27 Maggio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 24/09/2008, 00.00

    SRI LANKA

    Appello dei vescovi dello Sri Lanka per le vittime della guerra

    Melani Manel Perera

    La Conferenza episcopale denuncia le sofferenze degli sfollati, senza alloggio né cibo. Essa invita l’esercito governativo e le Tigri Tamil a “rispettare la vita dei civili” e a garantire “corridoi umanitari” per trasferirli in zone del Paese più sicure.

    Colombo (AsiaNews) – Forte denuncia delle continue sofferenze di migliaia di sfollati a causa del decennale conflitto tra esercito e ribelli delle Tigri Tamil (Ltte) in un comunicato della Conferenza episcopale dello Sri Lanka (Cbcsl). diffuso al termine di una riunione tenutasi lo scorso 22 settembre.

    Il documento – sottoscritto da mons. Vianney Fernando, presidente della Cbcsl e dal segretario generale mons. Norbert Andradi – apprezza “gli sforzi” compiuti dal governo per assicurare “cibo e beni di prima necessità ai rifugiati”, ma ricorda anche la condizione di “migliaia di persone costrette a vivere sotto gli alberi” e denuncia come in molti casi “gli aiuti non arrivino ai destinatari”. “I problemi nei trasporti – affermano i vescovi – causano enormi difficoltà nella consegna delle merci fra cui cibo, medicine, carburante. I bambini non possono andare a scuola, molti innocenti sono morti a causa dei bombardamenti”.

    La Conferenza episcopale invita le parti in lotta – esercito governativo e Ltte – a “rispettare la vita dei civili” e chiede ai rappresentanti delle Tigri Tamil di garantire un corridoio umanitario “ai profughi” perché possano essere trasferiti “in zone del Paese più sicure”. “Chiediamo che le leggi sui diritti umani – ribadiscono i vescovi – vengano rispettate da tutti, e che luoghi pubblici come scuole, ospedali e chiese non siano coinvolte nei combattimenti”.

    I vescovi concludono il documento sottolineando che una “pace duratura” può essere raggiunta solo attraverso un “accordo politico” che riconosca “dignità umana e piena uguaglianza fra i cittadini”, a qualunque etnia essi appartengano.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/09/2008 SRI LANKA
    Oltre centomila profughi fuggono dalla guerra fra esercito e ribelli tamil, privi di ogni assistenza
    La Commissione per i diritti umani in Asia denuncia che i profughi sono “privi di tutto”. Esercito e ribelli debbono rispettare le vie di comunicazione e consentire la creazione di “zone neutrali” per accogliere e assistere i rifugiati.

    21/01/2009 SRI LANKA
    Sri Lanka, bombe sui campi profughi a Vanni. Decine di vittime fra i civili
    Nuovi bombardamenti oggi hanno colpito i villaggi dove avevano trovato rifugio gli sfollati. Il governo a dicembre le aveva dichiarate zone “neutrali”. Decine di morti, fra cui vecchi e bambini. Vescovo di Jaffna lancia un appello al presidente Rajapaksa perché cessino le ostilità e sia raggiunta una tregua stabile.

    18/08/2009 SRI LANKA
    Sri Lanka, 260mila profughi in pericolo per le alluvioni. Hrw: governo “disumano”
    Le autorità hanno bloccato l’accesso alla zona ad attivisti e giornalisti. Il governo conferma che va completato il censimento degli sfollati per escludere “ribelli fra i civili”. Agenzia Onu lancia l’allarme: acqua stagnante e contaminata, servizi igienici fuori uso. Si teme lo scoppio di epidemie.

    25/08/2008 SRI LANKA
    Violenze a Jaffna, Giustizia e pace chiede aiuti per oltre 25mila sfollati
    La Commissione cattolica sottolinea l’impossibilità di celebrare la tradizionale festa dell’Assunta, mentre l’area è teatro di violenze e massacri. Migliaia di persone costrette ad abbandonare le abitazioni per sfuggire alla guerra fra esercito governativo e tigri Tamil.

    23/08/2008 SRI LANKA
    Cattolici dello Sri Lanka, da nord a sud un pellegrinaggio per la pace
    I partecipanti, 25 fra suore e religiosi, intendono trasmettere un messaggio di “armonia e concordia” nazionale, perché “l’amore per la vita” sappia superare la logica aberrante della guerra.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    La persecuzione dei cattolici durante la Rivoluzione culturale

    Sergio Ticozzi

    La documentazione di quel violento periodo è stata bruciata o è sepolta negli archivi. Solo alcuni sopravvissuti ne parlano. I persecutori tacciono nella paura. I roghi degli oggetti religiosi e arredi nell’Hebei. Vescovi umiliati e arrestati nell’Henan; suore battute e uccise con bastoni, o sepolte vive. La persecuzione “non è ancora finita”; oggi è forse solo più sottile.


    CINA
    Il silenzio sui 50 anni della Rivoluzione Culturale in Cina e in occidente

    Bernardo Cervellera

    La sanguinosa campagna lanciata da Mao Zedong ha ucciso quasi 2 milioni di persone e mandato nei lager altri 4 milioni. Ogni cinese è stato segnato dalla paura. Ma oggi, nessuna cerimonia in memoria è stata prevista e non è apparso nessun articolo di giornale. Le lotte interne del Partito e il timore di Xi Jinping di finire come l’Urss. Anche oggi, come allora, in Europa c’è chi tace e osanna il mito della Cina. Molti predicono un ritorno al “grande caos”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®