09/07/2015, 00.00
MYANMAR
Invia ad un amico

Myanmar, l’8 novembre si vota per le prime elezioni democratiche dal 1990

I partiti che si contenderanno la vittoria sono quello della giunta militare al governo (Usdp) e la Nld, guidata da Aung San Suu Kyi. Il premio Nobel per la pace è stato però escluso dalla corsa alla presidenza, la carica più alta del Paese.

Naypyidaw (AsiaNews/Agenzie) – La commissione elettorale del Paese, in una nota apparsa sul proprio sito internet, ha reso nota la data in cui si terranno le prossime elezioni democratiche: 8 novembre 2015.

È dal 2010 che il governo (civile per forma ma militare de facto) ha promesso nuove elezioni. Il prossimo novembre si affronteranno alle urne – oltre che a partiti minoritari – l’Union Solidarity and Development Party (Usdp), partito al governo, e la National Legue for Demcracy (Nld) il cui leader, Aung San Suu Kyi è stata estromessa lo scorso 25 dalla corsa alla presidenza, la carica più alta del Paese.

I due partiti sono gli stessi che nel 1990 avevano animato le ultime elezioni democratiche del Paese, stravinte dal partito di Suu Kyi, ma di cui la giunta militare al potere non aveva riconosciuto l’esito.

La Nld ha poi boicottato le lezioni “democratiche” del 2010 perché il suo leader non era stato ammesso alle candidature. Essendo a quell’epoca ancora agli arresti domiciliari, il premio Nobel per la pace non poteva assumere alcuna carica.

Le prossime elezioni saranno utili per la formazione del nuovo parlamento, che avrà poi il compito di nominare il presidente. L’esclusione di Aung San Suu Kyi dalla carica è stata giustificata dalla giunta dal fatto che suo marito e i due figli sono britannici. La Nld ha annunciato che deciderà se partecipare alle elezioni entro tre giorni dalla comunicazione della data ufficiale.

Soe Win Than, analista della Bbc, afferma che tutti i partiti dovrebbero correre alle elezioni che vedranno “la più nutrita partecipazione di partiti all’opposizione” della storia del Paese.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Myanmar: al via il nuovo Parlamento, primo passo verso la democrazia
01/02/2016 08:58
Rimosso il presidente della giunta al governo. Tensioni anche nel partito di Aung San Su Kyi
13/08/2015
Elezioni in Myanmar, la Signora denuncia: più di 100 violazioni delle regole elettorali
03/11/2015
Aung San Suu Kyi incontra alti funzionari del partito di opposizione
16/12/2009
La Corte suprema birmana respinge l’appello: la Nld è un partito illegale
28/01/2011