22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 25/10/2017, 15.32

    INDIA

    Mons. Barwa: le vittime cristiane di Kandhamal meritano maggiori risarcimenti



    Oggi i leader cristiani dell’Orissa hanno presentato un documento alle autorità. Il testo chiede di applicare la sentenza della Corte suprema che stabilisce ricompense più elevate per le vittime del pogrom del 2008. Arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar: “Preghiamo per i sette cristiani innocenti ancora in carcere”.

    Cuttack-Bhubaneswar (AsiaNews) – “Le vittime cristiane di Kandhamal meritano maggiori risarcimenti”. Lo afferma ad AsiaNews mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar, a sostegno del memorandum presentato oggi da alcuni leader cristiani dell’Orissa. Nel documento essi chiedono al governo statale che venga applicata la sentenza della Corte suprema dell’India. Nell’agosto 2016 i giudici hanno stabilito che le vittime dei pogrom scatenati in Orissa nel 2008 dai radicali indù devono ricevere ricompense più elevate. Finora, lamentano i leader religiosi, ancora non è stata distribuita alcuna somma, anche se “i soldi sono già nelle casse dell’amministrazione del distretto”.

    Il memorandum è stato consegnato a Drunda D, esattrice delle tasse di Kandhamal. La funzionaria ha ricevuto in forma privata alcune tra le più note personalità cristiane dello Stato: Paul Pradhan, leader dei cristiani tribali; Klesha Pradhan, segretario generale a Kandhamal della Church of North India, che raduna le maggiori Chiese protestanti dell’India settentrionale; il rev. Sushant Nayak, moderatore della Kandhamal Baptist Church; p. Ajaya Kumar Singh, sacerdote dell’arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar.

    Il documento riporta varie disposizioni del verdetto dei giudici supremi, finora rimaste lettera morta. Tra queste, le quote aggiuntive di risarcimento: 300mila rupie (3.900 euro) per ogni vittima, oltre a quelle già versate in passato; 30mila rupie (392 euro) per le ferite permanenti e 10mila (circa 131 euro) per quelle meno gravi; 70mila rupie (915 euro) per le case distrutte.

    I leader cristiani ricordano che la Corte ha imposto la riapertura dei 315 casi registrati – e mai perseguiti – di violenze settarie, così come nuove indagini per i processi che non hanno portato ad alcun verdetto. Su 362, solo 78 sono giunti a sentenza.

    I cristiani, dichiara mons. Barwa, “vogliono la pace, ed è per questo che si battono con il governo dell’Orissa”. A proposito dei sette cristiani incolpati ingiustamente dell’omicidio dello swami Laxamanananda, che nel 2008 ha scatenato la scintilla di quelle violenze, l’arcivescovo riferisce: “Sono tutti ancora in carcere. Il loro caso è affidato a bravi avvocati, che stanno facendo del loro meglio per il rilascio. Preghiamo affinchè essi possano tornare presto dalle loro famiglie”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/08/2016 11:56:00 INDIA
    Corte suprema: Maggiori risarcimenti alle vittime cristiane di Kandhamal

    Il tribunale supremo ha stabilito che il pagamento concesso in precedenza è inadeguato. Nel 2011 il governo locale di Kandhamal ha stanziato 273mila euro per la ricostruzione. Non è stata ancora stabilita l’entità del risarcimento. Attivista cattolico: “È importante che i giudici si siano interessati”.



    02/09/2016 09:12:00 INDIA
    Mons. Barwa: Madre Teresa porti la pace a Kandhamal

    Il vescovo dell’Orissa chiede l‘intercessione della futura santa per riportare pace e riconciliazione. Il prossimo 4 settembre, giorno in cui la Madre verrà canonizzata, in India si terranno celebrazioni, festeggiamenti e incontri.



    23/01/2018 12:56:00 INDIA
    Orissa, 534 cresime nella Chiesa perseguitata del Kandhamal

    Nel distretto si sono svolte tre cerimonie di Confermazione. Nel 2008 lo Stato indiano è stato teatro del più violento pogrom contro i cristiani. 175 ragazzi cresimati nella parrocchia di san Pietro di Pobingia; altri 88 giovani nella parrocchia di san Sebastiano a Saramuli; 271 ragazzi della parrocchia di san Giuseppe di Godapur.



    24/08/2017 08:37:00 INDIA
    Mons. Barwa: Il Kandhamal Day a ricordo delle sofferenze dei cristiani

    Domani ricorre il nono anniversario dei pogrom contro i cristiani dell’Orissa. A Kandhamal più di 10mila persone di ogni fede si uniranno insieme “per mostrare solidarietà e amore” alle vittime. L’arcivescovo: “Vogliamo l’applicazione della sentenza della Corte suprema che accorda maggiori risarcimenti”.



    26/02/2016 11:01:00 INDIA
    Kandhamal, inaugurato il primo sito internet sulle vittime dell’Orissa

    Il sito è stato creato da un gruppo di attivisti, avvocati, intellettuali e artisti con lo scopo di essere “una fonte autentica di informazioni” sulle violenze del 2008 contro i cristiani. Il governo dell’Orissa ha nominato due commissioni di inchiesta, ma i risultati del loro lavoro non sono stati resi noti. Fino a gennaio 2016, presentate 3.232 denunce, ma solo 827 sono state registrate. Il tasso di assoluzione nei processi di omicidio è dell’88,6%.





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®