01 Ottobre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 02/01/2016, 00.00

    BANGLADESH

    I cattolici bangladeshi in festa per la nuova diocesi di Barisal

    Sumon Corraya

    Papa Francesco ha eretto la nuova realtà territoriale, che sarà suffraganea di Dhaka. Il primo vescovo: “I fedeli aspettavano da tempo questa notizia, ora il loro desiderio è esaudito”.

    Dhaka (AsiaNews) – I cattolici dell’area di Barisal, 123 chilometri dalla capitale del Bangladesh, “aspettavano da tempo di avere una propria diocesi. Ora il papa ha esaudito il loro desiderio, farò di tutto per prendermi cura di loro”. Lo ha detto ad AsiaNews mons. Lawrence Subrato Howlader, primo vescovo della nuova diocesi creata da Francesco. La nuova struttura è nata per dismembramento della diocesi di Chittagong, e sarà suffraganea della sede metropolitana di Dhaka.

    Per il presule “la distanza fra Barisal e Chittagong era una barriera imponente per il nostro lavoro pastorale. Ora questa barriera è stata rimossa, e io rendo grazie a Dio onnipotente”. Con la decisione di Francesco, ora il Paese ha sette diocesi e un’arcidiocesi. Barisal confinerà a est con la diocesi-madre di Chittagong ed a ovest con la diocesi di Khulna. La chiesa cattedrale della nuova diocesi sarà la chiesa di San Pietro in Barisal e patrono della nuova sede sarà San Pietro Apostolo.

    Mukul Anthony Mondol, cattolico locale, aggiunge: “Separare due diocesi è sempre una sorta di doloroso distacco, ma noi a questo rimpianto aggiungiamo gioia e orgoglio. Siamo grati alle autorità della Chiesa che hanno portato a termine questo duro lavoro, aspettavamo da tanti anni questa decisione”. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/02/2016 15:19:00 BANGLADESH
    Cresce la Chiesa in Bangladesh: in 20 anni, raddoppiate le diocesi

    Eretta il 29 dicembre da papa Francesco, la diocesi di Barisal si trova 123 km a sud di Dhaka e conta 16mila cristiani su una popolazione totale di 15 milioni. Il nuovo vescovo, mons. Lawrence Subroto, accoglie con favore la decisione di staccarla dalla diocesi di Chittagong: “Dopo 10 anni di richieste i nostri sforzi hanno avuto frutto. Nella pastorale darò la priorità anche al servizio dei non cristiani, per portare loro testimonianza di Cristo”.



    17/09/2016 09:04:00 BANGLADESH
    Rajshahi, la Chiesa si interroga sulla “gioia dell’amore nella famiglia cristiana”

    L’incontro sul tema è stato organizzato dalla diocesi e si è svolto dal 12 al 14 settembre. Hanno partecipato 203 cattolici, provenienti da 21 parrocchie. A Rajshahi vivono in tutto 60mila fedeli. Le sfide maggiori nelle famiglie: mancanza di dialogo tra marito e moglie, convivenze sempre più frequenti al di fuori del matrimonio, alcolismo, droghe. Consigli pratici su come superare le difficoltà.



    20/04/2015 BANGLADESH
    Espropri di terre in Bangladesh: sotto attacco una comunità protestante
    L’Ordine degli avvocati di Barisal ha occupato con la forza il terreno della chiesa St. Peter. Aggrediti 15 cristiani (di cui 10 donne) che avevano tentato di opporsi. Segretario generale della Bangladesh Christian Association: “Pronti a sacrificare le nostre vite per la terra della Chiesa, non la lasceremo”.

    12/01/2016 BANGLADESH
    Sciopero della fame per 500 cristiani contro le terre confiscate alla Chiesa (Foto)
    Espropriato di un laghetto storico di Barisal, che appartiene alla chiesa di St. Peter dal 1849. Dapprima utilizzato come fonte battesimale, oggi serve alla comunità come importante risorsa idrica di acqua potabile. Il governo ha deciso di riempirlo e di costruire gli uffici della Magistratura. Da anni la minoranza cristiana subisce espropri forzati.

    12/07/2016 08:55:00 BANGLADESH
    Bangladesh, una donna cattolica cosparsa di benzina e data alle fiamme

    Maya Karmokar vive con la madre anziana nel villaggio di Kajura. I parenti riferiscono che la donna non ha nemici. Dopo l’aggressione è stata ricoverata d’urgenza in ospedale, ma poi è tornata a casa perché non ha i soldi per pagare le cure. I cattolici locali sono circa 4mila, in maggioranza poveri e bisognosi.





    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®