20 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/07/2010, 00.00

    ISLAM - EUROPA

    Al Zawahiri attacca la legge francese contro il velo



    In un messaggio audio via internet egli parla di una “guerra svergognata” contro l’islam e domanda alle donne musulmane di essere “mujahedat”, combattenti per il jihad contro queste leggi, anche a costo di dover sacrificare denaro, educazione, impiego.
    Dubai (AsiaNews/Agenzie) – Il numero due di Al Qaeda, Ayman al-Zawahiri, si è scagliato contro la proposta di legge francese che proibisce l’uso del burqa in pubblico, bollandola come una “svergognata guerra” contro l’islam.
     
    La registrazione audio diffusa ieri su internet in un sito fondamentalista, non è stata ancora verificata nella sua autenticità. In essa il leader di Al Qaeda si appella a tutti i musulmani perché vi resistano a qualunque prezzo. “Nella Francia, pioniera della laicità – dice il messaggio – è in corso una guerra evidente e svergognata contro l’hijab [il velo] e il niqab [che copre corpo e viso]”. Tale guerra deve spingere i musulmani a “raccogliersi attorno alla nostra vera religione per fronteggiare le loro ideologie devianti”.
     
    “Sorelle musulmane – continua il messaggio – difendete i vostri hijab, anche a rischio di denaro, o della vostra educazione, o del vostro impiego. Voi siete delle mujahedat [combattenti femminili della guerra santa] nel più importante campo di battaglia”.
     
    Lo scorso 13 luglio il parlamento francese ha votato in modo compatto contro l’uso di coprirsi il volto in pubblico, escludendo quindi l’uso del burqa. Il senato dovrà pronunciarsi sulla legge il prossimo settembre. Anche il Belgio ha varato il bando e leggi simili vengono discusse in altri Paesi europei.
     
    Per Zawahiri questo progetto mostra che la libertà in occidente serve “a combattere l’islam… e insultare il Profeta, vietando nello stesso tempo ogni antisemitismo o questioni e dubbi riguardo all’olocausto nazista”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    15/09/2010 ISLAM - FRANCIA
    Il senato francese vara la legge che vieta il burqa in pubblico
    Tiepide – per ora – le reazioni del mondo islamico. Apprezzamento dalle donne, che l’approvano come una scelta per la modernità. La legge avrà ora sei mesi di “pedagogia”, poi vi saranno multe per 150 euro a chi si copre il volto; di 30 mila euro per chi obbliga a coprire il volto.

    27/07/2016 17:15:00 EGITTO-ISLAM-FRANCIA
    Il Grande Imam di Al Azhar condanna l’uccisione di p. Jacques Hamel in Francia

    Ahmad Al Tayyeb offre condoglianze al presidente francese, all’arcivescovo di Rouen, ai familiari delle vittime e a tutta la Francia. Gli assalitori “privi di qualunque senso di umanità”. L’islam “ordina di rispettare i luoghi sacri e di culto e la sacralità dei non-musulmani”. Fronteggiare il terrorismo anche combattendo “il pensiero estremista” nella religione islamica.



    15/07/2010 ISLAM - EUROPA
    P. Samir: Benvenuta, legge francese contro il burqa!
    Per l’esperto sull’islam, la legge è un invito per i musulmani europei a impegnarsi per l’integrazione e a emarginare le tendenze salafiste di opposizione e lotta. Del resto il burqa non ha giustificazione nel Corano o nella tradizione islamica: è solo un costume dell’Arabia saudita (e di qualche altro Paese) che conferma il maschilismo e la “tomba della donna”.

    22/04/2010 FRANCIA – ISLAM
    Da Parigi e Bruxelles una legge contro il burqa in pubblico
    Sarkozy promuove un disegno di legge che vieta di indossare il velo integrale su tutto il territorio nazionale. Il testo sarà presentato in Parlamento entro la metà di maggio. Anche Bruxelles vota per bandire burqa e niqab in pubblico. AsiaNews ripropone la riflessione di p. Samir.

    14/07/2010 ISLAM-FRANCIA
    Per i musulmani vietare il velo viola diritti umani e libertà religiosa
    Il mondo islamico reagisce alla prima approvazione della legge francese che proibisce di coprire il viso in pubblico. La Islamic Human Rights Commission parla di islamofobia e razzismo di Stato. La maggior parte dei media guarda con speranza a una possibile dichiarazione di incostituzionalitò. E c’è chi evoca la Shoah.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®