16 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/10/2013, 00.00

    INDIA

    Pogrom in Orissa: ergastolo per i sette cristiani innocenti

    Nirmala Carvalho

    Vescovo emerito di Cuttack-Bhubaneshwar promette: “Faremo appello”. I condannati sono accusati dell’omicidio di un leader indù, che scatenò le violenze anticristiane del 2008. Contro di loro non esistono prove. I maoisti hanno sempre rivendicato l’assassinio.

    Mumbai (AsiaNews) - Condannati al carcere a vita: è la sentenza emessa oggi da un tribunale dell'Orissa contro sette cristiani innocenti, accusati senza prove dell'omicidio del leader indù Laxamananda Saraswati, la cui morte scatenò i violenti pogrom anticristiani del 2008. Immediata la reazione di mons. Raphael Cheenath, arcivescovo emerito di Cuttack-Bhubaneshwar: "Faremo appello all'Alta corte contro questo verdetto ingiusto e inaccettabile". "I maoisti - ha sottolineato ad AsiaNews - hanno rivendicato due volte la loro responsabilità per l'omicidio dello swami Laxamananda e dei suoi quattro seguaci".

    Dopo decine di rinvii e processi farsa, il primo ottobre scorso i giudici della Session Court (tribunale regolare) di Phulbani hanno condannato i sette cristiani per l'assassinio del leader indù, rimandando a oggi la lettura della sentenza.

    Ad AsiaNews Sajan George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), definisce la condanna "una presa in giro, la triste dimostrazione di come funziona il sistema giudiziario indiano". I giudici, aggiunge, "erano in combutta con le forze ultranazionaliste indù e di proposito hanno rimandato udienze e processi in modo regolare. Siamo tutti d'accordo che il principio fondamentale di una democrazia è dare uguale protezione e giustizia in base alla legge: nel nostro caso questi sette uomini non sono stati giudicati secondo tale principio". 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/10/2013 INDIA
    Pogrom dell’Orissa, leader cristiano: In India sistema giudiziario ‘criminale’
    Il tribunale di Phulbani, che ha condannato all’ergastolo sette cristiani innocenti, ha assolto ieri cinque persone per un’accusa di rogo: in entrambi i casi non esistevano prove contro gli imputati. Per Sajan George, presidente del Global Council of Indian Christians, i pogrom dell’Orissa sono “tristemente unici, per la portata delle violenze e la totale assenza di giustizia”.

    19/12/2012 INDIA
    Orissa: da 4 anni, ancora in carcere 7 cristiani innocenti
    Sono accusati dell’omicidio di Laxamananda Saraswati, che diede inizio ai pogrom anticristiani del 2008. Anche se i maoisti hanno sempre rivendicato l’assassinio, la polizia ha arrestato i cristiani, inventando storie false o prelevandoli nel cuore della notte. Leader cristiano: in Orissa una giustizia mascherata, che minaccia le vittime e scagiona i veri colpevoli.

    25/10/2012 INDIA
    Chiesa del Kandhamal: dopo i pogrom, segnali di pace tra indù e cristiani
    Nel villaggio di Bodimunda, negozianti e tassisti indù boicottavano i cristiani, per timore di multe. Ora non vi è nessuna forma di isolamento. A Dodobali, cinque famiglie cattoliche hanno potuto ricostruire le loro case e fanno parte del consiglio del villaggio.

    27/08/2012 INDIA
    Pogrom anticristiani del Kandhamal: quattro anni dopo
    Famiglie relegate in ghetti; discriminazione sociale, economica e politica; 10mila persone ancora senza una casa; giustizia a metà o del tutto assente. Un gruppo di attivisti, giornalisti e scrittori ha visitato alcuni villaggi colpiti dalle violenze dei nazionalisti indù nel 2008 e ha pubblicato un rapporto.

    18/06/2012 INDIA
    Orissa: 50 nazionalisti indù attaccano cristiani. Paura di nuovi pogrom
    Feriti in modo grave il pastore di una Chiesa pentecostale e 12 famiglie della sua comunità, nel distretto di Balasore. La polizia sequestra esplosivi e dinamite in un altro distretto (Puri) dell’Orissa. Secondo il Global Council of Indian Christians (Gcic), i nazionalisti indù stanno preparando un “piano diabolico” per ripetere le violenze del 2008 in Kandhamal.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®