22 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/11/2017, 11.41

    PAKISTAN

    Mons. Joseph Arshad è il nuovo presidente della Conferenza episcopale

    Kamran Chaudhry

    L’impegno più urgente: formare i catechisti, “avanguardia” della missione evangelizzatrice. Proclamato l’anno dell’Eucaristia, per la crescita spirituale e il riinnovamento interiore. Il servizio e la preghiera per il Pakistan.

    Lahore (AsiaNews) – Mons. Joseph Arshad, 53 anni di cui 14 spesi al servizio diplomatico della Santa Sede, è il nuovo presidente della Conferenza episcopale del Pakistan. La decisione è stata presa durante il secondo incontro plenario annuale dei vescovi, fra il 9 e il 10 novembre, al Renewal centre di Lahore. Egli succede all’arcivescovo di Karachi Joseph Coutts, 72 anni.

    Insieme a lui, mons. Benny Mario Travas, vescovo di Multan, è stato scelto come vicepresidente. I vescovi hanno anche proclamato “L’anno dell’Eucaristia” in Pakistan, che si estenderà dal prossimo 26 novembre fino al 25 novembre del 2018, giorno della solennità di Cristo Re. In un comunicato della scorsa settimana, la Conferenza episcopale definisce questo periodo un “tempo di crescita spirituale e rinnovamento interiore”, inteso a “condividere l’amore di Cristo con tutta l’umanità attraverso il servizio dedito al nostro Paese”, per il quale è necessario “pregare più intensamente”.

    Per mons. Arshad, uno dei principali obiettivi è migliorare la formazione di sacerdoti e catechisti, “avanguardia” della missione evangelizzatrice, perché l’assenza di figure qualificati a condurre la missione della Chiesa è uno dei principali problemi all’evangelizzazione.

    “I catechisti sono l’avanguardia nella missione evangelizzatrice, i preti vengono dopo”, insiste mons. Arshad ad AsiaNews. “La rete dei nostri educatori alla fede dovrebbe essere più forte. Stiamo conducendo nuovi programmi al Centro nazionale di formazione per catechisti, nel villaggio di Khushpur, provincia del Punjab. Stiamo anche cercando di focalizzarci nella miglior preparazione dei candidati in seminario. I giovani sanno poco del loro stesso catechismo”. “Inoltre – continua il presidente –  la nostra comunità ha poche risorse e solo l’istruzione può cambiare la situazione. Oltre la preparazione spirituale, abbiamo adottato una politica di educazione nazionale che viene applicata in tutte e sei le diocesi e a Quetta, il vicariato apostolico”.

    Mons. Arshad guida anche la commissione per le comunicazioni sociali e la commissione nazionale Giustizia e Pace. Lo scorso anno, papa Francesco lo ha scelto come amministratore apostolico per la diocesi settentrionale di Islamabad-Rawalpindi. Il 10 dicembre 2016, il presidente pakistano Mamnoon Hussain gli ha conferito il premio National Human Rights Award.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/11/2016 11:34:00 PAKISTAN
    Pax Christi International 2016 alla Commissione Giustizia e pace del Pakistan

    Il riconoscimento è stato consegnato a Ginevra ed è condiviso con la Commissione per i diritti umani. Da 30 anni l’associazione cattolica promuove e protegge i diritti della popolazione, in particolare delle minoranze religiose. Puntare sull’educazione dei bambini, eliminare gli insulti e i commenti intolleranti nei libri di testo.



    12/08/2016 10:37:00 PAKISTAN
    Vescovi del Pakistan: il Paese riscopra le sue radici di tolleranza e rispetti le minoranze

    In occasione della Giornata nazionale per le minoranze, mons. Joseph Arshad, vescovo di Faisalabad, ha chiesto che “i gruppi non musulmani siano inseriti a piano titolo nella società come riconoscimento per i loro meriti”. L’arcivescovo di Lahore ricorda che “il fondatore del Pakistan aveva promesso rispetto per tutte le religioni, mentre ora siamo in preda all’intolleranza”.

     



    15/10/2016 10:30:00 PAKISTAN
    Pakistan, estremisti islamici in piazza per impiccare la “blasfema” Asia Bibi

    Manifestazioni a Lahore, Islamabad, Karachi e in altre parti del Paese. Scandendo lo slogan #HangAsia, essi chiedono che la donna cristiana e madre di cinque figli sia giustiziata. L’ira e la frustrazione dei cristiani affidata ai social network. Il Pakistan “non garantisce sicurezza e giustizia alle minoranze”. 

     



    14/09/2009 THAILANDIA
    La diocesi di Nakhon Sawan festeggia il suo nuovo vescovo
    Il 12 settembre oltre 5000 fedeli tra cui molti tribali della diocesi Nakhon Sawan hanno accolto mons. Joseph Phibun Visitnonthachai. Attraverso il motto “Dio è amore” egli ha ricordato loro l’esempio dell’amore di Cristo morto in croce per salvarci dai nostri peccati.

    17/12/2015 PAKISTAN
    Vescovo di Faisalabad: Vivere il Natale con l’ansia e la gioia dei pastori di Betlemme
    Mons. Joseph Arshad condivide con AsiaNews il suo Messaggio di Natale. Ricorda l’annuncio della nascita di Gesù ai pastori, “pieni di gioia e di amore per aver trovato il piccolo bambino Salvatore del mondo”. Riporta le parole di papa Benedetto XVI “che ha spiegato che il Natale è un evento, un fatto”. Le sfide attuali dell’umanità sono un segnale d’allarme ai cristiani. L’invito di papa Francesco ad essere umili come “Dio che si è rivelato attraverso Gesù, di umili origini” e a servire gli altri “come ha fatto Gesù”.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®