29 Agosto 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 20/07/2007
ITALIA – FILIPPINE
Il "grazie" del Pime a quanti hanno contribuito alla liberazione di p. Bossi
Un comunicato del Pontificio Istituto Missioni Estere

Roma (AsiaNews) – Il Pontificio Istituto Missioni Estere, “appresa con gioia la liberazione di P.Giancarlo Bossi”, in un comunicato “vuole esprimere la sua gratitudine anzitutto a Dio, per aver fatto ritornare a casa, sano e salvo, il suo confratello. Il Signore ha ascoltato veramente la preghiera intensa di tante persone, cristiane, mussulmane e di altre fedi religiose, che si sono unite alla nostra preghiera, in primo luogo il Santo Padre che ancora questa notte ha pregato per il nostro P.Giancarlo.

Molte sono state le iniziative di solidarietà sorte a sostegno della liberazione di P.Giancarlo. Sappiamo che altre sono ancora in corso. Che queste iniziative diventino occasione di festa, come è stato per i famigliari e in particolare la mamma Amalia che lo ha sentito al telefono il giorno del suo compleanno.

Il PIME  ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla liberazione di P.Bossi, in particolare il Governo italiano, il Ministero degli esteri e l’Unità di crisi, il Governo filippino, la polizia e i leader locali.

Vogliamo ringraziare tutti di cuore e per tutti chiediamo al Signore la Sua benedizione e il dono della pace”.

P.Gian Battista Zanchi, PIME - Superiore Generale

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
25/07/2007 FILIPPINE – ITALIA
Payao, grande festa per il ritorno di p. Bossi
di Santosh Digal
20/07/2007 FILIPPINE – ITALIA
P. Bossi: “Tornerò fra la mia gente”
di Santos Digal
10/08/2007 FILIPPINE – ITALIA
Missionari PIME: Con p. Bossi, alla logica della violenza rispondiamo con la grazia del perdono
19/07/2007 FILIPPINE
P. Bossi: “Sto bene, vorrei tornare a salutare i miei parrocchiani”
16/10/2007 ITALIA-FILIPPINE
“Rapito da Cristo e dai poveri”: padre Bossi si racconta in un libro
Articoli del dossier
ITALIA – FILIPPINE
Nell’anniversario del PIME il "grazie" per la liberazione di p. Bossi
FILIPPINE – ITALIA
Payao, grande festa per il ritorno di p. Bossi
FILIPPINE – ITALIA
P. Bossi: “A Loreto con il Papa e i giovani per raccontare l’esperienza di missione”
FILIPPINE – ITALIA
P. Bossi: “Vorrei incontrare il Papa”
ITALIA – FILIPPINE
P. Bossi: su di lui si è taciuta una grande verità, è un missionario che testimonia Gesù
FILIPPINE – ITALIA
P. Bossi: “Tornerò fra la mia gente”
ITALIA – FILIPPINE
P. Bossi: il 30 luglio Messe di ringraziamento del PIME
FILIPPINE – ITALIA
P. Bossi: “Mi hanno trattato bene e ho pregato per loro”
FILIPPINE
P. Bossi: “Sto bene, vorrei tornare a salutare i miei parrocchiani”
FILIPPINE
P. Bossi 39 giorni in mano ai rapitori
FILIPPINE
Liberato p. Bossi
FILIPPINE
Un missionario islamico ucciso e fatto a pezzi a Basilan
FILIPPINE
P. Benedetti: per padre Bossi “attendiamo sviluppi positivi”
FILIPPINE
Continua la mediazione per la liberazione di padre Bossi
FILIPPINE
Raccolta firme per la liberazione di P. Bossi
FILIPPINE
Pime: libertà per p. Bossi, ma anche per i suoi rapitori
ITALIA – FILIPPINE
P. Zanchi: padre Bossi sta continuando la sua missione, in modo diverso, non programmato da lui
FILIPPINE
Zamboanga, messa per la liberazione di p. Bossi
VATICANO – FILIPPINE
Papa: ogni giorno penso a padre Bossi
FILIPPINE
P. Bossi, dubbi sul coinvolgimento di Abu Sayyaf
FILIPPINE
P. Bossi, le ricerche fra attesa e speranza
FILIPPINE
Nessuna certezza sull’identità dei rapitori di p. Bossi, si attendono contatti
FILIPPINE - ITALIA
Recapitate alcune foto di p. Bossi: il primo segno che è vivo
FILIPPINE
Vescovi filippini: tutto il possibile per la liberazione di p. Giancarlo Bossi
PIME – FILIPPINE
PIME: 10 luglio, giornata internazionale di preghiera per p. Bossi
FILIPPINE
Ritirata “strategica” del Milf, ma le ricerche di p. Bossi continuano
FILIPPINE - ITALIA
Comunicato del PIME su padre Giancarlo Bossi
FILIPPINE
Appello del PIME per la liberazione di P. Bossi
FILIPPINE
Mindanao, “preghiera continua e speranza” per p. Bossi
FILIPPINE
Nessun contatto con i rapitori, le ricerche di p. Bossi ripartono da Payao
FILIPPINE
P. Bossi, “ipotesi” di nuovi canali legati alla società civile
FILIPPINE
Ripartono le ricerche per p. Bossi
FILIPPINE
Interrotte le ricerche di p. Bossi, sciolta la cooperazione fra Milf ed esercito
FILIPPINE
Appello del Pime per la liberazione di p. Bossi
FILIPPINE
L’esercito dichiara di aver avvistato p. Bossi, il Pime non conferma
FILIPPINE
Un blog per chiedere la liberazione di p. Giancarlo Bossi
FILIPPINE
P. Bossi: testimone che il Regno appartiene ai piccoli
FILIPPINE
Mindanao, primi contatti con i rapitori di p. Bossi: sta bene
ITALIA – FILIPPINE
Fiaccolata in silenzio, candele alle finestre per la liberazione di p. Bossi
FILIPPINE
L’esercito blocca una zona di Mindanao, la Chiesa prega per p. Bossi
FILIPPINE
Mindanao, continuano le ricerche di p. Bossi
FILIPPINE
Vescovi filippini per la liberazione di p. Bossi, il Milf nega ogni coinvolgimento
VATICANO
Appello del papa per i rapiti nel mondo, fra cui sacerdoti cattolici
FILIPPINE
P. Bossi, “gigante buono” della missione a Mindanao
FILIPPINE
Occidentali rapiti nelle Filippine del Sud (Scheda)
FILIPPINE
I rapitori di p. Bossi sarebbero guerriglieri islamici del Milf
FILIPPINE
P. Giancarlo Bossi, missionario PIME, è stato rapito a Mindanao

