24/08/2004, 00.00
india
Invia ad un amico

Attacco a una chiesa cattolica, un sacerdote in gravi condizioni

Mumbai (AsiaNews) – Un gruppo di uomini armati ha attaccato domenica la parrocchia cattolica della città di Kubbu, nel distretto di Lohardaga, nello Jharkhand (est del Paese). Il vicario parrocchiale è stato accoltellato e ferito gravemente. Gli assalitori hanno approfittato del buio per sferrare il loro attacco. Una dozzina di individui - dai 25 e ai 55 anni - sono penetrati negli edifici parrocchiali armati di asce, spade e coltelli. Il sacerdote è stato ricoverato in ospedale e le sue condizioni sono giudicate gravi; anche il parroco è stato picchiato e ferito. Gli assalitori si sono dati alla fuga, saccheggiando le cassette delle elemosine e le camere dei sacerdoti. La polizia, recatasi sul posto, ha detto di non avere indizi sugli autori delle violenze e ha posto 2 guardie davanti alla chiesa.

Monsignor Micael Minj, vescovo di Gumla (un distretto dello Jharkhand) ha detto ad AsiaNews che "l'attacco ha scosso i sentimenti della gente del luogo".  Secondo mons. Minj "il fatto che gli assalitori fossero ben armati fa pensare che l'attacco fosse preordinato".

Nello stato del Jharkhand è al governo il Bharatiya Janata Party (BJP), il partito che sostiene il fondamentalismo indù. Una larga fetta della popolazione è di etnia tribale adivasi. La chiesa è molto impegnata nell'aiutare i tribali attraverso l'educazione e programmi di sviluppo. Quest'opera di promozione sociale è malvista dai fondamentalisti e bollata come proselitismo. Organizzazioni come le Rashtriya Swayamsewak Sangh (RSS) e il Vishwa Hindu Parishad (VHP) – formazioni indù estremiste appoggiate dal BJP – hanno molta influenza nello stato.

"Attacchi contro strutture cristiane come quello di domenica scorsa sono preoccupanti" ha affermato mons. Minj. La polizia tende a sminuire la portata dell'attacco e ha affermato che si è trattato di una rapina. L'amministrazione locale non ha aperto alcuna indagine perché i malviventi sono già fuggiti.

Mons. Minj ha detto: "Aspettiamo il ritorno del card. Toppo (arcivescovo di Ranchi, capitale del Jharkhand, ora in Corea del Sud per impegni pastorali, ndr) per affrontare il caso con l'amministrazione statale". (NC)
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Gujarat, arrestato un sacerdote per false accuse
09/03/2005
Jammu e Kashmir: stupro di gruppo di Asifa Bano, otto anni. La protesta della società
13/04/2018 14:47
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
India, missionari cristiani espulsi dal Kerala
07/02/2006
Pastore protestante ucciso in Orissa
01/03/2005