella saga del funzionario del West Java
13/12/2012
Il “Club delle mogli ubbidienti”, un pretesto per legalizzare la poligamia in Indonesia
28/06/2011


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”