03/05/2014, 00.00
ARABIA SAUDITA
Invia ad un amico

Riyadh, l'università mette al bando i libri collegati ai Fratelli Musulmani

L'università islamica del Regno ha disposto la rimozione di tutti i libri di autori e ricercatori appartenenti ai gruppi classificati come terroristici dal governo. Un portavoce ha dichiarato: "L'università era ansiosa di applicare quelle leggi che aiutano a preservare la sicurezza e la stabilità del Paese".

Riyiadh (AsiaNews/Agenzie) - Una delle migliori università dell'Arabia Saudita ha deciso di mettere al bando ogni testo collegato con i Fratelli Musulmani, considerati un "gruppo terrorista" contrario al governo. dal ministero degli Interni saudita.

In conformità con la dichiarazione, l'università islamica Imam Mohammad Bin Saud  ha disposto la rimozione di tutti i libri e le pubblicazioni di autori e ricercatori che appartenevano a una qualsiasi delle organizzazioni classificate dal ministero degli interni come gruppi terroristici: oltre al gruppo egiziano, il Fronte al Nusra e altre organizzazioni impegnate - fra le altre cose - nella guerra in Siria.

Il giornale saudita Makkah ha aggiunto che l'università non assumerà e non rinnoverà il contratto a coloro che sono sospettati di appartenere a uno di questi gruppi, o che simpatizzano per essi.

All'interno dell'ateneo non sarà possibile fare nessun riferimento ai libri e ai documenti  pubblicati dagli "estremisti", a meno che lo scopo non sia quello di criticare le loro opinioni. Inoltre nessun appartenente o sostenitore di questi gruppi potrà essere invitato a convegni, forum o discussioni di laurea.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Promessa non mantenuta: ancora intolleranza nelle scuole saudite
23/05/2006
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Mosul, un festival letterario con musica e letture per superare le devastazioni dell’Isis
10/09/2018 11:10
Procura saudita: Il corpo di Khashoggi è stato ‘ segmentato’. Assolto l’erede al trono
16/11/2018 15:06
Il disegno egemone di Riyadh nella crisi del mondo sunnita
19/07/2017 07:23


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”