In evidenza
IRAQ-ITALIA
"Adotta un cristiano di Mosul": il grazie del Patriarca Louis Sako; le preoccupazioni del vescovo del Kurdistan
di Bernardo CervelleraIl capo della Chiesa caldea ringrazia per la campagna di AsiaNews e spera che "questa catena di solidarietà si allunghi". Aiutare i profughi a rimanere in Iraq. Ma molti vogliono fuggire all'estero. Il vescovo di Amadiyah, che ha accolto migliaia di sfollati nelle chiese e nelle case: Aiutiamo anche arabi (musulmani) e yazidi, in modo gratuito e senza guardare alle differenze confessionali.
ITALIA - IRAQ
"Adotta un cristiano di Mosul", rispondere nei fatti e con la vita all'emergenza irachenaAsiaNews lancia una raccolta fondi per sostenere i fedeli nel mirino dello Stato islamico, dopo le richieste del Patriarca di Baghdad e il pressante appello di papa Francesco "a assicurare gli aiuti necessari, soprattutto quelli più urgenti, a così tanti sfollati, la cui sorte dipende dalla solidarietà altrui". Oltre 100mila persone sono state costrette a fuggire dalle loro case senza niente addosso, e ora non hanno di che vivere. Per aiutarli, bastano 5 euro al giorno: i fondi raccolti saranno inviati al Patriarcato di Baghdad, che provvederà a distribuirli secondo i bisogni di ogni famiglia.
CINA-VATICANO
Vescovo e sacerdoti di Wenzhou denunciano la campagna del governo contro le croci e le chiese del Zhejiang
di Eugenia ZhangPer mons. Vincenzo Zhu Weifang, della Chiesa ufficiale, la campagna di distruzione aumenta l'instabilità sociale. E' vera persecuzione contro la fede cristiana. Il vescovo si scusa per non essere intervenuto prima: sperava che la campagna finisse presto. Fedeli cattolici e protestanti sono rimasti feriti per difendere i loro edifici sacri. I sacerdoti di Wenzhou: la campagna è ingiusta e colpisce anche edifici in regola. Questi "atti stupidi" del governo provocano una distruzione dell'armonia sociale.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate