30/10/2015, 00.00
CINA – TIBET
Invia ad un amico

Qinghai, scrittore tibetano scarcerato dopo otto anni: aveva aiutato un amico in prigione

Kalsang Sonam è stato scarcerato a Xining ed è stato scortato dalla polizia a casa, per evitare che fosse accolto dal pubblico. Era stato condannato a 10 anni per aver “contrabbandato” una lettera di Dolma Kyab, famoso autore, indirizzata all’Onu. È la seconda liberazione di personalità tibetane questa settimana.

Xining (AsiaNews/Agenzie) – Le autorità del Qinghai, provincia nel nord-ovest della Cina, hanno scarcerato uno scrittore politico tibetano, condannato a 10 anni di prigione con l’accusa di “aver contrabbandato” una lettera-appello ricevuta da un amico scrittore a quel tempo detenuto. Kalsang Sonam, 34 anni, è uscito di prigione il 27 ottobre scorso dopo otto anni di reclusione. Radio Free Asia riporta che lo scrittore è tornato il giorno dopo a casa sua, nella contea di Dola (Qilian in cinese), prefettura autonoma tibetana di Haibei.

Gyume, un cittadino tibetano, racconta che la polizia di Dola ha scortato Sonam da Xining fino al suo villaggio di Dranmak, per evitare che il famoso autore fosse accolto in pubblico dalla famiglia e dagli amici: “Sonam è rientrato in casa di nascosto, e la gente è stata tenuta all’oscuro dell’orario del suo arrivo. Moltissime persone, inclusi i suoi genitori – continua l’uomo – hanno aspettato sulla strada da Xining ma le autorità hanno ritardato l’arrivo e così non lo hanno potuto ricevere. In ogni caso, molti tibetani si sono presentati a casa sua il giorno dopo per salutarlo”.

Tra coloro che si sono recati a casa di Sonam, c’è anche Dolma Kyab, un insegnante tibetano liberato l’8 ottobre scorso dopo 10 anni di reclusione con l’accusa di spionaggio e “di aver messo in pericolo la sicurezza nazionale”. Sonam era stato arrestato per aver “contrabbandato” una lettera proprio di Kyab indirizzata alle Nazioni Unite.

Kalsang Sonam ha studiato da novizio al monastero di Arik’s Ganden Chokor Ling, prima di recarsi nella prefettura autonoma di Huangnan per studiare lingua e poesia tibetana. Nel 2003, Sonam ha studiato per un anno alla scuola Sherab Gatsel Ling di Dharamsala, in India.

A partire dalle violente proteste tibetane del 2008, Pechino continua ad arrestare in modo periodico scrittori, artisti, cantanti ed insegnanti che rivendicano l’identità, il linguaggio e la cultura tibetane. Pochi giorni fa, le autorità cinesi hanno liberato Pema Rigdzin, un musicista accusato di aver scritto “canzoni patriottiche”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tibet, monaco buddista condannato a 10 anni per aver chiesto libertà
19/07/2013
Tibet, altre 2 autoimmolazioni in meno di 24 ore
25/03/2013
Sichuan, liberato musicista tibetano: era in carcere per aver scritto canzoni patriottiche
27/10/2015
Si dà fuoco per il Tibet, muore madre di cinque figli
09/05/2016 10:51
Qinghai, arrestati i familiari del lama auto-immolato: ne chiedevano il corpo
16/07/2015


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”