21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/09/2017, 09.12

    ONU-COREA

    Consiglio di sicurezza Onu sulla Corea del Nord: Guerra, sanzioni, dialogo



    Ambasciatrice Usa: Pyongyang sta supplicando per una guerra. La pazienza degli Usa “non è senza limiti”. Per Cina e Russia occorre frenare che fanno crescere la tensione. Stop alle esercitazioni militari congiunte in cambio di dialogo con il Nord. Putin al telefono con Moon Jae-in. Trump propone vendita di armi alla Corea del Sud.

    New York (AsiaNews) - Alla riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu per affrontare la nuova crisi nordcoreana, si sono scontrate diverse posizioni. La più “guerriera” è quella degli Stati Uniti. Nel suo intervento l’ambasciatrice Nikki Haley ha detto che con il nuovo e potente esperimento nucleare condotto due giorni fa, Pyongyang “sta supplicando per una guerra”. “La guerra - ha aggiunto - non è qualcosa che gli Stati Uniti vogliono… Non la vogliamo, ma la pazienza del nostro Paese non è senza limiti”.

    Da tempo gli Stati Uniti affermano che “tutte le opzioni” anche quella di un’operazione militare “sono sul tavolo”.

    Secondo l’ambasciatore cinese Liu Jieyi, “il problema della penisola [coreana] va risolto in modo pacifico. La Cina non permetterà mai il caos e la guerra sulla penisola”. La proposta cinese è che Seoul e Washington fermino le esercitazioni militari congiunte in cambio del congelamento dei programmi di armamento di Pyongyang. Il Nord vede nelle esercitazioni militari delle prove di invasione e ha chiesto al Consiglio di sicurezza un incontro per discutere su questo tema.

    Vassily Nebenzia, ambasciatore russo, sulla linea cinese, ha dichiarato che le soluzioni militari non possono risolvere le problematiche della penisola coreana e che vi è un “bisogno urgente di mantenere la mente fredda” e “frenare ogni azione che può far crescere la tensione”.

    Per la Haley “il tempo della diplomazia è quasi esaurito” ed entro l’11 settembre gli Usa chiedono una risoluzione. La loro proposta sarà fatta circolare in settimana. È probabile che il documento esiga nuove e più pesanti sanzioni verso Pyongyang, compreso un embargo sul petrolio che potrebbe colpire in profondità l’economia del Nord.

    A margine dell’incontro a New York, un portavoce del Kremlino ha dichiarato che è facile parlare di guerra per le nazioni lontane dalla regione [con chiaro riferimento agli Usa], ma che i Paesi nella regione hanno bisogno di essere più contenuti.

    Intanto, il presidente Vladimir Putin ha avuto una conversazione telefonica con il presidente del Sud, Moon Jae-in. Anche il presidente Usa Donald Trump ha parlato al telefono con Moon proponendogli di incrementare l’acquisto e lo spiegamento di armamenti a Seoul.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/09/2017 09:13:00 COREA-ASIA
    Il ‘terremoto’ del test nucleare di Pyongyang. Le reazioni nel mondo

    Oggi pomeriggio riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu. La bomba ad idrogeno fatta scoppiare ieri è quasi 10 volte più forte delle precedenti. Per la Corea del Nord è un “perfetto successo”. Seoul e Tokyo chiedono un incremento al massimo delle sanzioni per portare Kim Jong-un al tavolo delle trattative. Esercitazioni militari con missili nel sud. Minacce di operazioni militari da parte degli Usa. Per alcuni analisti, l’obbiettivo dei test è provocare l’imbarazzo della Cina.



    07/09/2017 08:57:00 CINA-USA-COREA
    Xi Jinping e Trump condannano insieme il test nucleare di Pyongyang

    Il test nucleare è “un’azione provocatoria e destabilizzante”, “pericolosa per il mondo” e che non fa gli interessi di Pyongyang. Ambasciatore del Nord all’Onu: Il test è “un pacco-regalo agli Usa”. Istallate altre quattro rampe del sistema antimissilistico Thaad, inviso a Pechino e Mosca.



    30/08/2017 08:49:00 COREA-USA
    Kim Jong-un: Il missile sul Giappone, primo passo verso Guam

    Il lancio di ieri, una risposta alle esercitazioni militari congiunte Usa-Corea del Sud. Trump: Tutte le opzioni sono sul tavolo. Il Consiglio di sicurezza Onu condanna il lancio come “oltraggioso”. Nessuna sanzione ulteriore. Cina e Russia criticano anche gli Usa per l’accresciuta tensione.



    12/08/2017 10:38:00 COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’

    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.



    29/08/2017 09:00:00 COREA DEL NORD-GIAPPONE
    Pyongyang lancia un missile oltre il Giappone: minaccia ‘senza precedenti’

    Shinzo Abe e la coreana Kang Kyung-wha a colloquio con gli alleati Usa. Convocato per oggi pomeriggio il Consiglio di sicurezza dell’Onu. Si prevedono accresciute sanzioni per spingere il Nord al dialogo. Ma Pyongyang riesce a sfuggirvi.





    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®