07/12/2022, 08.48
ASIA TODAY
Invia ad un amico

Teheran: l’ex presidente Khatami sostiene le proteste anti-governative

Le notizie di oggi: Pechino allenta le restrizioni Covid-19 in bar, palestre e ristoranti, asintomatici e casi lievi faranno la quarantena a casa; Petronas ottiene il via libera all’esplorazione di petrolio non convenzionale negli Emirati; in Corea del Sud sempre più single, entro il 2050 il 40% dei nuclei familiari; dopo lunghe trattative con gli azeri Erevan riapre l’unico collegamento diretto fra Armenia e Nagorno-Karabakh. 

IRAN 
Una presa di posizione rara, ma ancor più significativa vista la fonte. L’ex presidente iraniano Mohammad Khatami, 79 anni, sostiene le ragioni della protesta e invita le autorità ad ascoltare “prima che sia troppo tardi”. Egli ha definito “bello” lo slogan “donna, vita, libertà” dei manifestanti, specchio di una società che muove verso un futuro migliore e ha criticato gli arresti. 

CINA
Pechino ha intrapreso importanti allentamenti delle restrizioni Covid-19, consentendo la riapertura di palestre e bar e i pasti in presenza nei ristoranti. Non sarà necessario mostrare all’ingresso dei locali un tampone negativo. Lo stesso vale per accedere a supermercati, edifici e aree pubbliche, villaggi e residence. Nel Paese asintomatici o casi lievi potranno fare la quarantena a casa

MALAYSIA - EAU
Petronas ha ottenuto il via libera per l’esplorazione del “petrolio non convenzionale” (shale oil, petrolio da scisto) ad Abu Dhabi. Estratto con metodi complessi, si trova soprattutto in Occidente e Russia, ma l’emirato sta cercando di avviare il progetto dopo il successo ottenuto con il gas non convenzionale. Al gigante malaysiano degli idrocarburi andrà il 100% delle operazioni per sei anni. 

COREA DEL SUD
Entro il 2050 due sud-coreani su cinque vivranno da soli, un dato doppio rispetto alle cifre di inizio millennio. L’ufficio nazionale di statistica conferma il cambiamento dei nuclei familiari, in una nazione con il tasso di fertilità più basso al mondo. Nel 2021 i single erano 7,2 milioni, pari a un terzo delle famiglie. Nel 2000 il dato era del 15,5% ed entro metà secolo dovrebbe toccare il 40%. 

PAKISTAN
Almeno nove persone fra le quali cinque miliziani, due elementi delle forze di sicurezza e due civili sono stati uccisi in tre diversi attacchi nel nord-ovest del Pakistan. Il primo incidente, secondo quanto riferisce l’esercito, è avvenuto in un distretto tribale del North Waziristan. Uno scontro a fuoco si è verificato a Bannu e il terzo nell’area di Haidarkhel, dove è morto un anziano tribale. 

RUSSIA
Il deputato comunista russo Viktor Makarov di Orel ha proposto di usare i cani randagi nella mobilitazione, inviandoli in Ucraina “a far saltare in aria i carri armati” con speciali corsi di istruzione, ma i suoi stessi compagni di partito non hanno sostenuto la sua istanza. Tempo fa lo stesso Makarov aveva proposto di mandare tutti i randagi in Cina.

ARMENIA - AZERBAIGIAN
Dopo lunghe trattative con l’Azerbaigian, gli armeni sono riusciti a riaprire l’autostrada tra Stepanakert e Goris. Si tratta dell’unica via di comunicazione diretta tra il Nagorno-Karabakh e l’Armenia, che ora sarà percorribile in entrambe le direzioni anche per i mezzi da carico, dopo che gli azeri l’avevano bloccata da tempo “per motivi ecologici”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Gli Stati Uniti ottengono 4 nuove basi militari nelle Filippine
02/02/2023 08:48
Afghanistan, 170 fabbriche chiuse per carenza di elettricità
31/01/2023 08:46
Teheran: uomo armato attacca l’ambasciata azera, un morto e due feriti
27/01/2023 08:55
Onu, boom nella coltivazione di oppio in Myanmar: +33% nel 2022
26/01/2023 08:15
Gerusalemme e luoghi santi nei colloqui fra re Abdullah e Netanyahu
25/01/2023 08:56


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”