29/12/2011, 00.00
FILIPPINE
Invia ad un amico

Arrestato il presunto assassino di padre Fausto Tentorio

Il ministro della Giustizia Leila de Lima ha dichiarato oggi che il responsabile dell’uccisione del sacerdote a Mindanao, un uomo di Arakan, Jimmy Ato, e suo fratello, Robert sono stati arrestati dopo un conflitto a fuoco.
Manila (AsiaNews) – Il presunto assassino di padre Fausto Tentorio è stato arrestato dalle autorità a Minadano, ha dichiarato oggi il ministro della Giustizia Leila de Lima. In un messaggio consegnato ai reporters, il ministro della Giustizia afferma che un uomo, Jimmy Ato, è stato arrestato dagli agenti dell’ufficio regionale del National Bureau of Investigation. (28/11/2011 Mindanao, ancora sconosciuto il mandante dell’omicidio di p. Tentorio)

De Lima ha dichiarato che il fratello di Jimmy, Robert, ha aperto il fuoco contro gli agenti che  arrestavano il sospetto. “Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. Gli agenti hanno immediatamente immobilizzato il soggetto per evitare ogni ulteriore atto di resistenza”. Non è chiaro quando è stato compiuto l’arresto.

Padre Fausto Tentorio è stato uccisio da un killer solitario all’interno della residenza della parrocchia della Madre del perpetuo soccorso a Arakan, Cotabato nord, a Mindanao il 17 ottobre scorso. E’ il terzo sacerdote del Pime ucciso nelle Filippine. I due sacerdoti che hanno perso la vita in precedenza erano padre Tullio Favali e padre Salvatore Carzedda, uccisi nel 1985 e nel 1992.

Jimmy è stato accusato di essere il killer di padre Tentorio da alcuni testimoni, presenti alla scena dell’assassinio. Gli stessi testimoni hanno affermato che il fratello, Robert, era alla guida della motocicletta su cui l’assassino è fuggito subito dopo il crimine. Jimmy è stato arrestato in base a un mandato di arresto della sezione 13 del tribunale giudiziario per omicidio e arresto doloso. Nel frattempo elementi del 57mo battaglione sono stati spiegati nella zona, e sono stati installati numerosi check point “per evitare ogni possibile rappresaglia sulle famiglie dei testimoni locali”.

P. Gianni Re, superiore regionale del Pime nelle Filippine conferma ad AsiaNews l'arresto dei due fratelli. "Ho ricevuto la notizia da mons. Romulo de la Cruz, il vescovo di Kidapawan, avvertito dall'intelligence filippina". P. Re ha passato la novena di Natale e il Natale proprio ad Arakan. "La gente della parrocchia ha molto viva la memoria di p. Tentorio. Fuori della chiesa vi è una gigantografia, con lacune parole tratte dal suo testamento".
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Un politico e il capo della polizia dell’Arakan fra i possibili mandanti dell’omicidio Tentorio
11/01/2012
Il fratello dell’assassino di p. Tentorio è ancora a piede libero
03/01/2012
Sette anni dopo, ancora nessun colpevole per l’omicidio di p. Tentorio
04/06/2018 11:15
Mindanao, due alti ufficiali dell’esercito tra gli accusati per l’omicidio di p. Tentorio
29/12/2017 10:54
Ucciso missionario del Pime a Kidapawan
17/10/2011