17 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/06/2014, 00.00

    SRI LANKA

    Colombo, "ignoti" picchiano a sangue un monaco buddista che difende i musulmani



    Wataraka Vijiyha Thero, noto per aver condannato l'operato del Bodu Bala Sena (la "Brigata buddista") contro la comunità islamica, è stato ritrovato alla periferia della capitale senza sensi, nudo e pieno di ferite di arma da taglio.

    Colombo (AsiaNews) - Un monaco buddista moderato, noto per le sue aspre critiche nei confronti di una formazione estremista della sua stessa religione, è stato trovato oggi senza sensi alla periferia di Colombo. Il religioso, Wataraka Vijiyha Thero, ha subito un pestaggio nel distretto di Panadura a opera di "ignoti": i suoi soccorritori lo hanno trovato nudo e con diverse ferite da armi da taglio sul corpo.

    Il monaco è noto per aver condannato l'operato del Bodu Bala Sena (la "Brigata buddista") che nella notte del 15 giugno ha scatenato violenze inter-religiose contro la comunità musulmana del Paese. Nel corso degli scontri sono morte 4 persone. Anche se sui social media dello Sri Lanka la discussione su queste violenze è molto animata, la maggior parte dei media ufficiali del Paese le ha quasi ignorate, senza inviare giornalisti sui luoghi degli scontri. Secondo alcuni articoli di oggi, la Brigata ha negato di essere coinvolta nel pestaggio del monaco.

    Questi ha espresso più volte il proprio sostegno alla comunità musulmana, lamentando nel contempo di aver ricevuto minacce di morte denunciate alla polizia. La maggior parte degli attacchi si è concentrata contro case e negozi del villaggio di Welipenna, nei pressi della cittadina di Aluthgama. Anche in altre due municipalità del sud del Paese si sono registrate violenze contro i musulmani, mentre una guardia di sicurezza disarmata - appartenente alla comunità tamil - è stata uccisa nei pressi di una fattoria proprio di Aluthgama. 

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/05/2017 12:22:00 SRI LANKA
    Sri Lanka, 15 aggressioni contro musulmani in poco più di un mese

    Gli attivisti del Secretariat for Muslims denunciano 538 episodi di violenza tra il 2013 e il 2015. Gli autori sono estremisti buddisti appartenenti a gruppi come il Bodu Bala Sena. Ambasciatore Usa: “Certi che Colombo adotterà azioni immediate”. Musulmani: “La realtà è ben diversa”.



    16/06/2014 SRI LANKA
    Sri Lanka, coprifuoco nel sud dopo gli scontri tra buddisti e musulmani
    Al termine di un comizio del gruppo radicale buddista Bodu Bala Sena (Bbs), i militanti hanno attaccato la comunità islamica della città di Aluthgama. Nel suo discorso, il leader del Bbs avrebbe incitato alla violenza.

    18/06/2014 SRI LANKA
    Sri Lanka, arrestate 49 persone per le violenze anti-islamiche
    Le autorità hanno rimosso il coprifuoco. Negli attacchi perpetrati dai radicali buddisti singalesi del Bodu Bala Sena (Bbs) sono morte quattro persone e decine di negozi e abitazioni sono state attaccate da militanti armati di pistole, bombe e coltelli.

    17/06/2014 SRI LANKA
    Sri Lanka, non si ferma la violenza dei buddisti radicali contro i musulmani
    Le ricostruzioni ufficiali parlano - per il momento - di 91 feriti e quattro morti, tra cui un neonato di appena una settimana. Bruciata e rasa al suolo una moschea. Saccheggiate e distrutte decine di case e negozi. Leader religiosi cristiani ad AsiaNews: "Condanniamo le violenze contro i nostri fratelli musulmani".

    13/05/2015 SRI LANKA
    Corpus Domini in Sri Lanka, sarà giorno di preghiera per i cristiani perseguitati
    La conferenza episcopale srilankese ha reso noto che il prossimo 7 giugno la solennità religiosa sarà occasione di preghiere e digiuni per i cristiani perseguitati nel mondo. Ferma la condanna delle persecuzioni: “Le uccisioni brutali violano il diritto alla vita e alla libertà religiosa”.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®