23 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/12/2016, 08.59

    PAKISTAN

    I francescani di Lahore festeggiano il compleanno di Maometto (Video)

    Kamran Chaudhry

    Frati e musulmani si sono anche scambiati gli auguri di Natale. I festeggiamenti interreligiosi si sono svolti al centro di formazione francescano. Celebrare la nascita del profeta dell'islam “in una casa cristiana può essere di esempio per l’intero Paese”. Leader islamico: “Esaltiamo la grandezza del profeta. Ma rispettiamo anche il Principe della pace”.

    Lahore (AsiaNews) – I frati francescani di Lahore hanno festeggiato il compleanno del profeta Maometto insieme ad alcune famiglie musulmane. La celebrazione interreligiosa si è svolta ieri presso il “Dar ul Naeem”, centro di formazione dei francescani, momento durante il quale le due comunità religiose si sono anche scambiate gli auguri di Natale. P. Jamil Albert, coordinatore del Justice Peace and Integrity with Creation (Jpic), afferma ad AsiaNews: “È la prima volta che invitiamo tutti a condividere le feste dell’Eid Milad-Un-Nabi [nascita di Maometto, ndr] e del Natale. Per noi gli imam sono molto più che semplici amici. In molti si sono presentati, nonostante tra le sette islamiche ci fosse disaccordo sul fatto di osservare o meno tale giornata. La celebrazione del compleanno del profeta in una casa cristiana sarà di esempio e ispirerà l’intero Paese”.

    La cerimonia è iniziata con la recita di brani tratti dai libri sacri di entrambe le religioni. Alcuni religiosi islamici hanno offerto la preghiera della sera nella cappella del centro francescano. Poi sono stati intonati canti natalizi e i naats (canzoni di lode a Maometto) ed in seguito cristiani e musulmani hanno condiviso la cena. I festeggiamenti sono terminati con il taglio di una torta, donata dai musulmani.

    Secondo p. Babr John, parroco della chiesa di Saint Mary a Jamke Cheema, nella provincia del Punjab, si è trattato di un “momento sacro. Io vivo in un villaggio affollato, dove è difficile distinguere le decorazioni sulle case dei cristiani e dei musulmani. Questo è un bellissimo riconoscimento”.

    Egli ha parlato anche della necessità di incoraggiare la tolleranza e condannare l’estremismo. Programmi simili si stanno svolgendo in tutto il Pakistan, dove con l’avvicinarsi del Natale le strade si riempiono di colori e gente festosa.

    A proposito dell’invito dei francescani, molti musulmani hanno apprezzato il loro gesto. Altaf Tariq, del consorzio Punjab AIDS, sostiene: “Questa è la prima volta che la mia famiglia assiste ad un evento in un luogo cristiano. I bambini erano eccitati alla vista dell’albero di Natale decorato. La mostra renderà più profonda la comprensione delle altre religioni, e questo è l’unico modo per scampare all’incessante guerra tra le sette”.

    “Ogni persona – conclude – concorda sulla grandezza del profeta. Allo stesso modo noi rispettiamo il Principe della pace. Anche per noi il Natale è una cosa importante”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/01/2006 Pakistan
    Bambini cristiani e musulmani celebrano insieme l'Eid ed il Natale

    Il Consiglio nazionale per il dialogo interreligioso ha organizzato una funzione religiosa per celebrare le due grandi festività religiose. Un ulema: "I bambini ambasciatori di pace, educhiamoli insieme al rispetto".



    29/05/2017 11:49:00 PAKISTAN
    Radio Pakistan: il mondo ha bisogno del messaggio di speranza del papa

    Il direttore musulmano della stazione Syed Khalid Waqar applaude papa Francesco, ribadendo la necessità di “diffondere positività”. Il terrorismo nei media porta profitto, ma distrugge i valori sociali. Nel contesto della Giornata mondiale per le comunicazioni sociali i cattolici hanno partecipato a diversi eventi. Radio Veritas Asia: molti musulmani del Pakistan seguono i messaggi di pace del papa.



    01/03/2011 SRI LANKA
    Cristiani, buddisti e indù: proteggere la pace, nel ricordo di Maometto
    Al 27° Meelad-un-Nabi, anniversario della nascita del profeta Maometto, hanno partecipato leader religiosi cristiani, buddisti e indù. Un pensiero rivolto alle vicende in Arabia Saudita.

    27/02/2006 Pakistan
    Pakistan, invito alla reciprocità del rispetto dei valori religiosi

    Al "Seminario per la pace" organizzato dal vescovo di Faisalabad "ferma condanna delle  vignette su Maometto", ma anche un invito alla comunità musulmana, "affinché condanni a sua volta i roghi delle croci durante le proteste".



    21/12/2006 PAKISTAN
    Natale, tra comprensione interreligiosa e rischio terrorismo
    Il vescovo di Faisalabad, mons. Coutts, spiega ad AsiaNews che nonostante le discriminazioni subite dalla comunità cristiana, durante le feste si rianima lo spirito di convivenza interreligiosa. A Lahore, però, alto il rischio di attacchi alle chiese.



    In evidenza

    RUSSIA-VATICANO
    Studiosi vaticani e ortodossi russi dialogano sulla storia e sulla Ostpolitik

    Vladimir Rozanskij

    Il Convegno inizia domani e continua fino al 21 giugno. Il lavoro comune si era bloccato nel 2002 per le accuse di “proselitismo” alla Chiesa cattolica russa. Clima cambiato dopo l’incontro fra Francesco e Kirill all’Avana nel 2016. I russi preferiscono parlare di missione comune verso il mondo piuttosto che di unità della Chiesa indivisa nei primi 10 secoli.


    LAOS - VATICANO
    Il primo cardinale del Laos: ‘La forza delle piccole Chiese perseguitate’

    Weena Kowitwanij

    Il 21 maggio scorso papa Francesco aveva annunciato a sorpresa la nomina. La comunità cattolica in Laos è composta da circa 50mila fedeli. “È una Chiesa bambina, che vive il primo annuncio, rivolta soprattutto ai tribali e agli animisti”. “Alcuni dei problemi più gravi sono la carenza di sacerdoti e la qualità della formazione”. “Per molti essere cardinale è un onore, per me significa aiutare il papa a risolvere i problemi”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®