06/04/2021, 10.39
BANGLADESH
Invia ad un amico

​Il coronavirus sconvolge la celebrazione della Pasqua e altri eventi

di Sumon Corraya

Meno presenze nelle chiese. Posticipato il programma per l’ingresso dell’arcivescovo di Chattogram, mons. Lawrence Subrato Howlader. E c’è chi aveva invitato 400 persone al suo matrimonio.

Natore (AsiaNews) - I cristiani del Bangladesh hanno celebrato la Pasqua con la paura della pandemia del COVID-19. Di conseguenza, in chiesa erano presenti relativamente meno fedeli.

In questo giorno sono state infettate 7.087 persone e 53 sono state uccise dal coronavirus.

Molti cristiani a causa della pandemia non sono tornati nei villaggi  per le festività di Pasqua. Il governo ha emesso un avviso che vieta i trasporti pubblici per sette giorni perché oggi inizia il lockdown a livello nazionale.

Padre Bikash Reberio, parroco della parrocchia di Bonpara a Naore, a Pasqua ha detto ad AsiaNews: “Quest'anno meno persone si sono unite alla celebrazione della domenica di Pasqua a causa del coronavirus. I cattolici hanno paura di questo virus mortale. A Pasqua abbiamo chiesto a Gesù Cristo di allontanare questa pandemia dal Bangladesh e da altri Paesi".

Per questa situazione pandemica, molti grandi programmi sociali e religiosi sono stati rinviati dalle autorità.

La festa del pellegrinaggio di Sant'Antonio da Padova, che si svolge a Panjora di Gazipur, è stata rinviata. Per questo pellegrinaggio ogni anno circa 60mila fedeli si radunano a Panjori, ma quest'anno per il coronavirus si è rinviato. L’organizzatore del pellegrinaggio di Sant'Antonio da Padova e parroco della chiesa cattolica di San Nicola che comprende l'area del pellegrinaggio, ha detto oggi ad AsiaNews: “La domenica di Pasqua abbiamo annunciato che il pellegrinaggio per la festa di Sant'Antonio da Padova previsto per il 23 aprile, è stato rinviato. Potremmo compierlo a metà giugno, se la situazione del coronavirus diventasse normale".

Ha anche riferito che la domenica di Pasqua, per la pandemia relativamente meno fedeli hanno partecipato alla messa. Molte persone hanno pregato a casa e non sono tornate da diverse città.

Il programma per l’ingresso dell'arcivescovo Lawrence Subrato Howlader di Chattogram, previsto per il 9 aprile, è rinviato. In una dichiarazione l'arcidiocesi di Chattogram si dice “spiacente di informare che il programma per l’ingresso di Sua Grazia Mons. Lawrence Subrato Howlader, CSC come arcivescovo di Chattogram è stato rinviato a nuovo avviso a causa dei recenti picchi di coronavirus e del lockdown nazionale. Il programma si svolgerà in futuro, in un momento opportuno".

Non solo il programma religioso è stato rinviato, ma anche eventi sociali come matrimoni, il giubileo della scuola sono stati rinviati per la pandemia.

Il matrimonio di Subash Gomes, programmato per il 7 aprile, è stato rinviato. Ha detto: "Avevamo invitato 400 persone per il nostro matrimonio, ma per il lockdown e la pandemia, abbiamo rimandato e informato i parenti sul rinvio. Più tardi stabiliremo il momento del nostro matrimonio".

In Bangladesh, finora 9.266 persone sono state uccise, 637.364 sono positive e 552.482 sono guarite dal coronavirus.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Chattogram, raduno nazionale dei giovani cattolici: ‘Siamo strumenti di Dio’
20/01/2020 14:26
Bangladesh, scontro frontale tra due treni: 16 morti e 100 feriti
12/11/2019 08:56
Sr. Zita Rema, una vita in missione per i migranti di Chattogram (Foto)
18/09/2019 12:18
Bandarban: cattolici, musulmani e buddisti contro un monaco ‘espropriatore di terreni’
12/06/2019 11:37
La Chiesa cattolica del Bangladesh festeggia 500 anni (Video e foto)
08/02/2019 15:39