28 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/05/2015, 00.00

    IRAQ

    Continua la campagna “Adotta un cristiano di Mosul” (Il Video)

    Bernardo Cervellera

    Già raccolti circa 1,2 milioni di euro. Urgente trovare case e container per i 130mila profughi cristiani fuggiti da Mosul sotto la minaccia dello Stato Islamico. Rispondere all’invito di papa Francesco: Non restare “inerti e muti” di fronte ai nostri fratelli e sorelle perseguitati.

    Roma (AsiaNews) - Papa Francesco e la Chiesa irakena ci spingono da mesi a non assistere "inerti e muti", a non "volgere lo sguardo da un'altra parte" verso i nostri fratelli e sorelle perseguitati a causa della fede.

    Il papa chiede poi a tutti i cristiani una "preghiera intensa", una "partecipazione concreta" e un "aiuto tangibile" per tutti loro. Per questo AsiaNews, da mesi, ha lanciato la campagna "Adotta un cristiano di Mosul" che ha permesso la raccolta e l'invio di circa 1,2 milioni di euro per il fabbisogno quotidiano dei profughi irakeni fuggiti da Mosul sotto le minacce dello Stato islamico. I loro bisogni continuano ad essere enormi e il loro ritorno a casa non è per nulla immediato. A causa di ciò, i vescovi stanno progettando il passaggio dall'emergenza durata fino ad oggi a una situazione più stabile. Il progetto prevede il trasferimento di tutti i rifugiati cristiani - circa 130mila persone, 21mila famiglie - in case da abitare, dove essi possono riprendere responsabilità della loro vita, trovare un lavoro, pensare a un futuro prossimo per i figli. AsiaNews invita lettori e amici a continuare la campagna "Adotta un cristiano di Mosul" per raccogliere contributi che sostengano le spese per questo progetto, il cui costo si aggira sui 3,5 milioni di euro.

    Per comprendere la situazione in cui versano questi nostri fratelli e sorelle e per diffondere ancor più la campagna, AsiaNews ha prodotto un video, che potete vedere, scaricare e diffondere a questo indirizzo: http://www.asianews.it/index.php?l=it&page=69

     

     

    Il TUO CONTRIBUTO

    Le donazioni possono essere inviate in modi diversi. Tutti devono avere la causale "AsiaNews - Adotta un cristiano di Mosul":

    - Via Carta di Credito con Paypal

    - Via Carta di credito dal sito (v. funzione: "Il tuo contributo- Dona")

     

    - Via cc postale n. 45443009

    intestato a Pontificio Istituto Missioni Estere, causale "AsiaNews - Adotta un cristiano di Mosul"

     

    - Via bonifico bancario a Pontificio Istituto Missioni Estere (P.I.M.E.) - AsiaNews - C/C 05000/1000/00118726

    presso BANCA PROSSIMA S.p.a. Per le Imprese Sociali e le Comunità Gruppo Intesa Sanpaolo FILIALE DI MILANO

    Indirizzo: PIAZZA PAOLO FERRARI, 10 20121 MILANO (MI)

    Coord Bancarie/IBAN: IT98G0335901600100000118726

    Swift Code: BCITITMX

    causale "AsiaNews - Adotta un cristiano di Mosul"

     

    - Via assegno circolare non trasferibile, indirizzato a

    AsiaNews c/o PIME

    Via Guerrazzi 11

    00152 Roma RM

    Italia

     

    Per donazioni che consentono la detrazione/deduzione fiscale:

    Bonifico bancario: intestato a

    Fondazione PIME Onlus,

    Credito Valtellinese S.C. - P.zza San Fedele, 4 - 20121 MILANO -

    IBAN IT 11 W 05216 01630 000000005733

    Codice identificativo istituto (BIC): BPCVIT2S

    Si prega di mandare sempre un fax al n° 02.4695193 o una mail a uam@pimemilano.com di conferma dell'avvenuto bonifico, specificando nome, cognome e indirizzo (dati utili all'emissione del documento valido per la detrazione fiscale).

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/08/2014 ITALIA - IRAQ
    "Adotta un cristiano di Mosul", rispondere nei fatti e con la vita all'emergenza irachena
    AsiaNews lancia una raccolta fondi per sostenere i fedeli nel mirino dello Stato islamico, dopo le richieste del Patriarca di Baghdad e il pressante appello di papa Francesco "a assicurare gli aiuti necessari, soprattutto quelli più urgenti, a così tanti sfollati, la cui sorte dipende dalla solidarietà altrui". Oltre 100mila persone sono state costrette a fuggire dalle loro case senza niente addosso, e ora non hanno di che vivere. Per aiutarli, bastano 5 euro al giorno: i fondi raccolti saranno inviati al Patriarcato di Baghdad, che provvederà a distribuirli secondo i bisogni di ogni famiglia.

    05/09/2014 ITALIA - IRAQ
    Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul". Già raccolti oltre 350mila euro
    Inviate al patriarca di Baghdad e ai vescovi del Kurdistan le donazioni ricevute fino al 31 agosto. La campagna serve a nutrire, alloggiare, vestire, consolare oltre 150mila profughi cristiani, yazidi, turkmeni, sciiti e sunniti, fuggiti dalla violenza dell'esercito del Califfato islamico. Una generosa partecipazione dall'Italia e da tutte le parti del mondo. Donazioni anche da chi è povero e senza lavoro. Una speranza per il mondo, per chi soffre e per chi dona.

    04/08/2016 12:00:00 IRAQ
    Louis Sako: A due anni dalla cacciata dei cristiani da Mosul e Ninive

    In un messaggio diffuso oggi, il Patriarca caldeo ricorda la tragedia, mentre si diffondono le voci di una sconfitta di Daesh e un possibile ritorno delle famiglie alle loro case. Ricostruire la nazione irakena rifiutando la vendetta, l’uso della religione come un’arma contro gli altri; combattere il terrorismo fermando gli autori, ma anche i finanziatori e i predicatori della violenza. Un nuovo patto sociale per un Iraq della convivenza fra etnie e religioni.



    17/09/2014 IRAQ
    Peshmerga curdi liberano alcuni villaggi cristiani occupati da jihadisti
    Fondamentale l'aiuto dell'aviazione Usa. I miliziani islamisti hanno minato molte case prima di fuggire. Nella città di Alqosh, liberata giorni fa, diversi cristiani siriaci sono ritornati e hanno celebrato la festa del santo patrono.

    23/11/2016 12:06:00 IRAQ
    Parroco di Amadiya: profughi cristiani di Mosul, fra l’emergenza aiuti e l’attesa del rientro

    In una lettera p. Samir Youssef racconta la situazione dei rifugiati, da oltre due anni lontani dalle loro case. Si segue con attenzione l’offensiva, anche se case e chiese “sono in gran parte” bruciate o distrutte. Con l’arrivo dell’inverno servono cherosene, vestiti, cibo e denaro per pagare il trasporto degli studenti. Un appello per continuare a sostenere la campagna di AsiaNews.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    VATICANO
    Papa: appello per “moderazione e dialogo” a Gerusalemme



    All’Angelus Francesco, preoccupato per le violenze in atto nella Città santa, invita a pregare  preghiera “affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace”. Il male e il bene sono “intrecciati” in ognuno di noi e non spetta all’uomo distinguere né giudicare.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®