23 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 28/05/2006, 00.00

    Indonesia

    Indonesia, raccolta fondi e messa all'aperto per i cattolici di Java

    Mathias Hariyadi

    Nonostante la situazione drammatica, i fedeli delle parrocchie della zona distrutta dal terremoto sono andati a messa per seguire l'invito del Papa e "pregare per le vittime, le loro famiglie e per i sopravvissuti". Le funzioni celebrate all'aperto per paura di nuovi crolli.

    Semarang (AsiaNews) – Tutte le parrocchie cattoliche indonesiane, in particolar modo quelle dell'arcidiocesi di Semarang, stanno unendo i loro sforzi per raccogliere fondi e distribuire aiuti di prima necessità alle vittime del disastroso terremoto che ieri, 27 maggio, ha colpito l'isola di Java.

    I parroci ed i sacerdoti nel Paese hanno invitato tutti i fedeli a "seguire il Papa e pregare per le vittime, per le loro famiglie e per i sopravvissuti", ma l'arcidiocesi di Jakarta, così come quella di Semarang, ha anche aperto numerose sottoscrizioni per trovare fondi da donare alle vittime, che hanno raggiunto quota 3.400.

    La zona più colpita dal disastro è Bantul, dove si trovano la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù e la cappella dedicata alla Beata vergine, madre di Dio. I cattolici che pregano qui hanno perso le loro case e molti anche uno o più parenti.

    Parlando con AsiaNews, la signora Prawoto, parrocchiana del Sacro Cuore a Ganjuran, spiega che "la messa oggi è stata celebrata all'esterno dell'edificio, anche questo colpito dalla scossa. Il muro portante, dietro all'altare, è gravemente danneggiato mentre sono crollate diverse mura divisorie: al parroco è stato detto di non celebrare alcuna messa all'interno della chiesa, che rischia di crollare". "Sfortunatamente – continua – sono pochi coloro che hanno assistito alla celebrazione, perché molti sono ancora in cerca dei loro familiari".

    La parrocchia è molto conosciuta per il modo in cui celebra la messa unendo al rito romano la tradizione e la lingua di Java. Nel complesso parrocchiale si trova anche il convento delle suore di San Carlo Borromeo, un orfanotrofio e l'ospedale Bernadette. "A parte la chiesa stessa – conclude la parrocchiana – gli altri edifici sono stati risparmiati dal terremoto".

    Messe all'aperto sono state celebrate anche al santuario di Sendang Sriningsih di Jali, la "Lourdes indonesiana", nella chiesa di S. Antonio a Yogyakarta e nella parrocchia del Signore Gesù a Baciro.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/05/2006 Indonesia
    Indonesia, continua a crescere il numero delle vittime del terremoto

    Al momento i morti sono oltre 3.300: "imprecisato" il numero di feriti. Il Papa "profondamente rattristato nell'apprendere del devastante sisma" prega "per le vittime e le loro famiglie" ed "invita i soccorritori a perseverare nei loro sforzi per portare sollievo e sostegno". I vescovi italiani donano 2 milioni di euro.



    27/05/2006 INDONESIA
    Terremoto a Java: migliaia di morti e feriti

    La scossa registrata stamattina intorno a Yogyakarta: case crollate e migliaia di feriti. Il presidente invia l'esercito. Ospedali al collasso: medici costretti a operare all'esterno. Moschee e chiese ospitano gli sfollati.



    27/05/2006 INDONESIA
    Terremoto a Java: difficili i soccorsi, mobilitato l'esercito
    Supera i 2700 morti il bilancio ufficiale delle vittime. Varie parrocchie si sono unite per liberare chi è sepolto dalle macerie. Ponti e strade distruttI: difficile raggiungere i feriti  e trasportarli in ospedale. I medici locali chiedono rinforzi alle regioni vicine.

    27/05/2006 INDONESIA
    Terremoto a Java, il dramma dei sopravvissuti

    Nelle parrocchie a Java centrale, messe per i defunti; da Jakarta molte persone vogliono raggiungere i familiari nelle zone terremotate e cercano affannati biglietti di autobus e treni. I sopravvissuti passeranno la notte all'aperto, senza elettricità.



    09/06/2006 INDONESIA
    Chiesa indonesiana: oltre 100 mila dollari per i terremotati di Java

    Il Centro di crisi della Conferenza episcopale indonesiana, in prima fila negli aiuti, dichiara "al termine"  la fase emergenza nelle zone di Yogyakarta. Il direttore: "Orgoglioso della risposta delle varie comunità". Solo dall'Indonesia oltre 100 mila dollari in poco più di 10 giorni.





    In evidenza

    ASIA-GMG
    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    SIRIA
    Orrore ad Aleppo: gruppo ribelle “moderato” decapita un bambino palestinese



    Il movimento Nur Eddin Zanki ha sgozzato l’11enne Abdallah Issa al grido di “Allah Akhbar”. Il bambino è stato giustiziato per aver collaborato con l’esercito governativo. Prima di morire egli è stato vittima di torture. Il comando generale, prende una (timida) distanza dalla barbara uccisione. Il gruppo è sostenuto da Turchia, Usa, Qatar e Arabia saudita.

     


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®