08/07/2017, 09.20
GIAPPONE
Invia ad un amico

La figlia dell’imperatore Akihito, nominata sacerdotessa suprema al santuario di Ise

Sayako Kuroda è l’unica figlia femmina dell’imperatore. Ha sposato il designer Yoshiki Kuroda, perdendo il titolo imperiale. Ha sostituito Atsuko Ikeda, sorella maggiore dell'Imperatore, che ha servito il tempio per 29 anni. Ogni 20 anni il santuario viene smontato e ricostruito daccapo per accogliere in un nuovo edificio il simbolo della divinità Amaterasu.

Tokyo (AsiaNews/Agenzie) - Sayako Kuroda, figlia dell'imperatore Akihito e dell'imperatrice Michiko, ha assunto l'incarico di sacerdotessa suprema al santuario di Ise il più importante santuario shinto del Paese. Kuroda, 48 anni, ha sostituito ufficialmente l’86enne Atsuko Ikeda, sorella maggiore dell'Imperatore, che ha servito la causa per 29 anni, dopo che la famiglia imperiale ha chiesto che fosse messa a riposo.

Kuroda visiterà il santuario in qualità di rappresentante dell'imperatore in occasione degli eventi di festa tra cui il Kanname-sai, che si tiene ogni anno nel mese di ottobre, durante il quale i raccolti vengono offerti alla dea del sole, Amaterasu Omikami, la divinità ancestrale della famiglia imperiale. Kuroda ha già svolto il ruolo di speciale sacerdotessa del santuario di Ise, tra il 2012 e il 2013 fornendo sostegno all’anziana Ikeda durante lo Shikinen Sengu. L’evento si svolge ogni 20 anni e prevede che il simbolo della divinità sia trasferito in un nuovo edificio. A tal fine i vecchi edifici vengono smontati e se ne costruiscono di nuovi. In quella occasione la sacerdotessa suprema conduce i sacerdoti shinto al sacrario più santo della religione. Il ruolo è stato assunto dai membri della famiglia imperiale dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Sayako Kuroda, già principessa Nori, è nata nel 1969 ed è la terza e ultima figlia, unica femmina, dell’imperatore. Ha sposato il 15 novembre 2005 il designer Yoshiki Kuroda, perdendo così il titolo imperiale e abbandonando, di conseguenza, la dinastia imperiale, come richiesto dalla legge, in quanto sposata a un marito di stirpe non nobile. La principessa Nori ha studiato e si è laureata in lingua e letteratura giapponese. In seguito si è occupata di ornitologia nelle vesti di ricercatrice universitaria.

Il santuario di Ise si trova nella prefettura di Mie (Kansai, isola di Honshu). È considerato il sito più sacro dello shintoismo ed è costituito da un complesso di 123 santuari. Gli edifici attuali, costruiti nel 2013, rappresentano la 62ma ricostruzione, la prossima è in programma per il 2033. L'accesso all'area vigilata dalla sacerdotessa suprema dove è custodito lo Specchio sacro raffigurante Amaterasu è interdetto ai laici e ai turisti, che non possono vedere altro se non i tetti degli edifici centrali, nascosti dietro tre alte recinzioni di legno.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Rivoluzione a Tokyo: gli imperatori saranno cremati e sepolti in mausolei "eco-friendly"
15/11/2013
Tokyo, la principessa Ayako sposerà un comune cittadino
20/09/2018 12:18
Padre Mario Bianchin: Portare ai giapponesi il Cielo e la voce di Dio
07/06/2017 11:02
Conoscere Cristo grazie ai libri: la conversione di una suora giapponese
14/03/2019 13:08
Tokyo, le reliquie di Giovanni Paolo II e di Faustina Kowalska, misericordia per tutto il Giappone
14/11/2016 11:13