28/11/2016, 08.57
BANGLADESH
Invia ad un amico

Gazipur, derubata una chiesa cattolica. Paura tra i fedeli

di Sumon Corraya

Venti ladri si sono introdotti nella notte di sabato 26 novembre e hanno legato guardie e parroco. Quest’ultimo è stato minacciato di morte e ha dovuto rivelare dove si trovavano gli oggetti di valore. Negli ultimi tre anni, sei rapine simili alle proprietà della Chiesa e due furti al convento.

Gazipur (AsiaNews) – Almeno 20 ladri hanno saccheggiato la chiesa cattolica di Mathbari a Gazipur, vicino Dhaka (capitale del Bangladesh). Nella notte di sabato [26 novembre] i malviventi si sono introdotti nel recinto della struttura, e con la minaccia di coltelli hanno neutralizzato le guardie notturne e il parroco. Ad AsiaNews p. Vincent Bimal Rozario, il parroco, racconta di essere stato svegliato nel cuore della notte e di aver provato ad urlare, “ma i ladri mi hanno intimato di rimanere in silenzio. Volevano uccidermi con armi affilate. Mi hanno chiesto dove fossero i soldi e gli oggetti di valore. Sono stato costretto a rivelarglielo”.

I rapinatori hanno sequestrato le guardie notturne e legato le mani con delle corde. Per evitare che richiamassero l’attenzione dei fedeli, li hanno imbavagliati e poi hanno sfondato la porta. Dopo aver legato anche il parroco, e sotto la minaccia di morte, hanno razziato la chiesa, portandosi via una fotocamera, il computer portatile, soldi per la riparazione delle tombe, due orologi, un cellulare e altri beni per un valore di 100mila taka [1190 euro].

Una delle guardie è rimasta ferita durante l’aggressione e ora è ricoverata in ospedale. La mattina seguente p. Bimal Rozario ha sporto denuncia presso la stazione di polizia. Gli agenti hanno assicurato l’avvio delle indagini e che aumenteranno la sorveglianza della chiesa.

Nonostante le rassicurazioni, il parroco è preoccupato per la sicurezza della comunità. Riferisce che negli ultimi tre anni sono avvenuti sei episodi simili in proprietà della Chiesa e altre due rapine nel convento locale. Si tratta del convento dove nel 2014 due suore dell’Immacolata (congregazione femminile associata al Pontificio istituto missioni estere) sono state aggredite e violentate.

Mons. Gervas Rozario, vice presidente della Conferenza episcopale del Bangladesh (Cbcb), afferma: “È molto triste che le rapine avvengono nelle chiese. Siamo preoccupati per questo incidente”. Secondo Chandon Rozario, un altro cattolico, “i sacerdoti e le suore sacrificano la loro vita per la Chiesa. È inumano che siano vittime di furto e persecuzione. Condanno con forza quanto accaduto. Chiedo che sia condotta un’indagine adeguata e che i colpevoli vengano punti”.

La parrocchia di Mathbari è composta da circa 3500 cattolici. La chiesa ha anche un liceo femminile, affidato alla gestione delle suore.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dhaka: chiesa saccheggiata, sacerdote malmenato e minacciato di morte (Foto)
08/02/2018 11:08
Bangladesh, un’altra rapina alle suore cattoliche: “Non è un episodio isolato”
12/02/2016 11:04
Sylhet, suora di Madre Teresa accoltellata dai ladri: ‘Li perdono’
27/02/2018 08:51
Assam, vandalizzata una cattedrale cattolica. Mons. Menamparampil: I cristiani feriti e preoccupati
22/06/2017 12:29
Gazipur, 14 battezzati nella veglia di Pasqua (Foto)
03/04/2018 11:29