12/12/2016, 12.58
EGITTO

Francesco chiama Tawadros II: condoglianze e solidarietà ai copti, vittime dell’attentato

Loula Lahham

Il papa vicino a una comunità “colpita”, in special modo donne e bambini che “rappresentano il numero più alto fra le vittime”. L’ecumenismo del sangue dei martiri e la preghiera per la pace in Egitto e nel mondo. Al Cairo si sono svolti i funerali, presieduti dal patriarca Tawadros II. Gli attentatori “hanno offeso una nazione intera”. 

 

Il Cairo (AsiaNews) - Questa mattina Francesco ha chiamato Tawadros II, patriarca della Chiesa copto-Ortodossa d’Alessandria, per esprimere le sue condoglianze per l’attacco di ieri alla cattedrale copta di san Marco in Abassiya, al Cairo. È quanto afferma la sala stampa vaticana in una nota a firma del direttore Greg Burke. Il papa ha espresso “la sua vicinanza” al Patriarca e alla comunità copta “così duramente colpita, specialmente alle donne e ai bambini che rappresentano il numero più alto fra le vittime”.

Il patriarca, prosegue la nota, ha ricordato l’espressione del papa, pronunciata durante il loro incontro in Vaticano, ossia l’“ecumenismo del sangue”. Da parte sua, Francesco ha sottolineato che “noi siamo uniti nel sangue dei nostri martiri” e ha promesso di pregare per la comunità copta durante la messa che celebra oggi, in occasione della festa della Beata Vergine Maria di Guadalupe. 

Il patriarca ha ringraziato il pontefice “per la sua vicinanza” in questo momento di difficoltà e ha chiesto di “pregare per loro e per la pace in Egitto”, promettendogli di “far arrivare il suo cordoglio a tutta la comunità copta”. 

Intanto si sono da poco conclusi i funerali - collettivi e pubblici - delle vittime dell’esplosione che ha investito ieri una chiesa del Cairo. A presiedere la funzione sua Santità il papa Tawadros IIi, durante la quale egli ha tenuto anche una lunga omelia. “La Chiesa egiziana - ha affermato il patriarca - è caratterizzata per tutto il corso della sua storia da martiri, siano essi giovani, anziani o persino dei bambini. Da qui il soprannome di ‘Chiesa dei martiri’, che risale fino ai primi secoli del cristianesimo”. 

Proseguendo il rito funebre, trasmesso da diverse emittenti televisive, il papa copto si è quindi rivolto alle migliaia di fedeli intervenuti per dire un ultimo addio alle 23 vittime dell’attacco che le loro anime non sono morte. Esse, ha aggiunto, si sono solo addormentate nella speranza della resurrezione. 

Sua Santità ha poi espresso “profondo dolore” osservando che gli autori di questo terribile attacco perpetrato all’interno della chiesa di san Pietro, al Cairo, hanno messo da parte la loro natura umana e i loro sentimenti: “Essi hanno offeso una nazione intera. La catastrofe è tale per tutti gli egiziani”. 

Fin dalle ore successive all’attacco diverse personalità della politica, delle istituzioni e delle comunità religiose, fra cui i vertici della Chiesa cattolica, avevano condannato senza riserve il gesto. E la stessa università di al Azhar, massima espressione dell’islam sunnita del Paese, aveva deciso di annullare le feste in programma nella serata di ieri per celebrare la nascita di Maometto, profeta dell'islam, in segno di solidarietà con la comunità cristiana copta. 

Il papa Tawadros II ha concluso la predica ricordando che i defunti hanno fatto il loro ingresso nella gloria dei cieli e del Padre celeste, mentre erano in preghiera e meditazione. Queste vittime innocenti, ha concluso il patriarca, “erano in contatto con Dio e il loro era un cuore aperto”. 

Alle esequie hanno partecipato molti ambasciatori e diplomatici accreditati in Egitto, personalità di tutte le Chiese del Paese, rappresentanti del Vaticano e decine di funzionari governativi e uomini di Stato. I funerali si sono svolti nella chiesa della Vergine a Madinet Nasr, nel settore orientale della capitale, per evitare assembramenti di fedeli e simpatizzanti nell’area in cui sorge il patriarcato copto-ortodosso. Dietro il provvedimento, spiegano le autorità, vi sono dei motivi di sicurezza legati all’attentato di ieri. Intanto il Paese ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale.

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cairo, lo Stato islamico rivendica l’attacco ai copti e promette nuove stragi
14/12/2016 13:24
Cairo, dietro l’attacco alla cattedrale copta la mano dei Fratelli musulmani
13/12/2016 15:01
Attentato al Cairo: la condanna della Chiesa cattolica. Le reazioni dal mondo arabo
11/12/2016 14:46
Esplosioni delle chiese in Egitto, ciò che è realmente accaduto
10/04/2017 09:42
Attacco terrorista vicino alla cattedrale copta del Cairo. Almeno 25 morti e decine di feriti
11/12/2016 12:51