19 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 04/07/2017, 12.56

    INDIA

    Bhopal, suore creano gruppo legale per le donne vittime di abusi

    Purushottam Nayak

    Le religiose del Santo Spirito sono attive in Madhya Pradesh attraverso l’associazione “Uday Social Development Society”. La congregazione ha selezionato 12 suore per la Nyaya Chaupal” (cellula legale). Arcivescovo Leo Cornelio: “Rafforzare le donne significa sviluppare la famiglia”.

    Bhopal (AsiaNews) – Le suore del Santo Spirito hanno dato vita ad un gruppo legale (legal cell) composto da alcune di loro per fornire sostegno a donne, ragazze e bambini vittime di abusi sessuali in casa o sul luogo di lavoro. L’iniziativa ha preso il via lo scorso 28 giugno a Bhopal, in Madhya Pradesh, dove le religiose sono attive in campo sociale attraverso l’organizzazione “Uday Social Development Society”. Per ora, 12 di loro sono state selezionate e comporranno lo staff della Nyaya Chaupal”, la “cellula legale”. Esse hanno ricevuto il sostegno dell’arcivescovo Leo Cornelio, che ha affermato: “Rafforzare le donne significa sviluppare la famiglia. Le donne devono avere la libertà di vivere in modo libero, di parlare senza timore e la possibilità di crescere in ogni settore”.

    L’evento si è svolto presso la Bhopal School of Social Science e vi hanno partecipato circa 1.100 donne e tanti bambini. Suor Lizy Thomas, segretaria della società, ha detto che “l’obiettivo principale del programma è accrescere la consapevolezza sulla violenza contro le donne e gli adolescenti e ottenere giustizia”. Raghvendra Sharma, presidente della Commissione statale per la protezione dei diritti dei minori, ha affermato che “è davvero importante rendere le donne consapevoli delle leggi e dei loro diritti in materia legale”. “Si suppone che la famiglia – ha continuato – sia il luogo più sicuro per i bambini. Per questo ogni tipo di violenza, compresa quella domestica e i maltrattamenti, deve essere del tutto eliminata”.

    L’Uday Social Development Society è un’associazione di volontariato, nata nell’ottobre 2003 dall’impegno delle suore del Santo Spirito della provincia dell’India centrale. Lavora per lo sviluppo delle classi svantaggiate della società, promuovendo i diritti umani e uguali opportunità per coloro che vivono a Jatkhedi e Bagmugalia, i due principali slums (baraccopoli) di Bhopal. Dal 2010 le attività si sono estese in altri distretti del Madhya Pradesh, a Indore, Khandwa e Jhabua. Oggi le suore dell’Uday operano in 34 villaggi di 20 panchayat [consigli di villaggi, ndr] e raggiungono circa 45mila persone in 117 baraccopoli.

    Suor Rosily Paniji ha spiegato che il “ruolo di questo iniziale gruppo sarà quello di riconoscere i problemi e risolverli nei rispettivi ambiti. In caso di difficoltà, [le suore] potranno avvalersi dell’aiuto di altre persone o agenzie. Alle donne verrà insegnato come potenziare le loro capacità. In questo modo potranno essere rafforzate nel risolvere le questioni femminili”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/05/2015 INDIA
    Madhya Pradesh, attaccato un centro per bimbi disabili gestito dalle suore agostiniane
    Nella notte un gruppo di sconosciuti ha lanciato pesanti mattoni contro la casa delle suore agostiniane a Pipaldhar, nella Diocesi di Khandwa. La residenza ospita un centro per la cura di bambini disabili. Le suore stanno ingrandendo la struttura per migliorare l’accoglienza. Attivista cristiano: “L’attacco è un affronto contro la società stessa. L’azione nel cuore della notte riflette il buio nelle menti e nei cuori degli aggressori”.

    20/04/2016 11:32:00 INDIA
    Madhya Pradesh, scoperta una “fabbrica di bambini” in un ospedale: arrestati cinque medici

    I neonati venivano venduti a coppie sterili per 1.500 dollari. Le ragazze che volevano portare a termine gravidanze indesiderate venivano convinte a dare il bambino in adozione. Ma poi i medici lo rivendevano in maniera illegale. I neonati erano il frutto di relazioni extraconiugali o violenze, di cui l’India è tra i Paesi con il tasso più elevato al mondo.



    14/06/2017 10:15:00 INDIA
    Madhya Pradesh, una suora arrestata (e rilasciata) per ‘conversioni forzate’

    Suor Bina Joseph e quattro ragazze rimaste in custodia della polizia ferroviaria per 12 ore. Rilasciate dopo l’interrogatorio. La denuncia da parte dei giovani fondamentalisti indù del Bajrang Dal e Matrushakti. Vescovo di Bhopal: “L’atteggiamento degli agenti è da condannare”.



    16/06/2017 12:12:00 INDIA
    Madhya Pradesh: incriminata per rapimento di minori la suora arrestata con false accuse

    Suor Bina Joseph indagata secondo la sezione 363 del Codice penale indiano. Il padre della ragazza minorenne con cui viaggiava è stato “costretto a sporgere denuncia” dai fondamentalisti indù. Sajan K George: “La Costituzione garantisce uguale riconoscimento a tutte le religioni. Purtroppo alcuni sono più uguali di altri”.



    23/01/2007 INDIA
    Chiesa indiana: invece di far adorare il sole, il governo pensasse a problemi più seri
    L’arcivescovo di Bhopal commenta ad AsiaNews la proposta governativa di organizzare un’adorazione del sole di massa, e sottolinea che vi sono altre priorità a cui dare spazio. La comunità musulmana protesta per la proposta anti-islamica ed incostituzionale.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®