25/05/2005, 00.00
GIAPPONE
Invia ad un amico

Giappone, nascite al minimo storico nel 2004

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – Nel 2004 il tasso di natalità in Giappone ha toccato il minimo storico di 1,28 è il quarto anno di seguito che nel paese si verifica un costante abbassamento delle nascite. Il tasso di natalità rappresenta il numero di bambini che ogni donna può partorire.

I dati sono stati resi pubblici dal quotidiano Nihon Keizai Shimbun; i dati ufficiali verrano pubblicati a breve nel Rapporto demografico 2004, a cura dei ministeri della Salute, del Lavoro e della Sanità.

Secondo  stime del giornale nel 2004 sono nati 1,107 milioni di bambini, 17 mila in meno rispetto al 2003: le nascite effettive, come il tasso di natalità, rientrano nella scia negativa di 4 anni. Quello del 2004 è il numero più basso di neonati in Giappone dal 1899, anno in cui vennero pubblicate le prime statistiche demografiche.

Per fermare la serie negativa di nascite il governo ha migliorato le agevolazioni statali per la cura dei neonati ed ha adottato altre misure per rendere più semplice far nascere e crescere i bambini nel Paese.

La stampa giapponese ritiene però questi sforzi "del tutto inutili" ed aggiunge che le persone si sposano tardi e che un crescente numero di giovani donne decide di non sposarsi e di non avere figli.

Il tasso di natalità scende costantemente dal 1995, quando si è registrato un tasso del 1,42 ed è sceso per la prima volta sotto l'1,3 nel 2003, quando ha toccato quota 1,29.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tokyo, mai così pochi bambini. Solo 15,71 milioni sotto i 15 anni
05/05/2017 09:04
Il Giappone è dei vecchi: il 27% della popolazione ha più di 65 anni
19/09/2016 14:46
Tokyo, ostetriche e ginecologi contro il congelamento degli ovuli: dannoso per la salute
26/02/2015
Corea, allarme demografico: nel 2060 non ci saranno più giovani
09/07/2015
Corea del Sud: prestiti e agevolazioni per le famiglie con figli
08/03/2006