21 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 14/06/2017, 10.15

    INDIA

    Madhya Pradesh, una suora arrestata (e rilasciata) per ‘conversioni forzate’

    Nirmala Carvalho

    Suor Bina Joseph e quattro ragazze rimaste in custodia della polizia ferroviaria per 12 ore. Rilasciate dopo l’interrogatorio. La denuncia da parte dei giovani fondamentalisti indù del Bajrang Dal e Matrushakti. Vescovo di Bhopal: “L’atteggiamento degli agenti è da condannare”.

    Bhopal (AsiaNews) – Una suora cattolica e quattro ragazze che erano in sua compagnia sono state arrestate ieri sera mentre erano sul treno Shipra Express diretto a Bhopal, in Madhya Pradesh. Provenienti dallo Stato del Jharkhand, le donne sono state fermate alla stazione di Satna dalla polizia ferroviaria statale e fatte scendere dal convoglio. Contro suor Bina Joseph, della congregazione delle Carmelitane di santa Teresa, i fondamentalisti indù di Bajrang Dal [ala giovanile militante del Vishwa Hindu Parishad (Vhp), ndr] e Matrushakti (ramo femminile del Vhp) hanno presentato una denuncia di conversioni forzate nei confronti delle ragazze. Ad AsiaNews mons. Leo Cornelio, arcivescovo di Bhopal, condanna “con forza le molestie degli elementi radicai che professano la loro fedeltà e alleanza politica con il partito di governo [Bjp, Bharatiya Janata Party – ndr]. Tutto ciò è assolutamente sbagliato e va contro la libertà di ogni cittadino indiano”.

    L’arcivescovo lamenta che la suora “stava viaggiando su un mezzo di trasporto pubblico, quando è stata vittima di molestie, intimidazione e umiliazione da parte delle polizia. Il comportamento degli agenti è da condannare”. Infatti la religiosa e le giovani sono rimaste in custodia degli agenti per almeno 12 ore, prima di essere trasferite presso la stazione di polizia di Satna. Qui Balbeer Raman, il magistrato incaricato della vicenda, ha detto che “le accuse contro la suora non sono state provate. Le sue accompagnatrici sono tutte cristiane. Non possiamo aprire un caso solo perché lo vogliono gli attivisti del Bajrang Dal”. In seguito all’interrogatorio, suor Bina e altre tre ragazze sono state rilasciate, mentre la quarta (minorenne) è stata accompagnata in un centro per minori in attesa dei genitori.

    Dal canto loro, i fondamentalisti continuano a ribadire la colpevolezza della suora. Meenakshi Nema, del gruppo Matrushakti, ha raccontato a The Indian Express come si sarebbero realmente svolti i fatti: “Abbiamo avuto una soffiata che 30 ragazze venivano trasportate per le conversioni. Ma quando esse hanno avvertito il pericolo, si sono sparpagliate in altri compartimenti. Noi abbiamo acciuffato quelle che erano scese dal treno per riempire le bottiglie d’acqua. Dopo una iniziale ammissione di conversione, le donne hanno ritrattato”.

    Mons. Cornelio denuncia “l’atteggiamento dei gruppi estremisti affiliati al partito di governo che colpiscono la minoranza cristiana con ogni mezzo subdolo. Il governo non sta facendo abbastanza per arginare questi gruppi, che traggono vantaggio dal fato che il Bjp è al potere e la legge anti-conversione viene abusata in Madhya Pradesh. Nello Stato ai cristiani vengono attribuite false accuse di conversioni estorte con la forza”.

    Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), aggiunge: “Il Gcic contesta l’eccesso della polizia contro i cristiani. La suora non stava facendo nulla di illegale o criminale. Il clima di impunità che circonda i fanatici dello zafferano mette in pericolo la vita della minuscola popolazione cristiana dello Stato, che è stato uno dei primi ad approvare il Madhya Pradesh Freedom of Religion Act(1968), modificato nel 2013”. Il leader cristiano spiega che la legge obbliga “chiunque voglia convertirsi ad ottenere in precedenza il permesso di un agente distrettuale e commina il carcere per le conversioni forzate”. Poi ricorda che l’arresto di ieri non è il primo episodio di questo tipo. A maggio 11 cristiani sono stati denunciati per “rapimento e conversioni forzate” per aver accompagnato alcuni bambini ad un centro estivo.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    26/04/2017 12:02:00 INDIA
    Madhya Pradesh: dopo otto anni, vescovo assolto dall’accusa di conversione forzata

    Mons. Mathew Vaniakizhakkel è il vescovo emerito di Satna. Insieme a cinque cattolici, nel 2009 egli è stato denunciato per conversione, cospirazione e disturbo della pace tra le religioni. L’accusatore poi si è pentito e ha chiesto perdono. Leader cristiano: “La legge anticonversione è uno strumento per molestare i cristiani”.



    16/06/2017 12:12:00 INDIA
    Madhya Pradesh: incriminata per rapimento di minori la suora arrestata con false accuse

    Suor Bina Joseph indagata secondo la sezione 363 del Codice penale indiano. Il padre della ragazza minorenne con cui viaggiava è stato “costretto a sporgere denuncia” dai fondamentalisti indù. Sajan K George: “La Costituzione garantisce uguale riconoscimento a tutte le religioni. Purtroppo alcuni sono più uguali di altri”.



    15/06/2017 08:52:00 INDIA
    Cristiani del Madhya Pradesh: giustizia per la suora arrestata con false accuse di conversioni forzate

    Suor Bina Joseph è “traumatizzata”. La religiosa rinchiusa per 12 ore insieme a quattro ragazze tribali. L’arcidiocesi di Bhopal presenta un esposto al capo delle ferrovie statali. Le donne si trovano nel Centro pastorale. Vice provinciale delle carmelitane: “Continueremo a servire i poveri”.



    20/09/2017 10:34:00 INDIA
    Madhya Pradesh, chiuso un collegio cattolico. Vescovo di Sagar: Vogliono cacciare i cristiani

    L’ostello ospita da 20 anni gli studenti tribali poveri della zona. La Chiesa ha comprato la proprietà in maniera legale e i documenti sono in regola. Mons. Anthony Chirayath: “Falsa l’accusa di aver convertito 200 persone”. Mons. Cornelio: “I nazionalisti vogliono che i tribali tornino alla religione indù. Ma essi non sono mai stati induisti”.



    21/07/2015 INDIA
    Kerala, integralisti indù convertono “in modo forzato” 39 dalit cristiani
    I senza casta, fascia più debole della società, vengono attirati dai vantaggi che spettano a chi diventa indù, sikh o buddista. Il Vhp (partito fondamentalista) organizza questa conversione da quasi un anno. Sajan George: “È contro la costituzione garantire vantaggi a tutti meno che ai cristiani”.



    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®