25 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 27/08/2013, 00.00

    INDIA

    India, il Parlamento approva il contestato Food Security Bill



    Il decreto prevede la distribuzione di riso, cereali e farina a prezzi calmierati a 800 milioni di poveri. Dopo una giornata di consultazioni, la Lokh Sabha (Camera bassa) si è espressa a favore. Adesso si attende la ratifica della Rajha Sabha (Camera alta). Critiche da parte dell’opposizione.

    New Delhi (AsiaNews) - Dopo molti ritardi e critiche, il Parlamento indiano ha approvato il Food Security Bill, decreto che prevede la distribuzione di cibo a basso costo a 800 milioni di poveri. Al termine di un'intera giornata di consultazioni, ieri sera la Lok Sabha (Camera bassa o "Casa del popolo") ha ratificato il decreto proposto dal Congress (partito al governo). Nelle prossime settimane toccherà alla Rajya Sabha (Camera alta o "Consiglio degli Stati") emanare in via definitiva il provvedimento, trasformandolo in legge.

    Il decreto impone una fornitura mensile a persona di 5 kg di riso, grano e cereali a prezzi calmierati di - rispettivamente - 3, 2 e 1 rupie al chilo. I sostenitori del Food Security Bill sostengono che sia un grande passo verso l'eliminazione della fame e della malnutrizione, piaghe che toccano due terzi della popolazione indiana (800 milioni di persone su 1,2 miliardi). Per i critici invece è troppo pericoloso per le finanze nazionali. Il provvedimento costerà 1,3 milioni di miliardi di rupie l'anno (23,9 miliardi di dollari).

    Il governo aveva già lanciato il programma di distribuzione alimentare la scorsa settimana, attraverso un decreto esecutivo, ma era necessaria la ratifica parlamentare per renderlo permanente.

    In modo significativo, ieri Sonia Gandhi - presidente del Congress - ha parlato alla Lok Sabha per sostenere il Food Security Bill, di cui è stata tra i promotori. Erano otto anni che non teneva un discorso in Parlamento. "Alcune persone - ha detto - ci chiedono se abbiamo le risorse per attuare un simile programma. Vorrei dire loro che noi dobbiamo trovare le risorse. Il punto non è se possiamo farlo. Noi dobbiamo farlo". 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/08/2013 INDIA
    New Delhi: Sì al cibo a basso costo per 800 milioni di poveri
    Il governo ha deciso di lanciare un programma di sicurezza alimentare che promette la distribuzione mensile di 5kg di cereali a persona, a prezzi calmierati. Il progetto rientra nel Food Security Bill, giudicato da molti “pericoloso” per le finanze indiane e perciò non ancora approvato in Parlamento.

    04/07/2013 INDIA
    India, imprenditore cristiano: Diritto al cibo, la legge va protetta dalla corruzione
    Con il Food Security Bill il governo vuole eliminare la fame nel Paese: il 43% dei bambini sotto i cinque anni è denutrito. Tante le critiche sull’impossibilità di attuare un simile progetto. Per Freddy Mendonca, fondatore della Camera di commercio cristiana, c’è “un problema di legalità”.

    28/01/2016 15:06:00 INDIA
    India: due anni dopo, la legge contro la fame “non convince”

    P. Irudaya Jothi sj, noto attivista sociale, commenta i risultati della legge che doveva eliminare la fame in India. Nella sua formulazione originale, la normativa era diretta ad ampie fasce sociali. Alla fine alcune di queste sono state escluse. Rimangono i dubbi sulla corruzione nella distribuzione del cibo. La Chiesa impegnata in prima linea per dare visibilità al problema della fame.



    02/02/2010 FILIPPINE
    Un camion dispensa per portare ai poveri di Malolos cibo e amore di Dio
    Nato nel 2005, il Parish Mobile Food and Pantry programme aiuta oggi circa 600 famiglie delle aree più povere della diocesi di Malolos, portando nelle loro case il cibo raccolto nelle varie parrocchie. Per i volontari questo è anche un modo per rendersi conto delle condizioni di vita dei bisognosi.

    01/12/2008 CINA
    Per la crisi mondiale aumenteranno i poveri in Cina e India
    Lo prevede uno studio delle Nazioni Unite, secondo cui c’è rischio che in questi Paesi la crescita avvantaggi un’elite. Consiglia agli Stati di privilegiare gli investimenti in sanità e istruzione per i meno abbienti. Intanto Pechino finanzia i contadini per l’acquisto di televisori e telefoni cellulari.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®