22/03/2011, 00.00
COREA DEL SUD - GIAPPONE
Invia ad un amico

Preghiere e aiuti concreti: la solidarietà dei cattolici coreani al Giappone

di Theresa Kim Hwa-young
Continue preghiere e una raccolta di fondi nelle diocesi sudcoreane a favore delle vittime dello tsunami. Il messaggio dei vescovi coreani alla Chiesa giapponese.

Seoul (AsiaNews) – E’ in atto la raccolta di fondi promossa il 18 marzo dalla Conferenza dei vescovi cattolici della Corea (Cbck) a favore delle vittime del terremoto e dello tsunami che ha colpito il Giappone l’11 marzo. La Caritas Internazionale di Corea donerà alla Caritas del Giappone 100mila dollari in aiuti d’emergenza, compresi 50mila dollari dell’organizzazione Un corpo Uno spirito dell’arcidiocesi di Seoul.

La Cbck  il 18 marzo ha inviato una lettera ufficiale alle 16 diocesi della Corea del Sud, invitandole a promuovere la preghiera e la raccolta di contributi per le vittime. In risposta, i vescovi hanno anche chiesto ai fedeli di partecipare con generosità alle preghiere e alle donazioni, per mostrare l’amore cristiano alla popolazione giapponese colpita , lasciando alle spalle i contrasti passati (tra i due Paesi ci sono stati vari conflitti e il Giappone ha occupato la Corea).

Subito dopo il disastro, il 14 marzo il presidente della Conferenza dei vescovi cattolici coreani, mons. Peter Kang U-il, aveva inviato un messaggio di solidarietà a mons. Leo Jun Ikenaga, arcivescovo di Osaka. “Noi vescovi di Corea – aveva scritto mons. Kang – desideriamo esprimere il nostro profondo cordoglio e solidarietà per le tragiche conseguenze del maggior terremoto del Giappone e il successivo tsunami, e pregare per le vittime e le loro famiglie… Possa il Signore della Misericordia confortarli e sostenerli e dare loro una nuova speranza in queste ore di sofferenze indicibili”.

“Noi – concludeva – vogliamo anche esprimere la nostra solidarietà con concrete forme di aiuto, tutte troppo modeste di fronte alla grandezza della calamità”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Corea, dai vescovi un "conto Francesco" per i poveri
03/11/2014
Vescovi coreani in Giappone: “Lo tsunami sia una nuova alba per il Sol Levante”
17/05/2011
Indonesia, cinesi discriminati nei soccorsi per lo tsunami
05/01/2005
Solidarietà dei cristiani di Taiwan verso il Giappone
23/03/2011
Vescovi del Giappone: una messa solenne a Sendai per le vittime del terremoto e dello tsunami
24/02/2014


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”