29/12/2015, 00.00
IRAN - STATI UNITI
Invia ad un amico

Teheran invia in Russia 11 tonnellate di uranio arricchito

Il segretario di Stato Usa John Kerry conferma il mantenimento degli impegni presi dall’Iran. Sale da tre a nove mesi il tempo necessario per produrre l’atomica; si avvicina ‘breakout time’ fissato dalle potenze internazionali.

Teheran (AsiaNews/Agenzie) - L’Iran ha preparato un carico di 11 tonnellate di uranio a basso arricchimento e l'ha spedito in questi giorni in Russia. Il segretario di Stato Usa John Kerry ha parlato di “passi significativi” da parte di Teheran nel mantenere gli impegni assunti con l’accordo siglato a luglio 2015 con gli Usa, Regno Unito, Francia, Cina, Russia e Germania.

Con questa spedizione dell'uranio arricchito, ha spiegato Kerry, è triplicato il tempo che servirebbe all’Iran per produrre una bomba atomica, da tre a nove mesi. 

In futuro, sarà l'Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) a decidere se  e quanto Teheran avrà completato i propri impegni. Un passaggio chiave, in seguito al quale gli Stati Uniti e le altre potenze mondiali daranno il via allo smantellamento delle sanzioni - economiche, energetiche, commerciali - verso l’Iran. 

L’accordo approvato dal Majlis (il Parlamento iraniano) ad ottobre prevede la revoca delle sanzioni internazionali contro l'Iran, e l'impegno preso da Teheran allo scopo di “creare fiducia” sulla natura pacifica del suo programma nucleare. In caso di violazioni, le sanzioni verranno reintrodotte entro 65 giorni.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Aiea, Teheran temporeggia: risposta sul nucleare rimandata alla settimana prossima
24/10/2009
Attivisti Usa a Biden: con Teheran dialogo, no sanzioni. Piano B disastroso
05/11/2021 09:02
Aiea: in Iran impianti di nuova generazione per l’arricchimento dell’uranio
17/03/2021 08:58
Rouhani sfida Trump: Arricchiremo l’uranio fino a quanto vogliamo
04/07/2019 09:13
Pechino: “Sul nucleare iraniano, soluzione pacifica”
01/04/2010


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”