24 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 08/06/2012, 00.00

    VATICANO - SRI LANKA

    Papa: una soluzione "globale e condivisa" per la riconciliazione nello Sri Lanka



    Benedetto XVI ha ricevuto oggi il presidente Mahinda Rajapaksa. "La Chiesa cattolica, che offre un contributo rilevante alla vita del Paese attraverso la sua testimonianza religiosa e le attività educative, sanitarie ed assistenziali, continuerà ad impegnarsi per il bene comune, la reciproca comprensione e lo sviluppo integrale di tutti i cittadini".

    Città del Vaticano (AsiaNews) - "I passi compiuti per favorire lo sviluppo economico-sociale e la riconciliazione tra le comunità colpite dal lungo conflitto interno che ha dilaniato" lo Sri Lanka e "l'auspicio che si possa giungere rapidamente ad una soluzione globale e condivisa, corrispondente alle legittime attese di tutte le parti interessate" sono stati i punti centrali dell'incontro tra Benedetto XVI e il presidente Mahinda Rajapaksa, avvenuto questa mattina.

    Il presidente cingalese è stato accompagnato in Vaticano dalla consorte, che è cattolica, e da un seguito di otto uomini e due donne, tra cui il ministro e il viceministro degli Esteri, il governatore della Banca centrale e l'ex ministro della giustizia. Rajapaksa ha donato al pontefice un vaso di terracotta con spezie dello Sri Lanka e un vaso d'argento. Il Papa ha ricambiato con una ceramica smaltata e la copia di una acquaforte del '600 che rappresenta piazza San Pietro.

    Un comunicato diffuso dalla Sala stampa della Santa Sede definisce "cordiali" i colloqui che Rajapaksa ha avuto, oltre che con Benedetto XVI, con mons. Dominique Mamberti, segretario per i Rapporti con gli Stati, nel corso dei quali è stato anche sottolineato come "la Chiesa cattolica, che offre un contributo rilevante alla vita del Paese attraverso la sua testimonianza religiosa e le attività educative, sanitarie ed assistenziali, continuerà ad impegnarsi per il bene comune, la reciproca comprensione e lo sviluppo integrale di tutti i cittadini".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/11/2009 VATICANO
    Papa: una soluzione politica e rispetto dei diritti umani nello Sri Lanka
    Appello di Benedetto XVI al termine dell’udienza generale, nel corso della quale egli ha ribadito il ruolo fondante del cristianesimo nella nascità della “identità europea” e chiesto che tutti coloro che hanno a cuore l’autentico umanesimo e il futuro dell’Europa sappiano riscoprire, apprezzare e proteggerne il grande patrimonio spirituale.

    20/04/2007 VATICANO - SRI LANKA
    Papa: negoziati e rispetto dei diritti umani unica strada per la pace nello Sri Lanka
    Benedetto XVI ha ricevuto il presidente Rajapaksa. In un comunicato, il Vaticano afferma che la Chiesa cattolica “intensificherà il delicato impegno di formare le coscienze, con l’unica ambizione di favorire il bene comune, la riconciliazione e la pace”.

    10/01/2008 VATICANO-IRAQ
    Papa: solidarietà con i cristiani irakeni colpiti dagli attentati
    In un telegramma, Benedetto XVI chiede ai responsabili degli atti di violenza di rinunciare a tali azioni e chiede “a quanti hanno autorità” di lavorare per una soluzione giusta e pacifica dei problemi del Paese.

    31/10/2008 VATICANO – LIBANO
    Papa: ribadisce al presidente Suleiman la sua “attenzione” per il Libano
    Apprezzamento della Santa Sede per lo sforzo che i leader del Paese stanno compiendo per riportare la nazione ad una vita normale. Auspici per una giusta e rapida soluzione della questione palestinese.

    20/07/2011 SRI LANKA
    Rajapaksa: lo Sri Lanka non ha bisogno dei consigli dell’Europa
    Il presidente è intervenuto a un comizio elettorale nella provincia del nord. Dialogo, cooperazione e comprensione reciproca sono le armi che il governo userà per risolvere i problemi del Paese. Ai giovani tamil imprigionati per attività terroristiche: “Useremo con loro una giustizia compassionevole.”



    In evidenza

    ASIA-GMG
    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    SIRIA
    Orrore ad Aleppo: gruppo ribelle “moderato” decapita un bambino palestinese



    Il movimento Nur Eddin Zanki ha sgozzato l’11enne Abdallah Issa al grido di “Allah Akhbar”. Il bambino è stato giustiziato per aver collaborato con l’esercito governativo. Prima di morire egli è stato vittima di torture. Il comando generale, prende una (timida) distanza dalla barbara uccisione. Il gruppo è sostenuto da Turchia, Usa, Qatar e Arabia saudita.

     


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®