25/02/2019, 08.56
COREA-USA
Invia ad un amico

Il treno di Kim Jong-un corre verso sud. Hanoi: tutto pronto per il secondo vertice con Trump

Il leader nordcoreano è atteso nella capitale vietnamita per domani. Sconosciuto l’itinerario del convoglio. Circa 3mila giornalisti di oltre 200 agenzie di 40 Paesi copriranno il vertice. Sul tavolo di Kim e Trump denuclearizzazione e sviluppo economico. Il presidente sudcoreano Moon: “Prepariamoci ad un Nuovo Sistema di penisola coreana”.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) – A bordo di un treno speciale, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha raggiunto questa mattina la città cinese di Changsha (Hunan). Il convoglio prosegue verso sud ad Hanoi (Vietnam), dove il 27 e 28 febbraio Kim terrà un secondo vertice con il presidente degli Stati Uniti, Donald J. Trump. Il governo vietnamita si dichiara pronto ad ospitare lo storico evento, nonostante il poco tempo per i preparativi. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in, che negli ultimi mesi ha ricoperto con successo il ruolo di mediatore tra il Nord e gli Usa, promette sforzi per la ripresa della cooperazione economica inter-coreana: Seoul è disponibile ad assumere il ruolo di guida nello sviluppo di Pyongyang.

Secondo fonti coreane, il treno di Kim è arrivato a Changsha dopo aver toccato la città di Wuhan (Hubei). L’itinerario del convoglio non è conosciuto, ma gli osservatori sostengono che la delegazione nordcoreana proseguirà il viaggio verso Nanning (Guangxi) e Pingxiang (Jiangxi), città lungo il confine con il Vietnam settentrionale. Si prevede che il treno di Kim attraverserà il confine nella città di Dong Dang, nel nord del Vietnam. Da lì, il leader della Corea del Nord viaggerà con molta probabilità in auto verso Hanoi, dov’è atteso per domani.

Nella capitale vietnamita “tutto è pronto”: lo afferma il viceministro degli Esteri, Le Hoai Trung, sottolineando l’efficienza con cui il Paese ha allestito l’incontro Trump-Kim. L’alto funzionario dichiara che il Vietnam “è onorato” di ospitare lo storico evento, percepito come un'opportunità per ottenere un riconoscimento internazionale per ciò che il Paese ha fatto sul palcoscenico mondiale. Il ministero dell'Informazione e delle Comunicazioni riferisce che circa 3mila giornalisti di oltre 200 agenzie da 40 Paesi copriranno il vertice.

In occasione del primo summit con Trump, lo scorso giugno, Kim ha noleggiato un aereo cinese per recarsi a Singapore. Durante il vertice, il leader ha acconsentito alla completa denuclearizzazione della penisola coreana, in cambio di garanzie di sicurezza da Trump. Gli analisti si aspettato che i due ora si concentrino su azioni concrete per la denuclearizzazione da parte del Nord e misure corrispondenti da parte di Washington, che includano l'eventuale allentamento delle sanzioni e il miglioramento delle relazioni bilaterali.

Il presidente della Corea del Sud ha accolto con favore il secondo incontro tra i due leader. “[Questi] Sono arrivati così lontano, dopo aver preso una strada che nessun altro ha mai percorso prima”, dichiara oggi. “Se il presidente Trump riuscisse a smantellare l'ultimo regime di Guerra Fredda sulla terra, sarebbe un altro grande risultato che andrà chiaramente nella storia del mondo”. “Ci prepareremo – conclude – in modo attivo ad un Nuovo Sistema di penisola coreana, che passerà dalla guerra e dallo scontro alla pace e alla convivenza, dalla divisione e dall'ideologia all'economia e alla prosperità, pur restando in piedi non nella periferia ma al centro della storia”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Vertice Kim-Trump ‘senza accordo’. Un successo solo per il Vietnam
01/03/2019 12:05
Hanoi, 'nessun accordo' tra Trump e Kim
28/02/2019 09:05
Hanoi, speranza e fiducia al via del secondo vertice Kim-Trump
27/02/2019 14:15
Kim è arrivato ad Hanoi. Domani incontrerà Trump
26/02/2019 10:45
Moon attende Kim Jong-un a Sud e media con gli Usa
29/03/2019 12:04