23 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/02/2015, 00.00

    EGITTO - ISLAM

    Bombe al Cairo dopo la condanna a morte di 183 islamisti



    Una bomba artigianale scoppiata nel centro della città; due bombe scoperte all'aeroporto. Il governo di al-Sisi criticato per le violazioni ai diritti umani, ma la popolazione lo applaude per il tentativo di migliorare la sicurezza e l'economia.

    Il Cairo (AsiaNews) - Una bomba artigianale è esplosa vicino a una stazione di autobus nel centro della capitale egiziana; altre due bombe sono state scoperte in due differenti terminali dell'aeroporto.

    Le forze di sicurezza sono in allerta per possibili attacchi islamisti, dopo che ieri è stata confermata la condanna a morte per 183 militanti dei Fratelli musulmani. Essi sono stati giudicati responsabili della morte di 11 poliziotti in un assalto avvenuto nell'agosto 2013 a Kerdasa, a poche settimane dalla deposizione di Mohamed Morsi, sostenuto dai Fratelli musulmani.

    Da allora il governo del Cairo ha arrestato migliaia di militanti della Fraternità ed ha condannato a morte centinaia, anche se nessuna delle sentenze è stata eseguita finora.

    Attivisti per i diritti umani criticano i metodi "dittatoriali" del presidente Abdelfattah al-Sisi, succeduto a Morsi, ma molta parte della popolazione egiziana sostiene il presidente perché garantisce maggiore sicurezza alla società, necessaria per far ripartire l'economia.

    Il 15 febbraio Morsi subirà un ulteriore processo per spionaggio. Anch'egli rischia la pena di morte.

    Dei 183 condannati ieri, 34 sono stati condannati in absentia. Il loro verdetto è stato ratificata anche dall'autorità del Gran mufti. I colpevoli possono ancora appellarsi per cambiare la sentenza. Il mese scorso, la pena di morte per 37 persone condannate è stata cancellata in appello.

    Per al-Sisi i Fratelli musulmani e i loro alleati sono la minaccia più grave per il Paese. La scorsa settimana il ramo egiziano affiliato allo Stato islamico ha compiuto diversi attentati uccidendo almeno 27 persone.

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/04/2015 EGITTO - ISLAM
    Ergastolo a 69 islamisti per l’incendio della chiesa di Kerdasa
    E’ la prima volta che un edificio cristiano viene trattato come edificio religioso “non di seconda classe”. Condannati a 10 anni anche due minorenni per aver partecipato all’incendio, avvenuto fra il 14 e il 15 agosto 2013. Dopo la deposizione di Morsi e lo sgombero dei raduni dei Fratelli musulmani sono stati bruciati circa 60 chiese, scuole, case di cristiani. L’indipendenza della magistratura e la voglia di dimenticare della popolazione.

    01/08/2013 EGITTO - ISLAM
    Migliaia di pro-Morsi continuano a manifestare sfidando l'ultimatum del governo
    Per il governo ad interim i sit-in vicino alla moschea di Rabaa al-Adawiya e in piazza Nahda, vicino all'università del Cairo sono "una minaccia alla sicurezza del Paese". I Fratelli musulmani promettono che non si fermeranno nemmeno con "un massacro". Mohamed Badie accusato di incitare i suoi alla violenza; Morsi accusato di violenze e cospirazione con Hamas. Blande reazioni di Europa e Usa.

    11/02/2015 EGITTO-RUSSIA
    Putin e al-Sisi, accordi su nucleare, armi e sicurezza
    E' in programma la costruzione di una centrale nucleare a Dabaa; vendita di armi per circa 3 miliardi di dollari; potenziamento del turismo; una zona industriale russa nella regione del nuovo canale di Suez. L'alleanza di Putin e al-Sisi nella lotta al terrorismo islamico. Il dono di un kalashnikov.

    22/04/2015 EGITTO - ISLAM
    “Pena troppo leggera” la condanna di Mohamed Morsi a 20 anni. E’ “sfuggito alla pena di morte”
    Il processo all’ex presidente è il primo di quattro che lo attendono. Quello di ieri si riferisce alle manifestazioni del 5 dicembre 2012, in cui Morsi ha dato ordine di colpire e uccidere i manifestanti che lo accusavano di volere una dittatura. Il portavoce della Chiesa cattolica in Egitto, testimone oculare delle violenze del regime islamista. Piccoli segnali di miglioramento nella sicurezza e nell’economia.

    19/08/2013 EGITTO
    Generale al-Sisi: Non staremo fermi di fronte alla distruzione del Paese
    Il capo delle Forze Armate spiega che i militari non tollereranno ulteriori violenze. Il bilancio degli ultimi 5 giorni di scontri supera gli 850 morti: questa mattina 24 poliziotti hanno perso la vita nel Sinai. Europa e Stati Uniti rimettono in discussione gli aiuti economici e militari al Paese.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    CINA-GERMANIA
    L’ambasciatore tedesco chiede alla Cina la liberazione di mons. Shao Zhumin



    In una dichiarazione ufficiale sul sito dell’ambasciata, Michael Clauss chiede che al vescovo di Wenzhou, sequestrato, sia data piena libertà di movimento. Preoccupazioni espresse anche per le bozze dei nuovi regolamenti sulle attività religiose, che decretano la fine delle comunità sotterranee. E’ la prima volta dopo un decennio che un ambasciatore europeo chiede la liberazione di un vescovo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®