23 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 04/01/2011, 00.00

    PAKISTAN

    Assassinato il governatore del Punjab. Aveva chiesto la grazia per Asia Bibi

    Jibran Khan

    Salman Taseer è stato ucciso oggi a Islamabad da una delle sua guardie del corpo. Secondo il ministro dell’interno l’assassino lo avrebbe ucciso per aver definito “Nera” la legge sulla Blasfemia.

    Islamabad (AsiaNews) – Salman Taseer, governatore del Punjab, è stato ucciso oggi da una delle sue guardie del corpo all’uscita da un ristorante  della capitale pakistana. Il suo assassino, Malik Mumtaz Hussain Qadri, lo avrebbe ucciso per aver definito la legge sulla blasfemia “la legge nera”. A differenza di altri leader politici, Taseer aveva preso una posizione contraria alla legge sulla blasfemia.  Di recente aveva chiesto al presidente Zardari di concedere la grazie ad Asia Bibi, la donna cristiana del Punjab condannata a morte dopo una denuncia per blasfemia. 

    Rahman Malik, ministro dell’interno, afferma: “Qadri  ha confessato il suo crimine e ceduto la sua pistola alla polizia dopo l'attacco”. Il ministro aggiunge che l’assassino, è un poliziotto di Rawalpindi e solo di recente era entrato di recente nello staff del governatore.  Questa era la terza volta che lavorava nel cordone di sicurezza. 

    Il presidente Zardari, il primo ministro Gilani e gli altri leader politici hanno condannato l’incidente. Diverse associazioni per i diritti umani hanno ringraziato Taseer per i suoi sforzi per l’abolizione della legge sulla blasfemia e per aver difeso la vita di Asia Bibi.

    Intanto, la polizia resta in allerta nel timore di altri episodi di violenza contro funzionari e politici.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    05/01/2011 PAKISTAN
    Arcivescovo di Lahore: Rischia la vita chiunque si oppone alla legge sulla blasfemia
    Il corpo del governatore del Punjab è stato sepolto oggi al Cavalry Ground di Lahore. Al funerale hanno partecipato le principali autorità del Paese. Intervistato da AsiaNews mons. Saldhana, arcivescovo di Lahore condanna l’omicidio di Taseer e invita il mondo e i media ad alzare la voce contro la legge sulla Blasfemia.

    10/01/2011 PAKISTAN
    Karachi: 50mila in piazza in difesa della legge sulla blasfemia
    La marcia organizzata da leader fondamentalisti, che celebrano l’assassino di Salman Taseer come “eroe dell’islam”. Appello del papa al governo pakistano per la cancellazione della norma, perché “pretesto” per violenze e ingiustizie. Cristiani pakistani pregano per il governatore del Punjab, definito “un martire” dal quotidiano saudita Arab News.

    08/01/2011 PAKISTAN
    Punjab: l’assassino di Salman Taseer vicino ai movimenti islamici
    Mumtaz Qadri affiliato al gruppo conservatore Dawat-i-Islami. I leader fondamentalisti celebrano l’omicida e chiedono di boicottare il lutto per la morte del governatore. Domani a Karachi marcia a favore della legge sulla blasfemia. I cattolici pregano per Taseer e invocano “indagini approfondite” sulla vicenda.

    14/01/2011 PAKISTAN
    Cristiani pakistani: Sulla blasfemia il governo è ostaggio dei partiti islamici
    Leader protestanti e attivisti per i diritti umani “contrariati” dalle parole del premier, che difende la legge sulla blasfemia. Il Ministero degli interni ordina un giro di vite contro siti con “contenuti anti-islamici”. La deriva fondamentalista dell’esecutivo, che aveva promesso la revisione di norme che creano tensioni interreligiose. A Karachi proteste di piazza contro Benedetto XVI.

    13/01/2011 PAKISTAN
    Musulmani pakistani con il papa: libertà religiosa e abrogazione della legge sulla blasfemia
    Imam e studiosi contro la norma, che viene usata solo “per dirimere controversie personali”. Per fermare gli estremismi sono necessari un corretto funzionamento del sistema giudiziario e la laicità dello Stato. Il ricordo di Salman Taseer, morto perchè voleva “aiutare una donna cristiana”.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Sequestrato mons. Pietro Shao Zhumin, vescovo (sotterraneo) di Wenzhou

    Bernardo Cervellera

    La pubblica sicurezza non comunica il luogo in cui è stato portato. Ma hanno permesso ai fedeli di consegnare alcuni vestiti per il loro pastore. Il vescovo non potrà celebrare Pasqua coi suoi fedeli. Pressioni sul prelato per farlo aderire all’Associazione patriottica. Un destino simile a quello di mons. Guo Xijin. Pressioni anche sulla Santa Sede.


    CINA-VATICANO
    Scomparso da 4 giorni mons. Guo Xijin, vescovo sotterraneo di Mindong

    Wang Zhicheng

    È stato sequestrato dopo una visita all’Ufficio affari religiosi di Fuan. La Pubblica sicurezza lo ha portato in un luogo sconosciuto per farlo “studiare e imparare”. I fedeli pensano che essi vogliano costringerlo a iscriversi all’Associazione patriottica. Al suo rifiuto, è forse possibile che gli proibiscano di ritornare in diocesi. Demolita una chiesa cattolica a Fuan.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®