16/01/2012, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Imprenditori cristiani in India: Etica negli affari, per i poveri e gli emarginati

di Nirmala Carvalho
È l’esortazione del card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, a Entreprenet 2012, convegno mondiale di professionisti e imprenditori cristiani. Un banchiere: “Promuovere programmi di sviluppo, educazione e formazione per le fasce più deboli della società”. Un imprenditore di Mumbai: “Bisogna fare affari seguendo i valori cristiani”.
Mumbai (AsiaNews) – Per un imprenditore cristiano “ricercare eccellenza e successo è essenziale”, ma questo “deve essere accompagnato dalla necessità di servire la società e la nazione”. Lo ha affermato il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, inaugurando Entreprenet 2012, un convegno mondiale di professionisti e imprenditori cristiani tenutosi il 13 e il 14 gennaio scorsi a Mumbai. Leggendo la parabola dei talenti, il porporato ha esortato gli industriali cristiani a “prendersi cura dei poveri e degli emarginati della società, per sostenere l’etica negli affari”. Organizzato dal movimento Dimensions e dal gruppo Kanara Entrepeneurs Global (KE Global), l’incontro è stato un’occasione per mettere in contatto gli imprenditori cristiani indiani con le rispettive controparti internazionali.

Vi hanno partecipato circa 400 persone. I relatori hanno affrontato diverse tematiche, tra cui: diritti umani, finanza, sviluppo economico, tecnologie, relazioni con il cliente, soddisfazione del cliente e storie di successo. “Il convegno – ha dichiarato Freddy Mendonca, fondatore e direttore di Dimensions – voleva incoraggiare gli uomini d’affari cristiani a incontrarsi e confrontare le reciproche esperienze”.

Nel suo discorso di apertura ‘L’India emergente – La storia di una crescita’, Prabhu Guptara, direttore esecutivo di Wolfsberg (una filiale di Ubs, una delle più grandi banche al mondo), ha sottolineato “l’importanza di raggiungere le fasce più emarginate della società con programmi di educazione, formazione e miglioramento della salute”. Il manager insegna anche alla William Carey University di Shillong (Meghalaya), una prestigiosa università indiana.

Gul Kripalani, un imprenditore di Mumbai, ha sottolineato: “Bisogna fare affari seguendo i valori cristiani. Tutte le compagnie cristiane dovrebbero lavorare con questo obiettivo”.

Dimensions – ha dichiarato Mendonca ad AsiaNews – si impegna nel promuovere etica aziendale e responsabilità sociale delle imprese. Oggi osserviamo un fenomenale tasso di crescita dell’India, nonostante la crisi e la recessione mondiale. Oltre a sfruttare le nostre risorse umane, invitiamo gli investitori globali a venire e diventare partner di valore della comunità. Questo Paese rappresenta un grande investimento, con un enorme potenziale di crescita. Chiediamo di sfruttare le opportunità che abbiamo, mettersi in gioco e crescere con l’India”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Papa: conciliare l’insegnamento sociale della Chiesa e le leggi del mercato
02/12/2019 14:27
Davao: cooperative per liberare imprenditori e negozianti dagli usurai
29/03/2010
Papa al Forum delle associazioni familiari: Aiuta tanto la pazienza. Sostenere la natalità
16/06/2018 13:30
La Caritas ha un nuovo direttore: Dio mi ha scelto, è la mia vocazione
24/06/2016 13:13