27/01/2006, 00.00
Corea del Sud – Corea del Nord
Invia ad un amico

Corea, "diffusa" discriminazione contro i rifugiati nordcoreani

di Theresa Kim Hwa-young

Un sondaggio presentato ieri dalla Commissione nazionale per i diritti umani mette in luce le diverse forme di discriminazione ai danni degli esuli del regime nordcoreano.

Seoul (AsiaNews) – Oltre il 67 % dei rifugiati nordcoreani in Corea del Sud afferma di essere discriminato "in vari modi" sul posto di lavoro. Lo afferma un sondaggio presentato ieri dalla Commissione nazionale per i diritti umani, che ha commissionato la ricerca all'Istituto "Studi di pace".

La discriminazione nei confronti dei rifugiati ha molte forme. Oltre il 50 % dei profughi intervistati sostiene di essere penalizzato sulla retribuzione, mentre il 52,7 % dice di non ricevere i corretti avanzamenti di carriera.

Per quanto riguarda i più giovani, il 20 % è oggetto di episodi anche violenti di 'bullismo' nelle scuole pubbliche, mentre il 48 % degli studenti, per paura di tali atteggiamenti, nasconde la propria provenienza.

Il governo sudcoreano ha una parte importante nel disagio dei rifugiati: il 20 % del totale viene molestato da continue chiamate, a tarda notte, da parte degli agenti della pubblica sicurezza ed il 30% si dice "sicuro di essere ancora sotto sorveglianza".

Nonostante tutto questo, i nordcoreani hanno un'impressione "molto positiva" della procedura di accoglienza degli agenti di frontiera ed "ottima" del programma Hanawon, gestito su richiesta del governo dalla Chiesa cattolica, che ha lo scopo di integrare al meglio gli esuli.

Secondo i dati forniti il 23 gennaio dal ministero sudcoreano dell'Unificazione, sono poco meno di 1.400 le persone che nel 2005 sono scappate dal regime comunista nordcoreano per cercare rifugio nella parte sud della penisola coreana. Il numero totale di coloro che ha passato il confine dalla fine della Guerra di Corea sale così ad 8 mila.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Oltre il 90% dei cattolici del Sud vuole presto la riunificazione con la Nord Corea
29/11/2005
Corea del Sud: la vera minaccia alla sicurezza nazionale è Pechino, non Pyongyang
20/03/2006
Seoul, pronta la bozza della Legge anti-discriminazione
25/07/2006
Rimpatri forzati per 70 rifugiati
11/11/2004
Pyongyang accusa Seoul di "rapire" i profughi del Nord
30/07/2004