19/07/2021, 08.41
GIAPPONE
Invia ad un amico

Giochi Tokyo: nuovi casi Covid, crolla il sostegno al governo Suga

Tre membri della squadra di calcio del Sudafrica sono risultati positivi e 21 contatti stretti sono stati isolati. L'approvazione nei confronti del governo è al livello più basso da un anno. Per evitare l'associazione con l'evento sportivo, la Toyota non manderà in onda gli spot pubblicitari legati alle Olimpiadi.

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) - Sono stati rilevati altri casi di Covid-19 nel villaggio olimpico della capitale. A quattro giorni dall’apertura ufficiale della manifestazione, l’opposizione della popolazione nei confronti dei Giochi si fa sempre più forte. I nuovi casi di positività sono un esperto di video analisi e due giocatori di calcio della squadra maschile del Sudafrica, che dovrebbe disputare la prima partita contro il Giappone il 22 luglio, alla vigilia della cerimonia di apertura. Lo ha comunicato il Comitato organizzativo, dopo aver isolato anche 21 contatti stretti, tutti parte dello stesso team. In base al protocollo anti-Covid, i giocatori infetti e i loro contatti stretti potranno tornare a giocare solo dopo un test molecolare negativo effettuato entro sei ore prima dall’inizio della loro competizione. 

La vicenda, oltre ad aver suscitato preoccupazione riguardo alla possibilità di svolgere l’evento sportivo in sicurezza, ha fatto crollare il tasso di approvazione nei confronti del governo. Secondo un sondaggio di Kyodo News, ad apprezzare l’operato del primo ministro Yoshihide Suga è solo il 35,9% dei giapponesi, il valore più basso da quando l'esecutivo è entrato in carica l’anno scorso. In modo complementare, il tasso di disapprovazione è salito al 49,8%, mentre oltre il 30% della popolazione ancora ritiene che le Olimpiadi dovrebbero essere annullate. Gran parte dei giapponesi è inoltre insoddisfatta della campagna vaccinale e ritiene che contro la variante Delta il nuovo stato di emergenza imposto sulla prefettura di Tokyo sia inefficace.

Anche la Toyota ha deciso di non associare la propria immagina alle Olimpiadi. La casa automobilistica ha dichiarato oggi che non manderà in onda spot televisivi relativi alla manifestazione sportiva in Giappone e il suo presidente non parteciperà alla cerimonia di apertura. La Toyota, tra i maggiori sponsor dell’evento, continuerà a “sostenere gli atleti fornendo veicoli e con altri mezzi”, ma gli spot che aveva preparato con gli atleti nipponici non saranno trasmessi poiché, secondo quanto dichiarato dal responsabile della comunicazione del gigante automobilistico, le Olimpiadi si stanno rivelando un evento sempre più difficile da sostenere.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Giochi Tokyo: primo caso Covid al villaggio olimpico
17/07/2021 09:39
P. Lembo: come il Covid ha travolto il Giappone
15/07/2021 09:25
I giapponesi ancora contrari alle Olimpiadi
14/07/2021 08:44
Tokyo: al via le Paralimpiadi ma la situazione Covid-19 è 'disastrosa'
24/08/2021 09:53
Olimpiadi: Tokyo punta ad ammettere 10mila spettatori
17/06/2021 08:46