30 Luglio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 10/08/2012
COREA DEL SUD - GIAPPONE
Lee Myung-bak visita le isole contese da Tokyo e Seoul
Le Dokdo (o Takeshima, in giapponese) sono circondate da un mare molto pescoso. Il Giappone ha richiamato il suo ambasciatore a Seoul e presentato protesta all'ambasciatore sudcoreano a Tokyo. Finora Lee aveva sempre predicato l'amicizia fra Corea e Giappone, nonostante il violento passato dell'invasione nipponica. Stasera alle Olimpiadi la partita di calcio Corea-Giappone.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) - Il presidente sudcoreano Lee Myung-bak si è recato oggi in visita a un gruppetto di isole all'estremo est della penisola, creando tensioni con il Giappone che rivendica anch'esso quei territori.

Le isole - dette Dokdo dai coreani; Takeshima dai giapponesi - sono pressoché equidistanti dalle due nazioni, ma sono contese da anni perché il mare attorno a loro è ricca di pesca.

Lee è giunto in aereo nella zona, presidiata dai coreani fin dal 1954. In tutta l'area era stato dato l'allerta militare. La visita del presidente coreano è fortemente simbolica nel rivendicare la sovranità sugli isolotti.

Per tutta risposta il Giappone ha richiamato il suo ambasciatore da Seoul e ha espresso le sue proteste all'ambasciatore coreano a Tokyo.

La popolazione in Corea si domanda il perché di questo gesto di Lee, che ha sempre perorato la causa di un rapporto amichevole con il Giappone, sebbene molti coreani soffrano ancora della violenta invasione giapponese del secolo scorso (1910-1945).

L'unica risposta è che Lee, quasi alla fine del suo mandato, abbia fatto un gesto "patriottico" per farsi pubblicità, sebbene egli non possa essere rieletto.

Il Giappone ha sempre richiesto che la disputa sulle Dokdo/Takeshima avvenga per via diplomatica.

Curiosamente, il gesto di Lee e le critiche del Giappone avvengono a poche ore dalla partita di calcio Corea-Giappone, che si disputa questa sera alle Olimpiadi di Londra. In ballo vi è la vittoria per la medaglia di bronzo.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
14/08/2012 COREA DEL SUD – GIAPPONE
Cresce la tensione fra Seoul e Tokyo sulle isole Dokdo/Takeshima
12/11/2012 GIAPPONE – COREA DEL SUD
Dokdo/Takeshima, Tokyo e Seoul pronti a trattare
03/07/2006 Corea del Sud – Giappone
Isole Dokdo-Takeshima, continua la tensione diplomatica fra Tokyo e Seoul
28/04/2006 COREA DEL SUD - GIAPPONE
Per due isolette, quasi una guerra tra Corea del sud e Giappone
di Pino Cazzaniga
07/09/2012 CINA – GIAPPONE -COREA DEL SUD
Pechino, Tokyo, Seoul: sulle isole contese, sfumano i venti di pace

In evidenza
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).
ASIA
Il Pime in Cina: uomini nuovi in strutture nuove
di Piero GheddoLa missione in Cina è possibile: deve puntare più alla formazione che alle strutture. L’esempio dei martiri antichi e nuovi. Una sintesi commentata della lettera che il Superiore generale del Pime ha mandato ai suoi confratelli, dopo un viaggio in Cina.
EUROPA - ISLAM
Imam di Nîmes: Lo Stato islamico uccide i cristiani, e rischia di eliminare anche l’islam dall’Europa
di Hocine Drouiche*L’islam politico sta diventando un “islam delinquente” che valorizza la menzogna, l’odio, l’inimicizia. I nemici sono i “cristiani” e tutto l’occidente. Ma l’islam ha avuto epoche in cui dialogo, ragione, incontro, assimilazione erano tenuti in grande stima. L’islam guerriero che tanto affascina molti giovani, è frutto di miti e manipolazioni e spinge all’islamofobia. E’ tempo di far nascere e crescere un islam europeo, garante della libertà di coscienza e capace di convivere con cristiani ed ebrei. Risolvere col dialogo il problema palestinese.

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate