27 Maggio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 10/01/2009
ITALIA
Padre Bernardo Cervellera riceve il Premio Giuliano Ragno 2008
La consegna del premio questa mattina nella sede milanese di Avvenire. Alla base del riconoscimento “l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia” e il contributo missionario su temi delicati “come il rapporto Chiesa-Cina”.

Milano (AsiaNews) - “Per l’attenzione appassionata, acuta e puntuale alle vicende dell’Asia”. Con questa motivazione padre Bernardo Cervellera, missionario del Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere), ha ricevuto questa mattina il “Premio giornalistico Giuliano Ragno”, dedicato al grande inviato e vicedirettore di “Avvenire”, morto prematuramente nel 1998.

Il premio, istituito dal giornale cattolico insieme con la famiglia Ragno, viene attribuito ogni anno a un giornalista che si sia distinto nell’affrontare vicende e tematiche dello scenario internazionale. Il premio per il 2008 è stato conferito nella sede milanese di “Avvenire”, in un clima di sobria, schietta commozione e amicizia, alla presenza di Enrica, la vedova di Giuliano, dei figli e dei nipoti, del direttore di “Avvenire”, Dino Boffo, dell’inviato Elio Maraone e di altri colleghi.

Il premio “ha raggiunto il decimo anno di istituzione”, proprio in quel 2008 in cui “Avvenire” festeggia i 40 anni di storia, ha sottolineato la signora Enrica: nei premiati dal ‘98 ad oggi, perciò, riconosciamo una “dedizione al lavoro e il valore professionale presente in tutti quanti partecipano alla realizzazione del quotidiano”. “Padre Cervellera rappresenta bene l’ideale di giornalista per il quale il premio è stato istituito”, aveva detto in precedenza il direttore Boffo, sottolineando il contributo offerto dal missionario ad “Avvenire” in termini sia di reportage sia di analisi ed editoriali, in particolare su un tema delicato come il rapporto Chiesa-Cina.

Cervellera ha ricordato come proprio con un reportage dal Libano chiestogli da Giuliano Ragno fosse iniziata la sua collaborazione con “Avvenire”. Poi ha parlato del suo amore per l’Asia, non più meta “esotica” ma oramai protagonista dell'economia e della politica mondiali, chiamata - anche grazie al ruolo di “mediazione culturale” svolto dai cattolici, in ciò autenticamente missionario - ad aprirsi alla cultura dei diritti umani e della libertà religiosa.

Cervellera, missionario del Pime, dal 2003 è direttore dell’agenzia “AsiaNews”. Nato a Grottaglie (Taranto) il 20 agosto 1951, laurea in filosofia alla Cattolica di Milano nel 1975, ordinato prete nel '78, è stato redattore di “Mondo e missione”. Dal 1997 al 2002 ha diretto l’agenzia “Fides”. Dal 1995 al ‘97 ha vissuto a Pechino, dove ha anche insegnato all’Università di Beida storia della civiltà occidentale.(LR)

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
15/10/2012 ITALIA - CINA
Angelo Caloia: Il premio Vittorino Colombo a p. Cervellera, appassionato missionario e giornalista
di Angelo Caloia
10/03/2009 ITALIA
Piero Gheddo: La missione è annuncio di Cristo, non generica filantropia
di Piero Gheddo
25/03/2015 ITALIA
Tutti abbiamo bisogno della misericordia di Dio
di Piero Gheddo
07/06/2006 Italia
Padova, al direttore di AsiaNews il Premio internazionale Sant'Antonio
14/09/2007 ITALIA
Domani il premio St. Vincent di giornalismo: tra i vincitori anche AsiaNews

In evidenza
ASIA
La Veglia per i cristiani perseguitati, nostri maestri nella missione in occidente
di Bernardo CervelleraIl “muro dell’indifferenza e del cinismo”, il mutismo e l’inerzia tante volte denunciati da papa Francesco sono divenuti quasi una fortezza. Davanti alle persecuzioni vi è un strumentalizzazione “confessionale”, che tende a bollare l’islam e tutto l’islam, e una strumentalizzazione “ideologica”, che “dimentica” ciò che accade in Corea del nord o in Cina. E all’Europa sempre più post-cristiana sembra non interessare i cristiani.
RUSSIA - CINA
Patriarcato di Mosca: la Cina autorizza l’ordinazione di sacerdoti ortodossi cinesi sul suo territorio
di Marta AllevatoIl metropolita Hilarion, ‘ministro degli Esteri del Patriarcato’, lo ha riferito al termine della sua visita in Cina, dove ha incontrato i vertici dell’amministrazione statale per gli affari religiosi. Il primo sacerdote dovrebbe servire ad Harbin e in futuro potrebbero avvenire altre due ordinazioni. L’alleanza strategica tra Mosca e Pechino - sullo sfondo della nuova Guerra Fredda con l’Occidente - passa anche per la Chiesa ortodossa, di cui la Repubblica popolare riconosce il ruolo ‘politico’ in Russia.
VATICANO
Papa: Noi e le quattro nuove sante, testimoni della resurrezione “dove più forte è l’oblio di Dio e lo smarrimento dell’uomo”Francesco proclama sante quattro suore, una francese, una italiana, due palestinesi: Maria Alfonsina Danil Ghattas, fondatrice delle Suore del Rosario, e la carmelitana Maria di Gesù Crocifisso (al secolo: Maria Bawardy). Presente Mahmoud Abbas, presidente dell’Autorità palestinese. “Rimanere in Cristo” e coltivare “l’unità fra di noi” sono segni essenziali della testimonianza. Maria Bawardy, “strumento di incontro e di comunione con il mondo musulmano”.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate