08/02/2006, 00.00
Cina
Invia ad un amico

Cina, attivista per i diritti umani "sparito nel nulla"

Guo Feixiong, noto per il suo impegno a favore degli abitanti di Taishi, è stato prelevato dalla polizia ed interrogato con metodi violenti per dieci ore. Dal suo rilascio, nessuno lo ha più visto.

Pechino (AsiaNews) – Guo Feixiong, famoso attivista per i diritti umani, è scomparso dopo essere stato arrestato dalla polizia. Lo riporta l'Epoch Times, che ha intervistato via telefono Gao Zhisheng, avvocato ed amico di Guo, al momento "molto preoccupato per la sorte" dell'attivista. Secondo l'avvocato, Guo è stato preso in custodia dalla polizia la sera di venerdì scorso, interrogato e picchiato per dieci ore: dal suo rilascio nessuno lo ha più visto.

L'attivista è noto per il suo impegno a favore degli abitanti di Taishi, villaggio del Guangdong che lotta per allontanare il capo-villaggio corrotto ed ottenere la democrazia nella gestione della politica e dell'economia locale.

Proprio a causa di questo impegno, Guo è stato più volte oggetto di violenza e maltrattamenti, da parte della polizia e di "ignoti assalitori", che sono arrivati a pedinarlo 24 ore al giorno. Gao Zhisheng ha lanciato in suo sostegno una campagna nazionale di scioperi della fame, a cui partecipano attivisti e democratici cinesi residenti nella Cina continentale, ad Hong Kong, in Giappone ed in Occidente.

"Non ho bisogno di parlare molto – dice Gao nella lettera aperta che spiega il suo gesto – perché quando la legge non serve più a nulla possiamo ricorrere solo alle forme più primitive di protesta". "Lo sciopero della fame – dice ancora – serve a protestare contro i metodi inumani e barbari che sono il contrassegno del regime comunista".

"Spero - conclude - che altre persone si uniscano alla protesta, che serve ad esprimere il nostro sostegno a coloro che sono stati, sono e verranno perseguitati. E' il mio sogno e la mia speranza più grande".

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina: lanciato da Gao, comincia lo sciopero nazionale della fame contro gli abusi del Partito
06/02/2006
Taishi, attivisti ed avvocati denunciano nuovi brogli elettorali
30/03/2006
Cina, ancora violenza contro gli attivisti che aiutano Taishi
03/02/2006
Il governo cinese è pronto a mediare con il villaggio di Taishi sulla corruzione
01/02/2006
Scontri nelle campagne del Guangdong: la polizia rimane a guardare
06/02/2006