20 Dicembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 27/06/2012
ITALIA - VATICANO
In libreria gli Atti del Convegno "Gesù nostro contemporaneo"
Raccolti gli interventi e le testimonianze al Convegno celebrato lo scorso febbraio a Roma. La "contemporaneità" di Gesù al mondo dei giovani, delle donne, dell'arte, della sofferenza. Il Messaggio di Benedetto XVI e l'intervista al card. Joseph Zen.

Roma (AsiaNews) - E' nelle librerie, per i tipi di Cantagalli, il volume "Gesù, nostro contemporaneo" che  raccoglie gli Atti del Convegno Internazionale organizzato a Roma dal 9 all'11 febbraio 2012.  

 Il volume - a cura  del Comitato per il progetto culturale della Conferenza episcopale italiana - si apre con il messaggio di Benedetto XVI allo stesso Convegno, in cui egli afferma che "L'evangelizzazione della cultura, a cui tende il Progetto Culturale della Conferenza Episcopale Italiana, si fonda sulla convinzione che la vita della persona e di un popolo può essere animata e trasformata in tutte le sue dimensioni dal Vangelo, per raggiungere in pienezza il suo fine e la sua verità".

Nel testo appaiono le numerose relazioni tenute da diversi personaggi di spicco: il card. Angelo Bagnasco, presidente della Cei; Lorenzo Ornaghi  rettore dell'Università cattolica del Sacro Cuore e attuale ministro italiano  per i Beni culturali; Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura; Angelo Scola, arcivescovo di Milano, Jean Luc Marion filosofo e storico, docente alla Sorbona di Parigi; Nicholas Thomas Wright, teologo anglicano e vescovo di  Durham.

Nei loro lavori essi confermano la "contemporaneità" di Gesù Figlio di Dio, vissuto duemila anni fa in Palestina, capace di  scuotere la storia  e di rivelare che "non tutto si esaurisce nella storia, ma la storia stessa si apre all'eternità" (v. conclusioni del card. Camillo Ruini, presidente del Comitato).

Le varie relazioni testimoniano che giovani, donne, poveri,  artisti, sofferenti, uomini di ogni continente, persone dal cuore inquieto possono incontrarsi con Gesù, espressione del "cuore inquieto di Dio" per trovare risposta alle domande e alle esigenze umane.

Nel testo abbondano anche  esperienze  di testimoni che per la fede in Gesù Cristo hanno vissuto e lottato per la dignità e la libertà dei loro popoli. Fra questi, vi è il cardinale Joseph Zen, difensore della dignità e della libertà in Cina, intervistato dal direttore di AsiaNews; p. Giuseppe Puglisi, ucciso dalla mafia a Palermo perché strappava i giovani alla malavita; Jean Vanier, fondatore dell'Arche, una comunità internazionale che accoglie persone disabili e sofferenti.

 

AAVV,  Gesù Nostro Contemporaneo (a cura del Comitato per il Progetto Culturale della Conferenza episcopale italiana), maggio 2012, Ed. Cantagalli, Siena, € 18,50.

 

 

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
24/05/2011 LIBIA
Aumentano i raid Nato su Tripoli. Tre morti e oltre 150 feriti
13/10/2007 ITALIA – ASIA
Preti Fidei donum invitati alla missione in Asia
14/12/2013 SRI LANKA
Vescovi dello Sri Lanka: Il Paese è in crisi, restaurare la pace nelle zone colpite dalla guerra
di Melani Manel Perera
08/09/2010 INDIA
La nascita di Maria e la sofferenza di milioni di donne in India
di Santosh Digal
31/03/2010 COREA DEL SUD
Cattolici coreani uniti contro il Progetto dei grandi fiumi
di Theresa Kim Hwa-young

In evidenza
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
di Joseph MahmoudMar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano", con sfarzo e abbondanza, Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive, perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
IRAQ - ITALIA
Lettera dell'arcivescovo di Mosul: Grazie per gli aiuti, che sostengono le sofferenze dei rifugiati
di Amel NonaLe offerte di tutti i donatori della campagna "Adotta un cristiano di Mosul" sono usate per acquistare cibo, vestiti pesanti, coperte per i profughi e affittare case o roulotte per affrontare l'inverno e il freddo che sono giunti molto presto. Due donne hanno difeso la loro fede cristiana davanti ai miliziani islamisti che volevano convertirle, minacciandole di uccidere. Rifugiato fra i rifugiati, mons. Nona scopre un modo nuovo di essere pastore.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate