26/04/2010, 00.00
FILIPPINE – TAIWAN
Invia ad un amico

Missionari filippini tra gli anziani buddisti, taoisti e cristiani a Taiwan

di Santosh Digal
Da oltre 10 anni i missionari filippini del Verbo divino aiutano gli anziani di tutte le fedi a uscire dalla solitudine e dall’emarginazione, proponendo loro corsi di lingua, canto, danza e lo studio della Bibbia. I corsi sono anche occasione di conversioni. La scorsa Pasqua 5 anziani hanno ricevuto il battesimo.

Manila (AsiaNews) –  Ridare dignità agli anziani di Taiwan attraverso lezioni di lingua, canto, ballo, fotografia e lo studio della Bibbia. È questo lo scopo del One World Community Services Center, istituto diretto dai missionari filippini del Verbo divino, da 10 anni impegnati nell’offrire agli anziani cristiani buddisti e taoisti un’alternativa all’emarginazione e alla solitudine. L’iniziativa è anche un’occasione per far conoscere ai non cristiani i valori del Vangelo e sviluppare il dialogo interreligioso.   

P. Edgar Bugtong, direttore dell’istituto, afferma: “Le nostre lezioni aiutano gli anziani a comprendere il loro valore, i loro desideri e che c’è qualcuno che li ama. Attraverso i corsi, essi imparano l’aiuto reciproco necessario per combattere la depressione, la solitudine e anche per riallacciare i legami famigliari”. “Per noi – aggiunge il sacerdote – insegnare a queste persone il rispetto per la propria vita e la dignità è un modo per servire la missione della Chiesa qui a Taiwan”.

A tutt’oggi frequentano l’istituto circa 572 anziani e la maggior parte di loro non è cristiana.  I corsi, tenuti da docenti professionisti, ricevono i fondi del governo, che permettono a ciascun studente di pagare un contributo di circa 20 euro all’anno. Le lezioni comprendono studio di inglese, cinese e giapponese, canto, danze tradizionali e fotografia. Per chi vuole vi è anche la possibilità di imparare l’inglese studiando i testi della Bibbia. P. Edgar racconta che “all’inizio molti anziani sono diffidenti, per paura di doversi convertire al cristianesimo, ma con  il tempo capiscono che nessuno vuole indottrinarli alla fede cristiana”. 

Per alcuni la scoperta dei valori cristiani attraverso il corso è stata però occasione di conversione e la scorsa Pasqua 5 anziani hanno ricevuto il battesimo.  “Negli ultimi anni  – aggiunge – p. Edgar – questo è stato il gruppo più numeroso ad avere ricevuto il battesimo nel nostro centro”. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Taiwan: giovani cristiani, buddisti e taoisti insieme per il dialogo interreligioso
16/08/2012
La Società del Verbo Divino festeggia i cento anni di missione nelle Filippine
22/08/2009
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Uttar Pradesh: arrestati tre cristiani nepalesi perché ‘diffondevano il cristianesimo’
12/01/2018 15:30
Seoul, la Quaresima “ponte” per il dialogo fra le fedi
05/04/2011