2 Settembre 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato

invia ad un amico visualizza per la stampa


» 10/01/2009
ITALIA
Padre Bernardo Cervellera riceve il Premio Giuliano Ragno 2008
La consegna del premio questa mattina nella sede milanese di Avvenire. Alla base del riconoscimento “l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia” e il contributo missionario su temi delicati “come il rapporto Chiesa-Cina”.

Milano (AsiaNews) - “Per l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia”. Con questa motivazione padre Bernardo Cervellera, missionario del Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere), ha ricevuto questa mattina il “Premio giornalistico Giuliano Ragno”, dedicato al grande inviato e vicedirettore di “Avvenire”, morto prematuramente nel 1998.

Il premio, istituito dal giornale cattolico insieme con la famiglia Ragno, viene attribuito ogni anno a un giornalista che si sia distinto nell’affrontare vicende e tematiche dello scenario internazionale. Il premio per il 2008 è stato conferito nella sede milanese di “Avvenire”, in un clima di sobria, schietta commozione e amicizia, alla presenza di Enrica, la vedova di Giuliano, dei figli e dei nipoti, del direttore di “Avvenire”, Dino Boffo, dell’inviato Elio Maraone e di altri colleghi.

Il premio “ha raggiunto il decimo anno di istituzione”, proprio in quel 2008 in cui “Avvenire” festeggia i 40 anni di storia, ha sottolineato la signora Enrica: nei premiati dal ‘98 ad oggi, perciò, riconosciamo una “dedizione al lavoro e il valore professionale presente in tutti quanti partecipano alla realizzazione del quotidiano”. “Padre Cervellera rappresenta bene l’ideale di giornalista per il quale il premio è stato istituito”, aveva detto in precedenza il direttore Boffo, sottolineando il contributo offerto dal missionario ad “Avvenire” in termini sia di reportage sia di analisi ed editoriali, in particolare su un tema delicato come il rapporto Chiesa-Cina.

Cervellera ha ricordato come proprio con un reportage dal Libano chiestogli da Giuliano Ragno fosse iniziata la sua collaborazione con “Avvenire”. Poi ha parlato del suo amore per l’Asia, non più meta “esotica” ma oramai protagonista dell'economia e della politica mondiali, chiamata - anche grazie al ruolo di “mediazione culturale” svolto dai cattolici, in ciò autenticamente missionario - ad aprirsi alla cultura dei diritti umani e della libertà religiosa.

Cervellera, missionario del Pime, dal 2003 è direttore dell’agenzia “AsiaNews”. Nato a Grottaglie (Taranto) il 20 agosto 1951, laurea in filosofia alla Cattolica di Milano nel 1975, ordinato prete nel '78, è stato redattore di “Mondo e missione”. Dal 1997 al 2002 ha diretto l’agenzia “Fides”. Dal 1995 al ‘97 ha vissuto a Pechino, dove ha anche insegnato all’Università di Beida storia della civiltà occidentale.(LR)

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
15/10/2012 ITALIA - CINA
Angelo Caloia: Il premio Vittorino Colombo a p. Cervellera, appassionato missionario e giornalista
di Angelo Caloia
10/03/2009 ITALIA
Piero Gheddo: La missione è annuncio di Cristo, non generica filantropia
di Piero Gheddo
25/03/2015 ITALIA
Tutti abbiamo bisogno della misericordia di Dio
di Piero Gheddo
07/06/2006 Italia
Padova, al direttore di AsiaNews il Premio internazionale Sant'Antonio
14/09/2007 ITALIA
Domani il premio St. Vincent di giornalismo: tra i vincitori anche AsiaNews

In evidenza
INDIA
Card. Toppo: Imparare dai tribali dell’India ad avere cura della terra e dei suoi abitanti
di Nirmala CarvalhoL’arcivescovo di Ranchi parla ad AsiaNews in occasione della Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato (1 settembre). Nel Paese “più di un milione di tribali è cattolico, e nella nostra cultura noi rispettiamo la natura e ne celebriamo i doni”. Oggi “per essere veri testimoni di Cristo dobbiamo rispondere alla crisi ecologica attraverso una profonda conversione spirituale”.
VATICANO-IRAQ
P. Samir di Amadiya: Il Papa è la voce dei profughi irakeni
di Bernardo CervelleraIl sacerdote caldeo ha incontrato papa Francesco chiedendogli di tenere alta l’attenzione del mondo sui profughi cristiani di Mosul e della Piana di Ninive. Nella sua diocesi vivono 3500 famiglie cristiane e quasi mezzo milione di yazidi fuggiti davanti alle violenze dello Stato islamico. L’Isis non è tutto l’islam e vi sono musulmani che vogliono un Iraq della convivenza. I cristiani potrebbero emigrare, ma rimangono nella loro terra. I progetti di aiuto ai rifugiati: la scuola per i bambini, lavoro per gli adulti, una casa per ogni famiglia. L’appello di AsiaNews.
LIBANO
La Dichiarazione di Beirut: i musulmani in difesa della libertà dei cristianiLibertà di fede, di educazione e di opinione difese citando il Corano. Esse sono alla base dello Stato di diritto, che non deve essere uno Stato religioso. L’organo di riferimento dei sunniti del Libano condanna senza appello la violenza in nome di Dio. Il testo integrale del messaggio.

Dossier

Terra Santa Banner


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate