02/04/2015, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

West Bengal, arrestati quattro uomini per lo stupro della superiora delle Religiose di Gesù e Maria

Originari del Bangladesh, hanno confermato il loro coinvolgimento nella vicenda. Una settimana fa la polizia ha arrestato altri due uomini, ritenuti le menti della banda. Contro di loro anche l’accusa di furto e di compravendita di valuta straniera.

Calcutta (AsiaNews/Agenzie) – La polizia di Ludhiana (Punjab) ha arrestato ieri quattro uomini in relazione allo stupro di gruppo di una suora di 72 anni, superiora del convento delle Religiose di Gesù-Maria a Ranaghat (West Bengal), avvenuto il 13 marzo scorso. Gli arrestati sono tutti originari del Bangladesh e sono accusati anche di furto e compravendita di valuta straniera per milioni di rupie.

I quattro sono stati identificati come Aslam Sohad, Jinnat, Salim e Habibul. La loro detenzione avviene cinque giorni dopo l’arresto di altri due accusati, Mohammed Salim Sheik e Gopal Sarkar, fermati fra Mumbai e New Delhi. Gli agenti spiegano che l’identificazione dei bangladeshi è stata possibile grazie alle informazioni e alle foto messe in giro dalla polizia del West Bengal dopo l’aggressione.

Le forze dell’ordine stanno ancora cercando di capire il ruolo dei bangladeshi nella vicenda. Tuttavia, gli arrestati hanno confermato di essere parte della banda che ha compiuto lo stupro sulla suora e il furto e la dissacrazione nella cappella del convento.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Calcutta, il tribunale condanna un bangladeshi per lo stupro di un’anziana suora
08/11/2017 11:22
West Bengal, vandalizzata una chiesa cattolica
13/07/2015
Leader cristiano: I radicali indù sono un pericolo per le donne dell'India
17/03/2015
West Bengal, ergastolo per lo stupratore di un’anziana suora
09/11/2017 08:39
Una seconda suora accusa mons. Mulakkal di molestie sessuali
24/02/2020 10:55


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”