21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 26/08/2017, 11.32

    INDIA

    Delhi, l’impegno della Chiesa indiana ‘grande contributo alla crescita della nazione’

    Purushottam Nayak

    Il vice presidente Venkaiah Naidu esprime apprezzamento per il lavoro dei cattolici. Egli ha ribadito la laicità della nazione e come il suo popolo abbia vissuto in armonia sin dai tempi antichi. Aumenta in tutto il Paese l’intolleranza contro i cristiani: “Tensioni causate da alcuni politici che usano le religioni e le caste come bacino di voti”.

    New Delhi (AsiaNews) – In un incontro con Venkaiah Naidu, vice presidente della Repubblica, la Chiesa indiana ribadisce l’impegno dei cattolici per l’unità della nazione e la difesa dei suoi valori laici. Lo scorso 24 agosto, Mons. Theodore Mascarenhas, segretario generale della Conferenza episcopale (Cbci), e mons. Anil Couto, arcivescovo di Delhi, insieme ad altri otto rappresentanti dell’arcidiocesi della capitale indiana hanno fatto visita a Naidu per un colloquio organizzato dalla Cbci.

    I presuli hanno portato al vice presidente gli auguri e le congratulazioni dei cattolici indiani per la sua recente elezione. Durante l’incontro, durato circa un’ora, Naidu ha ribadito la secolarità della nazione e come il suo popolo abbia vissuto in armonia sin dai tempi antichi.

    Prendendo le difese del presidente Narendra Modi, le cui politiche nazionaliste secondo critici e attivisti alimentano le tensioni etniche e religiose nel Paese, Naidu ha affermato che queste sono invece causate da alcuni politici che usano le religioni e le caste come bacino di voti. Il presidente sarebbe invece mosso solo dall’interesse per lo sviluppo del Paese e della società. Interrogato sulle violenze causate dai Gau Rakshak (vigilanti delle vacche sacre) ai danni delle minoranze che commerciano carni e pellami, Naidu ha dichiarato che la vacca è un animale importante, ma la vita di un essere umano lo è ancora di più.

    Il vice presidente ha infine espresso apprezzamento per il lavoro della Chiesa, sottolineando come quella cristiana sia una comunità pacifica, il cui impegno rappresenta un grande contributo alla crescita della nazione. Rispondendo alla domanda di un partecipante sull’incremento in tutto il Paese di violenze ed episodi di intolleranza contro i cristiani (come l’interruzione di cerimonie nel Tamil Nadu; le dissacrazioni a Goa; le restrittive regolamentazioni sulle chiese di alcuni amministratori), Naidu ha promesso che sottoporrà le questioni all’attenzione delle più alte cariche dello Stato.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/03/2016 12:02:00 INDIA
    Vescovi dell’India: La maggioranza degli indù è laica, ma esistono minoranze aggressive e intolleranti

    Ieri si è aperta a Bangalore la 32ma Assemblea plenaria della Conferenza episcopale indiana. Presenti 180 vescovi rappresentanti dei tre riti cattolici. Il tema è “La risposta della Chiesa in India alle sfide attuali”. Il card. Baselios Cleemis, presidente della Conferenza, ha detto che la maggioranza degli indù è laica. Mons. Mepamparampil: “Sono d’accordo, ma alcune minoranze aggressive tentano di prendere il controllo del Paese. Non dobbiamo arrenderci ad esse, serve un dialogo continuo con gli intellettuali imparziali e giudiziosi”.



    14/01/2012 INDIA
    I primi 50 anni di Caritas in India, tra i poveri e i disastri naturali
    Presente dal 1962, l’organismo pastorale della Conferenza episcopale indiana ha offerto il suo aiuto e sostegno alle vittime delle più grandi calamità naturali. Ricostruendo case, villaggi e vite di quanti avevano bisogno, senza distinzione di casta, cultura o credo.

    30/01/2008 INDIA
    Per commemorare Gandhi, bisogna tornare alla sua visione di pace
    Il segretario esecutivo della Commissione episcopale Giustizia e pace, p. Nithiya Sagayam, spiega ad AsiaNews che è inutile commemorare il Mahatma se non si ricordano i motivi per cui è vissuto ed i valori che lo hanno mosso. Un invito alla pace fra India e Pakistan, unica strada per lo sviluppo delle due nazioni.

    11/11/2008 INDIA
    Vescovi al governo dell’Orissa: Ricostruite le chiese per Natale
    È una delle richieste incluse in una lettera presentata al Chief Minister Naveen Patnaik, per far tornare la situazione alla normalità. Paura e terrore di violenze e riconversioni all’induismo sono tuttora diffuse. I vescovi domandano che le Forze di sicurezza inviate da Delhi rimangano nella regione fino alle elezioni nazionali, che si terranno il 9 aprile prossimo.

    26/09/2008 INDIA
    Le richieste dei vescovi indiani sulle violenze contro i cristiani
    Per la prima volta, la Conferenza episcopale indiana accusa ufficialmente gruppi dell’Hindutva ed esige giustizia dal governo centrale e dagli altri stati. Il motivo: salvaguardare la civiltà indiana della tolleranza e garantire l’opera dei cristiani a favore dei poveri e dei fuori casta e per la riconciliazione sociale.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®