10/01/2009, 00.00
ITALIA

Padre Bernardo Cervellera riceve il Premio Giuliano Ragno 2008

La consegna del premio questa mattina nella sede milanese di Avvenire. Alla base del riconoscimento “l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia” e il contributo missionario su temi delicati “come il rapporto Chiesa-Cina”.

Milano (AsiaNews) - “Per l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia”. Con questa motivazione padre Bernardo Cervellera, missionario del Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere), ha ricevuto questa mattina il “Premio giornalistico Giuliano Ragno”, dedicato al grande inviato e vicedirettore di “Avvenire”, morto prematuramente nel 1998.

Il premio, istituito dal giornale cattolico insieme con la famiglia Ragno, viene attribuito ogni anno a un giornalista che si sia distinto nell’affrontare vicende e tematiche dello scenario internazionale. Il premio per il 2008 è stato conferito nella sede milanese di “Avvenire”, in un clima di sobria, schietta commozione e amicizia, alla presenza di Enrica, la vedova di Giuliano, dei figli e dei nipoti, del direttore di “Avvenire”, Dino Boffo, dell’inviato Elio Maraone e di altri colleghi.

Il premio “ha raggiunto il decimo anno di istituzione”, proprio in quel 2008 in cui “Avvenire” festeggia i 40 anni di storia, ha sottolineato la signora Enrica: nei premiati dal ‘98 ad oggi, perciò, riconosciamo una “dedizione al lavoro e il valore professionale presente in tutti quanti partecipano alla realizzazione del quotidiano”. “Padre Cervellera rappresenta bene l’ideale di giornalista per il quale il premio è stato istituito”, aveva detto in precedenza il direttore Boffo, sottolineando il contributo offerto dal missionario ad “Avvenire” in termini sia di reportage sia di analisi ed editoriali, in particolare su un tema delicato come il rapporto Chiesa-Cina.

Cervellera ha ricordato come proprio con un reportage dal Libano chiestogli da Giuliano Ragno fosse iniziata la sua collaborazione con “Avvenire”. Poi ha parlato del suo amore per l’Asia, non più meta “esotica” ma oramai protagonista dell'economia e della politica mondiali, chiamata - anche grazie al ruolo di “mediazione culturale” svolto dai cattolici, in ciò autenticamente missionario - ad aprirsi alla cultura dei diritti umani e della libertà religiosa.

Cervellera, missionario del Pime, dal 2003 è direttore dell’agenzia “AsiaNews”. Nato a Grottaglie (Taranto) il 20 agosto 1951, laurea in filosofia alla Cattolica di Milano nel 1975, ordinato prete nel '78, è stato redattore di “Mondo e missione”. Dal 1997 al 2002 ha diretto l’agenzia “Fides”. Dal 1995 al ‘97 ha vissuto a Pechino, dove ha anche insegnato all’Università di Beida storia della civiltà occidentale.(LR)

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Angelo Caloia: Il premio Vittorino Colombo a p. Cervellera, appassionato missionario e giornalista
15/10/2012
Simposio di AsiaNews, p. Cervellera: Affidiamo alla Madonna di Sheshan l’evangelizzazione della Cina
24/05/2017 13:03
Sacerdote cinese: Le gioie e i dolori della mia missione, soffocata dalla politica
01/06/2017 10:37
Domani il premio St. Vincent di giornalismo: tra i vincitori anche AsiaNews
14/09/2007
Padova, al direttore di AsiaNews il Premio internazionale Sant'Antonio
07/06/2006